Dettagli Recensione

 
Ospedale San Camillo di Roma
Voto medio 
 
4.0
Competenza 
 
3.0
Assistenza 
 
3.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Esperienza negativa

Ad aprile del 2013 rimango incinta, decido da subito di partorire al San Camillo perchè dotato di reparto terapia intensiva neonatale. Mi faccio seguire privatamente (122,00 euro a visita) dalla dottoressa FLAVIA PIERUCCI, perchè so che è interna a questo ospedale. Al settimo mese aumento in 30 giorni di 9 kg. e un piede mi si deforma totalmente, proteine nelle urine... .ma in tutto ciò l'unico consiglio della ginecologa è "non mangiare, non mangiare, mettiti a dieta". Continuo così fino a 40 settimane più tre, fino a quando la pressione non schizza alle stelle, chiamo la ginecologa che mi dice "se ti si alza più di 140/100 vai al pronto soccorso". Vado al PS del San Camillo, dove con una pressione 165/105 mi dimettono con pasticche Aldomet.. Il giorno dopo la mia ginecologa era di turno in ospedale la chiamo, le comunico che ho ancora la pressione alta e un mal di testa da svenimento... mi dice: "se sei stata ieri al PS non c'è bisogno che io ti visiti"; premetto che era passato quasi un mese dall'ultima visita perchè c'erano le vacanze di Nnatale. La sera stessa collasso e mi riportano al PS del San Camillo, dove trovo una dottoressa giovanissima e competente e l'ostetrica Giula (fantastica), che dopo avermi misurato la pressione 180/110 mi ricoverano immediatamente... Chiedo della mia ginecologa (di turno in quel momento) che non si degna neanche di scendere per accertarsi del mio stato di salute... In tutto ciò i monitoraggi non vanno bene e si opta per un cesareo d'urgenza... Il cesareo è stato fatto dal dottor Amatucci e, per quanto non ci sia stato nessuno che mi spiegasse cosa stesse succedendo (sono rimasta traumatizzata dal ricordo del cesareo), l'intervento tecnicamente è andato bene e la mia bimba è nata sana. Il reparto dove sono stata ricoverata era molto pulito, le ostetriche gentili e anche le operatrici del nido. Le infermiere, soprattutto quelle del turno di notte, erano qualcosa di "terrificante" - ho sentito insultare una paziente perchè chiamava troppe volte durante la notte; a me sono state fatte due punture di cleaxane 4000 nello stesso momento perchè il giorno precedente si erano dimenticati di fare la terapia.
Non consiglio la ginecologa che mi ha seguito durante la gravidanza perchè ce ne vuole a sottovalutare o non riconoscere una gestosi!! Per il reparto, se siete persone emotivamente sensibili, lasciate perdere....

Patologia trattata
Parto cesareo per gestosi.

Commenti

 
 
Per Ordine 
 
 
 
 

Altri contenuti interessanti su QSalute