Dettagli Recensione

Voto medio 
 
4.5
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
3.0
Servizi 
 
5.0

Elogio al dott. Salvatore Longobardi

Nel febbraio del 2011 mia madre si è ammalata gravemente e, dimagrita di quasi cinque chili in un mese, affannava pure per andare dal letto al bagno. E' stata ricoverata nel reparto del professor Caputi all'inizio del 2011. All'inizio io e mio fratello, come pure il dottore Fiorentini, a cui mi ero rivolta per il ricovero, avevamo pensato ad un aggravamento della broncopolmonite cronica che lei aveva da una decina d'anni. Dopo qualche giorno di ricovero riusciamo a trovare il dottore Fiorentini, che mi dice che stanno facendo il possibile e mi liquida in breve dicendo che l'avrebbero dimessa a giorni. Il pomeriggio dopo parlo con il medico di guardia, il dottore Longobardi, a cui chiedo se ci fossero novità. Mi fa venire fuori dalla stanza e mi fa sedere. Mi dice che qualcosa non lo convince, che c'era del liquido nel polmone e che togliendolo si è vista ai raggi una cosa che prima i dottori non avevano visto. Poi la doccia fredda... mi parla di un tumore al polmone destro. Mi dice che avrebbe fatto fare altri esami per capirci di più. In tutto il tempo che mia madre è stata in questo reparto, il dottor Longobardi ci è stato vicino, si è dimostrato umano ed attento. E' grazie a lui se mia mamma ha guadagnato dei mesi e se non l'hanno dimessa come se avesse una bronchite. Mia madre manca da più di otto mesi, ma il tempo che mi ha regalato insieme con lei e il modo con cui ci ha seguite mi ha fatto capire che c'è ancora qualcuno che, oltre ad essere un medico bravo, è pure una brava persona. Grazie Salvatore.

Patologia trattata
Tumore polmonare.

Commenti

3 risultati - visualizzati 1 - 3  
 
Per Ordine 
 
Inviato da Mauro
23 Gennaio, 2013
Cara signora Marianna,
vorrei solo segnalarLe che la decisione di fare ulteriori esami (per Sua madre come qualsiasi altro ammalato del reparto) è stata presa, per l'appunto dal Dr. Fiorentino, responsabile del reparto, o dagli altri medici STRUTTURATI dell'Unità Operativa e non certo dal Dr. Longobardi, che non era medico di guardia, ma bensì lo specializzando di reparto nel turno pomeridiano. Il dr. Fiorentino ha esperienza di anni ed anni e non avrebbe certo dimesso Sua madre liquidandola come una broncopolmonite. Mi dispiace dirLe che è Lei che non ha capito la delicatezza che lui ha mostrato non menzionando malattie così gravi finché non avesse una diagnosi concreta e certezze in mano.
In risposta ad un earlier comment

Inviato da Salvatore Longobardi
24 Gennaio, 2013
Salve Signora, mi chiamo Salvatore Longobardi. Un collega mi ha segnalato il suo commento e ho ritenuto opportuno poter rispondere in prima persona. In primis, sono davvero dispiaciuto per sua madre e e di apprendere così del suo lutto. La ringrazio inoltre dell'apprezzamento dimostratomi, ma non credo in alcun modo di aver fatto qualcosa che esuli dai compiti di qualsiasi medico, buono o cattivo esso sia. In secondo luogo, come hanno già precisato, e senza addentrarsi in ulteriori dettagli, il collega da Lei citato in precedenza ha tutte le competenze che si richiedono ad uno specialista di branca. Inoltre le decisioni nell'iter diagnostico e terapeutico di Sua madre, sono state partecipate da me e da tutto lo Staff del reparto sotto la supervisione del Prof. Caputi. Le auguro ogni bene.

Dr. Salvatore Longobardi, Specialista in formazione Malattie Apparato Respiratorio
Inviato da anna
02 Febbraio, 2013
Cara Signora Marianna, non so come mai non sia riuscita a parlare con il dottor Fiorentino, visto che Lui è sempre presente in reparto; forse solo perchè arrivava sempre di pomeriggio dopo l'orario di colloquio. E che ci fosse un tumore forse era evidente già dai primi giorni, solo che non avevano con chi comunicare, non certo l'avrebbero detto direttamente ad una ammalata, soprattutto se anziana.
3 risultati - visualizzati 1 - 3  
 
 

Altri contenuti interessanti su QSalute