Chirurgia oncologica esofago Istituto Oncologico Veneto

Chirurgia oncologica esofago Istituto Oncologico Veneto

 
3.9 (7)
Scrivi Recensione
Il reparto di Chirurgia oncologica dell'esofago e delle vie digestive dell'Istituto Oncologico Veneto (IOV) di Padova, situato in Via Gattamelata 64, ha come Direttore il Dott. Pierluigi Pilati. Le attività di chirurgia dell’intestino e del colon-retto passano in gestione all’unità di Chirurgia oncologica. Il reparto fornisce elevati standard di trattamento, ricerca e istruzione su neoplasie gastro-intestinali, con assistenza di alta qualità e un adeguato follow-up per ogni paziente. Questo risultato è ottenuto attraverso un approccio multidisciplinare tra oncologi, radioterapisti, chirurghi, patologi e ricercatori di scienze di base. Una particolare attenzione è posta alle condizioni precancerose, per esempio l’Esofago di Barrett. Fanno parte dell'equipe i dirigenti medici Dott. Boris Franzato, Dott.Ssa Genny Mattara, Dott. Antonio Sommariva, Dott. Marco Tonello, Dott.Ssa Rita Alfieri, Dott. Attilio Pirillo, Dott. Luca Pomba, Dott. Mario Gruppo, Dott.Ssa Francesca Tolin.

Recensioni dei pazienti

7 recensioni

 
(4)
4 stelle
 
(0)
 
(1)
 
(2)
1 stella
 
(0)
Voto medio 
 
3.9
 
3.7  (7)
 
3.6  (7)
 
4.4  (7)
 
3.9  (7)

Filtra per malattia, intervento, sintomo

Voti (il piu' alto e' il migliore)
Competenza
Assistenza
Pulizia
Servizi
Commenti
Informazioni
Inviando il modulo si dichiara che quanto scritto corrisponde al vero e si assume responsabilita' legale in caso di commenti falsi. L'invio di commenti non veritieri positivi o negativi costituisce reato.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Ringraziamento

Con la presente volevo ringraziare principalmente, ma non solo, il Dott. Boris Franzato dell'unità di Chirurgia oncologica dell’esofago e delle vie digestive dell'Istituto Oncologico Veneto (IOV), sede distaccata di Castelfranco Veneto. Il chirurgo ha dimostrato in occasione di un intervento che è avvenuto l'08 Aprile 2020, in piena emergenza COVID-19, a carico di mia madre, Lovisetto Bruna, che presentava una carcinoma importante al cieco, in parte esteso al colon ascendente, una capacità diagnostica, di anamnesi e chirurgica di primissimo livello. Io lavoro nell'ambito chirurgico per un'azienda che sviluppa protesi fonatorie per pazienti oncologici e conosco molto bene il settore chirurgico ed i professionisti sanitari. In molti anni di professione posso dire che raramente mi è capitato di incontrare un chirurgo così capace, sicuro di sè, determinato ed attento alle esigenze del paziente. Il mio ringraziamento va esteso anche a tutto il personale di reparto che ha gestito la degenza di mia madre con la massima professionalità e dedizione e non ha mai mancato di informarmi telefonicamente sulle sue condizioni di salute essendo impossibilitate le visite esterne . Infine un ringraziamento va anche al primario, Pierluigi Pilati, che non ho conosciuto personalmente, ma che sicuramente ha la mia stima per aver affidato ad un chirurgo di così alto livello come Franzato autonomia operativa e aver dato un imprinting di massima professionalità a tutto il reparto.

Patologia trattata
Carcinoma del cieco e parte del colon ascendente.


Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

GRAZIE

GRAZIE, GRAZIE sempre grazie. Mio figlio è stato operato il 3 aprile 2017. Intervento riuscito benissimo. Un plauso al dott. Castoro, al dott. Cagol, al dott. Alfieri, a tutto il personale infermieristico. Persone squisite competenti e di altissima competenza. Disponibili in qualsiasi momento a renderci edotti circa lo svolgimento del decorso postoperatorio.
Anche ora, per le varie visite post operatorie, sempre squisiti.

Patologia trattata
CARCINOMA ESOFAGO.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Assolutamente soddisfatta

Sono stata operata nel mese di settembre 2014 per un tumore al colon e per quanto mi riguarda posso dire di essere stata sorpresa in modo estremamente positivo dal trattamento, dalla professionalità, competenza e cortesia dell'equipe medica e del personale infermieristico. Ho avuto, purtroppo, altri interventi in altri ospedali, ma non mi sono mai sentita seguita in maniera così attenta. Per questo devo ringraziare tutti i medici, in modo particolare il dott. Scarpa per la sua gentilezza e disponibilità.

Patologia trattata
Carcinoma colon dx.


Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

INTERVENTO CHIRUGICO

In questo reparto sono stato ricoverato ed operato per tumore all'esofago. Tutto è andato bene e personalmente non ho trovato aspetti negativi. Ottimo reparto sotto ogni aspetto.

Patologia trattata
TUMORE ALL'ESOFAGO.
Voto medio 
 
2.3
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
2.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
2.0

Di male in peggio

OVVIAMENTE non giudico le competenze mediche! non ne sono in grado. Mi limito ad elencarvi i disguidi succedutisi dopo la dimissione.
La lettera di dimissione reca il nome di battesimo della signora che occupava il letto a fianco, il che fa ovviamente temere un pericoloso scambio di cartelle. Nei successivi referti consegnatici succede che 1) si sbaglia la data di nascita, 2) in un documento si scrive mammella destra e nell'altro mammella sinistra, 3) si parla di una cicatrice dorsale che non c'è. Non credo sia necessario commentare, è semplicemente scandaloso.
Ma non basta: ieri al consueto incontro per la medicazione, il medico tra una parola e l'altra che cerchi di carpirgli per capire qualcosa, si mette al telefono parlando del caso di altra paziente, di cui fa nome e cognome, per poi spiegare per filo e per segno lo stato delle metastasi etc etc... Tutto questo genera una ansia indicibile in chi deve affrontare una malattia ed un percorso di cure impegnativo. Non mi pentirò mai abbastanza di averla portata qui.

Patologia trattata
Carcinoma al seno.
Voto medio 
 
2.3
Competenza 
 
2.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
2.0

Disorganizzati e scortesi

Ovviamente non posso dire nulla sulla competenza medica che non sono in grado di valutare, ma ciò che può essere valutato da chi accompagna un paziente (mia mamma si è operata per la terza volta di un tumore al seno) è semplicemente sconfortante. Si ha la netta sensazione che le informazioni fornite all'anestesista la settimana precedente non siano mai giunte in reparto, siamo stati convocati per le 6.15 del mattino e quando arriviamo, ovviamente puntualissimi, troviamo buio e chiuso e ci viene detto che aprono alle 7.00! L'anestesista ci fa presente di aver indicato sulla scheda la necessità di essere operata per prima al mattino per ridurre al minimo il tempo senza copertura dei farmaci anti diabete, ed invece entra in sala operatoria a mezzogiorno. Alle 7 e 30 della sera precedente la dimissione prevista per le 7.00 del mattino seguente, veniamo informate della necessità di procurarsi prima della dimissione uno speciale reggiseno da acquistare in un negozio di sanitaria, non sanno che i negozi la notte sono chiusi? Insomma una mancanza assoluta di coordinazione, di informazioni e di assistenza. Naturalmente mi auguro e tutto sommato sono convinta che in sala operatoria le cose vadano meglio....

Patologia trattata
Tumore al seno.
Voto medio 
 
2.8
Competenza 
 
3.0
Assistenza 
 
2.0
Pulizia 
 
3.0
Servizi 
 
3.0

Delusione!!!

Mi sono rivolta allo IOV perché mia mamma aveva un cancro dell'esofago, convinta che in un istituto oncologico avrebbe avuto le cure migliori, ma mi sbagliavo! Non faccio nomi per delicatezza, ma è davvero sconfortante vedere dei medici che ridacchiano mentre altri parlano della vita di una persona, o che in modo brusco ti dicano che c'è poco da fare. Alla fine non abbiamo capito nulla e ho preferito portare mia mamma da un'altra parte su consiglio di una amica di famiglia. Spero vi serva da regola per migliorare!

Patologia trattata
Tumore dell'esofago.


Altri contenuti interessanti su QSalute