Dettagli Recensione

Voto medio 
 
3.5
Competenza 
 
2.0
Assistenza 
 
2.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Devo ringraziare il mio medico curante..

Nel giugno dello scorso anno vengo indirizzato al prof. Sollitto a seguito di una evidenziata presenza, a mezzo TAC, di un nodulo al lobo inferiore del polmone sinistro. La TAC viene prescritta a seguito di sospetta polmonite con versamento pleurico, curata con antibiotici e comunque perfettamente guarita. Il Prof. Sollitto mi prescrive anche una PET, ma comincia da subito l'esecuzione di tutta una serie di esami preventivi preparatori ad un intervento di asportazione del nodulo, che avrebbe comportato anche la rimozione di una costola, oltre all'intero lobo polmonare inf. sinistro, con esiti e conseguenze comunque decisamente pesanti relativamente alla mia integrità ed efficienza fisica. Nonostante l'esito negativo della PET, il Prof. Sollitto rimane dell'idea che si debba procedere comunque con l'esecuzione dell'intervento invasivo. Ma il mio medico curante, il dott. Galante, il mio radiologo di fiducia, dott. Fiore, entrambi di Barletta, ed un mio amico medico di Brindisi, il dott. Stomati, sono di diverso avviso. Il nodulo non appare loro dotato di caratteristiche tali da giustificare un intervento così invasivo, in grado di ridurre sensibilmente la mia efficienza fisica e dagli esiti incerti. Mi consigliano di aspettare sei mesi e di rifare la TAC, per poi decidere. Anche sollecitato da mia moglie, decido di seguire il consiglio dei medici, ma non quello del professore, che mi avrebbe operato subito, nonostante l'esito di una ulteriore TAC "total body", anch'esso favorevole. Eseguita la nuova TAC, a gennaio, i miei polmoni risultano perfettamente sani e il nodulo è completamente scomparso. Lascio ogni conclusione a chi legge.

Patologia trattata
Nodulo solitario di 27 mm. al lobo inferiore del polmone sinistro, a margini parzialmente spiculati.

Commenti

 
 
Per Ordine 
 
 
 
 

Altri contenuti interessanti su QSalute