Dettagli Recensione

 
Istituto Europeo di Oncologia di Umberto Veronesi
Voto medio 
 
3.0
Competenza 
 
2.0
Assistenza 
 
2.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
4.0

Non sempre va bene all'IEO

Non dovrebbero farsi pubblicità che la loro chemioterapia non fa perdere i capelli... Meglio perderli e risolvere il problema che partire con il piede sbagliato e fare come prima linea ad una persona giovane uno schema di chemio che in ogni ospedale d'italia fanno solo alle persone anziane.
Così nel nostro caso hanno sottovalutato il problema e fatto tutta una serie di passi sbagliati. Un caso apparentemente semplice che, affrontato in prima linea con la terapia classica, avrebbe avuto forse buon esito, è stato trattato con schema ibrido più blando e come conseguenza il linfoma di hodgkin si è rafforzato creando recidive e rafforzando la refrattarietà ad ogni tipo di soluzione, compresi anticorpi monoclonali brentuximab, nivolumab.. Dopo il fallimento anche del trapianto autologo, ora è rimasto solo l'allogenico.

Patologia trattata
Linfoma di Hodgkin I stadio, localizzato inizialmente solo sui linfonodi del collo.

Commenti

 
 
Per Ordine 
 
 
 
 

Altri contenuti interessanti su QSalute