Dettagli Recensione

 
Ospedale San Francesco di Nuoro
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Dott. Maurizio Paulis, Neurochirurgia

Durante il periodo dal 2017/2018 ho iniziato ad avvertire delle sensazioni simili a scosse elettriche molto leggere nelle mani ogni volta che toccavo un apparecchio elettromagnetico. Ho cambiato 4 volte il cellulare, pensando che fosse dovuto all’apparecchio, ma quando ho capito che le cause erano altre avvertendo sintomi sempre più intensi, ho deciso di farmi vedere da un medico.

Con la prima diagnosi mi è stato consigliato di andare da un neurochirurgo. In seguito a una lunga ricerca su internet ho trovato il nome di Dr. Maurizio de Paulis, con il quale ho fissato una visita. In seguito agli esami fatti è risultato che mi sarei dovuto operare quanto prima alle vertebre C6 e C7 perchè il rischio era quello di rimanere paralizzato dal collo in giù.

La prima impressione ricevuta al conoscere dr. Paulis è stata quella di una persona giovane ma con grande conoscenza della sua area di specializzazione. Mi ha subito trasmesso sicurezza e fiducia nel suo lavoro.

L’ operazione è stata programmata per il 28 novembre del 2018. Due giorni prima sono stato ricoverato all’Ospedale San Francesco di Nuoro. Il Dr. Paulis e la sua equipe sono stati eccezionali, mi hanno trattato con estrema cura, gentilezza e calma, trasmettendomi fiducia e sicurezza, ovvero quelle sensazioni che ricerchiamo quando affidiamo la nostra vita nelle mani di qualcuno.

Prima dell’operazione il dottore mi ha fornito tutte le spiegazioni su quello a cui sarei andato incontro: quante ore sarebbe durato l’intervento, come si sarebbe intervenuti, i rischi, il tipo di protesi che si sarebbero utilizzate. Anche in questo caso Dr. Paulis mi ha rassicurato e mi ha dato la tranquillità di cui avevo necessità per affrontare l’intervento.

Il giorno del mio intervento son stato il primo ad entrare nel blocco operato. Mi hanno preparato dal primo mattino. Il personale medico e infermieristico mi hanno distratto con chiacchiere mentre mi veniva somministrata l’anestesia. L’operazione è durata 5 ore, più del previsto perché durante l’intervento il Dr. Paulis ha riscontrato che avrebbe dovuto intervenire anche sulla vertebra C5 e sulla dura madre che risultava era lesionata (cosa che non si poteva vedere dagli esami fatti) e ha dovuto intervenire anche su quello. L’intervento è consistito nella rimozione di metà C5 e C7 e la rimozione completa della C6, l’inserimento della protesi e di una placca di sostegno.
Son rimasto ricoverato in ospedale per una settimana durante la quale ho ricevuto tutte le cure necessarie del post-operatorio. Son dovuto rimanere coricato senza mangiare per 24 ore a causa degli effetti dell’anestesia totale. In seguito ho iniziato a sedermi e solo dopo il terzo giorno ad alzarmi e a fare i primi passi. Ogni giorno mi veniva somministrata la terapia e Dr. Paulis veniva a visitarmi. Per le prime 4 settimane ho potuto mangiare liquidi e cose leggere in quanto la sensazione di ingoiare cibi mi provocava fastidio.

Tutti dell'equipe del reparto di Neurochirurgia dell’Ospedale sono estremamente gentili e attenti e molto simpatici, pronti a tirare su il morale ai pazienti.

In seguito alle dimissioni mi è stata prescritta la terapia di antidolorifici e antiinfiammatori. Un mese dopo l’intervento ho avvertito delle fortissime emicranie che non mi permettevano di stare in piedi, son quindi ritornato in visita da Dr. Paulis, che si è assicurato che si trattava solo di una infiammazione delle faccette articolari (conseguenza normale di un intervento come quello da me ì) che è gradualmente retrocessa prendendo le medicine prescritte da Dr. Paulis. La riabilitazione da un intervento di questo tipo è molto lunga e lenta ed è necessario adottare particolari attenzioni nei movimenti per evitare ricadute e ulteriori cervicali.

Sono comunque pienamente soddisfatto e grato al dottore e alla sua equipe, che raccomando vivamente a chi riscontri problemi che richiedono un intervento di neurochirurgia da parte di uno specialista.

Michel Ussene

Patologia trattata
Ernia discale cervicale e decompressione del canale.

Commenti

 
 
Per Ordine 
 
 
 
 

Altri contenuti interessanti su QSalute