Chirurgia Maxillo Facciale Ospedale San Marco Catania

Chirurgia Maxillo Facciale Ospedale San Marco Catania

 
3.0 (1)
Scrivi Recensione
Il reparto di Chirurgia Maxillo Facciale dell'Ospedale San Marco di Librino a Catania, situato in via Carlo Azeglio Ciampi, ha come Direttore il Dott. Prof. Bianchi Alberto. Il reparto si occupa chirurgicamente di: traumatologia Cranio-Facciale, Dismorfie facciali e malocclusioni dento-scheletriche, Malformazioni cranio-maxillo-facciali congenite, OSAS (Sindrome delle Apnee Ostruttive Notturne), Atrofie delle ossa mascellari ai fini riabilitativi implanto-protesici, Disodontiasi degli ottavi e lesioni cistiche dei mascellari. Attività distintiva: Patologia delle ghiandole salivari maggiori e minori, Labiopalatoschisi, Microsomie e malformazioni sindromi più complesse (es. sindrome di Pierre-Robin, sindrome di Treacher-Collins-Franceschetti, sindrome di Goldenhar, Sindrome di Crouzon, Sindrome di Apert), Patologie preneoplastiche del cavo orale, Tumori benigni e maligni del cavo orale e del massiccio facciale, Patologia dell'orbita. Fanno parte dell'equipe i dirigenti medici Dott. Battaglia Salvatore, Dott. Crimi Salvatore, Dott.ssa Sergiampietri Marta, Dott. Di Grazia Salvatore.

Recensioni dei pazienti

1 recensioni

Voto medio 
 
3.0
Competenza 
 
1.0  (1)
Assistenza 
 
2.0  (1)
Pulizia 
 
5.0  (1)
Servizi 
 
4.0  (1)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Competenza
Assistenza
Pulizia
Servizi
Commenti
Informazioni
Inviando il modulo si dichiara che quanto scritto corrisponde al vero e si assume responsabilita' legale in caso di commenti falsi. L'invio di commenti non veritieri positivi o negativi costituisce reato.
Voto medio 
 
3.0
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
2.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
4.0

INTERVENTO MAXILLO FACCIALE

Intervento al mascellare superiore effettuato dal professore Bianchi all'ospedale San Marco di Catania.
Il risultato ha ulteriormente aggravato la mia patologia, ovvero chiusura del morso scorretta con annessi dolori ai muscoli facciali e alla zona temporo mandibolare. Un intervento insulso, ha optato per un avanzamento dell'osso superiore ed accorciamento del mascellare superiore.. questo "spostamento" è stato fatto in sala operatoria senza alcuna comunicazione specifica precedente, col risultato di aver ulteriormente ed evidentemente aggravato la mia condizione, causando una palese deformazione strutturale del volto, a causa di ossa posizionate in maniera asimmetrica e fuori da ogni logica, con conseguenti dolori lancinanti praticamente giornalieri.
Un incompetente a cui andrebbe revocato il patentino medico.

Patologia trattata
Morso aperto e II classe.