Urologia Ospedale Cervello

 
2.7 (3)
Scrivi Recensione
Reparto
Il reparto di Urologia dell'Ospedale Vincenzo Cervello di Palermo, situato in Via Trabucco 180, non è più attivo. Il reparto eroga attualmente le proprie prestazioni presso il presidio di Villa Sofia.

Recensioni dei pazienti

3 recensioni

Voto medio 
 
2.7
Competenza 
 
3.7  (3)
Assistenza 
 
2.7  (3)
Pulizia 
 
2.3  (3)
Servizi 
 
2.0  (3)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Competenza
Assistenza
Pulizia
Servizi
Commenti
Informazioni
Inviando il modulo si dichiara che quanto scritto corrisponde al vero e si assume responsabilita' legale in caso di commenti falsi. L'invio di commenti non veritieri positivi o negativi costituisce reato.
Voto medio 
 
4.3
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
3.0

trattamento calcolosi renale

sono stato ricoverato c/o urologia dell'Ospedale V. Cervello per un problema di calcolosi renale a stampo; mi ha favorevolmente impressionato la competenza e umanità dei medici del reparto che hanno risolto brillantemente il mio caso; purtroppo i servizi connessi a questa unità operativa mi sono sembrati sotto alcuni aspetti (attesa per un ECG, qualità dei pasti) deficitari.

Patologia trattata
Calcolosi renale a stampo - Litotrissia percutanea (PCNL).


Voto medio 
 
1.0
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
1.0
Servizi 
 
1.0

Calcolo renale

Ho sempre sofferto di calcoli renali. Dopo alcuni mesi di ripetute coliche renali sono stato visitato in libera professione da un urologo del reparto. Mi è stato proposto un intervento con il taglio per togliere il calcolo di circa 2 centimetri. Su internet ho trovato un urologo di Negrar (Verona) che visita in provincia di Palermo, il Dott. Campo. Mi ha visitato e dopo 1 mese sono stato operato per via percutanea (con un solo buco sulla pelle). Solo 3 gg. di ricovero. Reparto nuovissimo e infermieri gentilissimi.
Come al solito siamo destinati ai viaggi della speranza.

Patologia trattata
Calcoli rene - Litotrissia percutanea.
Voto medio 
 
2.8
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
2.0
Pulizia 
 
2.0
Servizi 
 
2.0

assistenza

Al momento della dimissione, il paziente e' abbandonato a sè stesso. Va via senza terapia specifica da seguire, senza essere informato e consigliato cosa fare o seguire, come se fosse scontato che il paziente sapesse cosa fare.

Patologia trattata
nefrectomia.




Altri contenuti interessanti su QSalute