Casa di Cura Fonte San Martino di Merano

 
2.1 (2)
Scrivi Recensione
Indirizzo
Via Laurin 70, Merano (BZ)
Telefono
0473 447755
La Casa di Cura Fonte San Martino (Martinsbrunn) è una casa di cura privata situata in Via Laurin 70 a Merano in provincia di Bolzano. Gestita dalle Figlie della Carità di S. Vincenzo de' Paoli, la Casa di Cura privata Martinsbrunn è una clinica con medici convenzionati che vanta una lunga tradizione. La struttura eroga le proprie prestazioini nei seguenti reparti: Dieta e alimentazione, Ecografia, Medicina interna, Cardiologia, Centro palliativo, Förderverein Palliative Care, Fisioterapia ed ergoterapia, Radiologia, Riabilitazione.


Recensioni dei pazienti

2 recensioni

Voto medio 
 
2.1
Competenza 
 
2.5  (2)
Assistenza 
 
1.5  (2)
Pulizia 
 
2.5  (2)
Servizi 
 
2.0  (2)
Voti (il più alto è il migliore)
Competenza
Assistenza
Pulizia
Servizi
Commenti
Informazioni
Inviando il modulo si dichiara che quanto scritto corrisponde al vero e si assume responsabilita' legale in caso di commenti falsi. L'invio di commenti non veritieri positivi o negativi costituisce reato.
13 Dicembre, 2016
beatrice giraldi
Voto medio 
 
1.3
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
2.0
Pulizia 
 
1.0
Servizi 
 
1.0

Altro che riabilitazione..

La tanto decantata clinica Martinsbrunn di Merano è indecente, in tutti i sensi! L'abbiamo frequentata per quattro settimane coltivando l'illusione che sarebbero riusciti a rimettere in piedi una persona a noi cara.
Abbiamo trovato un ambiente sporco (è indescrivibile il puzzo che c'è nelle stanze), degradato, inadatto ad accogliere persone già debilitate.
Il personale paramedico (tutto straniero), anche se volenteroso e disponibile, non riesce a nascondere le evidenti magagne della struttura.
I medici (tutti stranieri) sono estremamente superficiali. Alla consueta terapia, il responsabile del reparto di riabilitazione ha ritenuto opportuno prescrivere e somministrare al paziente con seri problemi neurologici, e fortemente debilitato, due farmaci inopportuni: un antidepressivo (Trittico 150 mg.) e un ansiolitico (Tavor 2,5 mg.), col risultato che la persona non era in grado di partecipare alle sedute di fisioterapia arrivando al punto di dormire per oltre 36 ore consecutive.
In particolare il dottor Dadvar si è dimostrato arido e disattento, decidendo i tempi del ricovero senza valutare le reali condizioni della persona, senza considerare le difficoltà oggettive della stessa a seguire le sedute di fisioterapia.
Per concludere, se dovete appoggiarvi a questa clinica, NON PERDETE DI VISTA LA PERSONA A VOI CARA.

Patologia trattata
Persona con seri problemi neurologici, ricoverata per riabilitazione da postumi di lussazione.
Trovi utile questa opinione? 



11 Dicembre, 2013
Andrea Leone
Voto medio 
 
3.0
Competenza 
 
4.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
3.0

C'è qualcosa che non va...

Il personale infermieristico e gli ausiliari, tranne qualche eccezione, presenta molte lacune. Molte addette sono straniere, c'è molta approssimazione e disattenzione. I tempi di intervento, quando un paziente chiede aiuto, sono spesso troppo lunghi, soprattutto in determinati momenti della giornata. L'impressione è che, quando manca il controllo dei responsabili, ci sia un certo menefreghismo. Poca attenzione nel trattare i pazienti anziani, molto è delegato ai famigliari (se ci sono). Il personale si lamenta: "Siamo in pochi e sotto stress". C'è qualcosa che non va.

Patologia trattata
Riabilitazione dopo frattura del femore.
Punti di forza
Fisioterapisti e medici.
Punti deboli
Personale infermieristico e ausiliari.
Trovi utile questa opinione? 

Altri contenuti interessanti su QSalute