Otorinolaringoiatria Ospedale Potenza

Otorinolaringoiatria Ospedale Potenza

 
3.4 (2)
Scrivi Recensione
Il reparto di Otorinolaringoiatria, Audiologia e Foniatria dell'Ospedale San Carlo di Potenza, situato in contrada Macchia Romana, ha come Direttore responsabile il Dott. Santandrea Lorenzo. Il reparto si occupa della diagnostica e della terapia delle patologie dell’orecchio e del cavo orale, svolgendo in particolar modo attività di audiologia e foniatria, di chirurgia implantologica della sordità (impianti cocleari e protesi impiantabili), di chirurgia della laringe, di chirurgia dell’orecchio e della mastoide, di fonochirurgia e di microchirurgia dell'orecchio medio. Attività ambulatoriale: Audiometria protesica; Chirurgia maxillo-facciale prima visita e controlli; Esami audiometrici e impedenziometrici; Esami vestibolari; Fibrolaringoscopia; Medicazioni; Otoemissioni; Potenziali uditivi; Visite. Fanno parte dell'equipe dell'unità operativa i dirigenti medici Abriola Sante, Bucci Giuseppe, Cantore Italo, Ferrara Antonella, Mangone Giuseppe Michele, Nolè Gerardo.

Recensioni dei pazienti

2 recensioni

Voto medio 
 
3.4
Competenza 
 
3.0  (2)
Assistenza 
 
3.0  (2)
Pulizia 
 
4.5  (2)
Servizi 
 
3.0  (2)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Competenza
Assistenza
Pulizia
Servizi
Commenti
Informazioni
Inviando il modulo si dichiara che quanto scritto corrisponde al vero e si assume responsabilita' legale in caso di commenti falsi. L'invio di commenti non veritieri positivi o negativi costituisce reato.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Top

Tutto perfetto, staff preparato e gentile (cito su tutti Sabia e Verrastro). Un plauso al dott. Mangone Giuseppe ed al dott. Cantore Italo per la professionalità.

Patologia trattata
Deviazione setto nasale e ipertrofia turbinati.
Voto medio 
 
1.8
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
1.0

Disservizio

Inviati dal pronto soccorso per un'epistassi nasale alle 12.00, il medico Italo Cantore, visionando a mala pena mia madre e senza dare alcuna spiegazione, nè modo di poter chiedere e in modo molto infastidito, ci rimanda al pronto soccorso che, dopo approfondite analisi, ci rimanda di nuovo in otorinolaringoiatria. In attesa da un'ora davanti alla porta chiedendo se c'è molto da aspettare, una infermiera ci ha risposto: " sì c'è molto da aspettare, ma se sanguina di nuovo bussate e vi facciamo entrare"..

Patologia trattata
Epistassi nasale.


Altri contenuti interessanti su QSalute