Dettagli Recensione

 
Ospedale Monaldi di Napoli
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Rinascere

La mia è una storia travagliata, durata diversi anni e che oggi, grazie ad una persona umanamente e professionalmente straordinaria, ho la possibilità di raccontare: il dottor D’Alto Michele.
Il mio era un destino atroce, la malattia durava da dieci anni, peggioravo di giorno in giorno dove il semplice vestire diventava faticoso con mancanza di fiato, giramento di testa, cuore che scoppia (grande atrofia), destinazione morte.
E dire che, dal 2004 sono stato seguito da un centro regionale di riferimento, clinica universitaria, dove anche coi diversi esami (tac- scintigrafie- ecocardiogramma ecc.) mi sentivo dire: "va bene ci vediamo la prossima volta".
Nel marzo del 2012, a seguito dell’ennesimo controllo, la risposta è stata la stessa, ci vediamo a dicembre.
La mia situazione andava sempre più peggiorando ma, grazie all’interessamento del grande dottor D’Alto, ho potuto affrontare, con forza e fiducia da lui iniettatemi, l’intervento che, a causa il grande ritardo, si prospettava ormai non eseguibile dato l’alto rischio di morte (tromboendoarteriectomia polmonare, durata 10 ore) con dilatazione delle arteriole in modo spropositato con grande probabilità di emorragia inarrestabile.
Il mio salvatore ha individuato il male, mi ha indirizzato, mi ha consolato, mi ha rassicurato, mi ha dato forza, ha tifato per me ed io, ogni qualvolta avevo perso le speranze, anche a seguito delle diverse complicazioni post-operatorie (cardioversione + versamento del pericardio 500c.c), lui mi inondava, con la sua positività, dandomi nuovo vigore.
Inoltre ho trovato nel reparto di cardiologia SUN operatori preparati, disponibili, accorti nelle esigenze del paziente, capaci di stare vicino a chi soffre e di infondere quel tanto da poter dire: “sono in buone mani” .
Non smetterò mai dire grazie, grazie e ancora grazie al dottor D’Alto Michele per mezzo del quale oggi posso abbracciare mia moglie e le mie 2 bambine ancora piccole.
Pino.

Patologia trattata
Ipertensione polmonare post-tromboembolica.

Commenti

 
 
Per Ordine 
 
 
 
 

Altri contenuti interessanti su QSalute