Oncologia Ospedale Alessandria

 
4.2 (9)
Scrivi Recensione
Reparto
Il reparto di Oncologia dell'Ospedale SS. Antonio e Biagio e Cesare Arrigo di Alessandria, situato in Via Venezia 16, ha come Direttore il Dott. Gianmauro Numico. Il reparto è sede di Polo Oncologico della Rete Oncologica di Piemonte e Valle d'Aosta e Centro di riferimento per la diagnosi e la documentazione dell'osteonecrosi dei mascellari da bifosfonati (ONJ). Vanta importante esperienza nel trattamento multidisciplinare delle neoplasie rettali e nei trattamenti integrati chemio-radioterapici. Si occupa generalmente di neoplasie cerebrali e SNC, neoplasie testa-collo, neoplasie toraciche, neoplasie apparato gastroenterico, neoplasie mammarie, neoplasie urologiche, neoplasie ginecologiche, neoplasie della cute e dei tessuti molli, nonchè della diagnosi e stadiazione di neoplasie di nuova insorgenza e di terapie di supporto e cure palliative. Fanno parte dell'equipe i dirigenti medici Bellotti Giovanna, Blengio Fulvia, Fusco Vittorio, Gallizzi Giulia, Grosso Federica, Guglielmini Pamela, Piovano Pier Luigi, Rossi Maura, Traverso Elena, Vincenti Maura, Zai Silvia.

Recensioni dei pazienti

9 recensioni

 
(6)
 
(1)
 
(2)
2 stelle
 
(0)
1 stella
 
(0)
Voto medio 
 
4.2
 
4.2  (9)
 
4.0  (9)
 
4.7  (9)
 
3.9  (9)

Filtra per malattia, intervento, sintomo

Voti (il piu' alto e' il migliore)
Competenza
Assistenza
Pulizia
Servizi
Commenti
Informazioni
Inviando il modulo si dichiara che quanto scritto corrisponde al vero e si assume responsabilita' legale in caso di commenti falsi. L'invio di commenti non veritieri positivi o negativi costituisce reato.
Voto medio 
 
4.8
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
5.0

Grazie

Grazie al dottor Numico, alla dottoressa Traverso e soprattutto al dottor Piovano, senza dimenticare tutte le infermiere. Grazie per aver dato la speranza a mio marito.

Patologia trattata
Colangiocarcinoma metastatico.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Cure a mia madre

Dr.ssa Grosso Federica, Dr.ssa Gallizi Giulia, Dr.ssa Crivellari Stefania: ho avuto la fortuna di conoscere queste dottoresse che sono persone fantastiche, "umane", sensibili ed allo stesso tempo di professionalità eccellente. Non so cosa dire ancora in meglio. Le ringrazierò all'infinito per l'assistenza medica e morale che hanno dato a mia mamma e per l'appoggio pratico e morale che hanno dato a me ed ai miei familiari.

Patologia trattata
Tumore.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Grazie!

Mia papà ha un carcinoma polmonare diagnosticato da circa 2 anni. È stato in cura presso un altro ospedale dove non aveva alcun miglioramento, anzi, un netto peggioramento, con infiniti ricoveri ed accessi al pronto soccorso... Poi a gennaio 2016 lo hanno messo alla porta senza alcuna possibilità. Dopo un momento di forte sconforto, ho iniziato una ricerca e mi sono imbattuta nell'ospedale di Alessandria! Un miracolo direi, mio papà ha avuto un miglioramento incredibile e sono veramente grata al dottor Piovano, alla dottoressa Zai e a tutto lo staff di oncologia.

Patologia trattata
Carcinoma polmonare.

Voto medio 
 
2.5
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
3.0

Visite di controllo oncologiche

Ho una patologia seria e dopo quattro anni sono stata "silurata" dal mio oncologo con giustificazione assente, semplicemente non mi rispondeva più al telefono e mi ha mandato da un'altra oncologa, senza alcuna giustificazione. Bene, andata dall'oncologa, portato i miei esami e mi si dice che ne mancava uno e che, appena effettuato, bastava mandarlo via fax per essere chiamata con semplicità dall'ufficio prenotazioni. Una volta inviato l'esame, dopo una settimana ho sollecitato e mi e' stato detto che l'oncologa ha la mia cartella e che a riguardo non avevano avuto disposizioni. Da 10 giorni a tutt'oggi non so ancora nulla. E faccio presente che nell'esito di quell'esame non ci sono cose positive... Mi domando se questa patologia l'avesse l'oncologo o i suoi familiari, come si comporterebbe.

Patologia trattata
Carcinoma pancreas.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Ringraziamenti

Qui abbiamo trovato attenzione al paziente, competenza e cura massima.
Grande umanità da parte di medici e tutto il personale, di più non si può davvero chiedere.
Grazie a tutti.

Patologia trattata
Carcinoma colon con metastasi fegato (paziente mia madre).
Voto medio 
 
4.5
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
4.0

Grazie

La mia esperienza nel reparto risale al 2010. E' stato trattato un tumore al seno. Ringrazio per la competenza e professionalità tutto il personale dell'oncologia.

Patologia trattata
K mammario.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Eccellente

Ringrazio tutto il reparto per le cure e l'assistenza che mi è stata fornita nel corso della mia malattia.

Patologia trattata
Neoplasia dell'epiglottide con adenopatie latero cervicali bilaterali.
Voto medio 
 
3.5
Competenza 
 
4.0
Assistenza 
 
4.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
2.0

problemi per il ricovero

Il reparto nel complesso è valido sotto il profilo della competenza medica e dell'assistenza generale fornita dal personale.
Però sono in attesa da 3 settimane che la dottoressa chiami per il ricovero di mia suocera.
Al colloquio sembrava che dopo 48 ore venisse ricoverata... ed invece ad oggi siamo ancora in attesa di una chiamata...
ARRIVERA?????
Questo fatto è sinonimo secondo me di gran poca serietà.

Patologia trattata
tumore alle ossa.
Voto medio 
 
2.5
Competenza 
 
3.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
1.0

ho riscontrato menefreghismo

Non fate mai sapere niente. Promettete ricoveri che non date. Non una chiamata per far sapere ai famigliari se c'è un posto disponibile per il paziente che non si alza più dal letto. Il ricovero, sarebbe servito per fare esami ulteriori, per una eventuale chemioterapia curativa. Adesso, il paziente sta aspettando la morte nel suo letto di casa, da dove non si alza, perchè VOI, non fate nulla per poterle dare sollievo ai dolori che ha. Noi ora brancoliamo nel buio. Ditemi, è meglio aspettare la morte, soffrendo dolori allucinanti alla schiena, o è meglio spararsi cosi da farla finita subito senza dolore? Alle visite si parla sempre con un medico diverso, che ogni volta riscrive daccapo la situazione clinica. La gente si rivolge a Voi perchè ha BISOGNO; non per essere lasciata nel menefreghismo assoluto.

Patologia trattata
Tumore all'utero, linfonodi vari sparsi in collo, schiena, aorta, polmoni.


Altri contenuti interessanti su QSalute