Chirurgia pediatrica Ospedale Brotzu Cagliari

Chirurgia pediatrica Ospedale Brotzu Cagliari

 
3.5 (11)
Scrivi Recensione
Il reparto di Chirurgia pediatrica dell'Ospedale Giuseppe Brotzu di Cagliari, situato in Via Giuseppe Peretti 2, ha come Direttore Responsabile il dott. Luigi Mascia. Il reparto, dotato di 12 posti di degenza ordinaria e Day Surgery e di 2 posti dedicati ai Grandi Ustionati, si occupa principalmente delle urgenze chirurgiche neonatali e pediatriche, delle patologie erniarie e del funicolo spermatico programmate, delle patologie traumatiche e da ustione, eseguendo le proprie prestazioni anche in regime di Day Hospital e di Day Surgery per neoformazioni cutanee, fimosi etcetera. L'Unità Operativa comprende la chirurgia pediatrica d'urgenza ed il centro ustioni pediatrico aziendali e collabora con la Patologia Neonatale, con la Puericultura, le Pediatrie di Cagliari e con l'Oncoematologia pediatrica. Fanno parte dell'equipe i dirigenti medici dott. Alessandro Pane, dott. Marcello Podda, dott. Roberto Garau, dott. Andrea Scanu, dott.ssa Giovanna Amato.

Recensioni dei pazienti

11 recensioni

 
(2)
 
(5)
 
(1)
 
(3)
1 stella
 
(0)
Voto medio 
 
3.5
 
4.1  (11)
 
3.8  (11)
 
3.5  (11)
 
2.6  (11)

Filtra per malattia, intervento, sintomo

Voti (il piu' alto e' il migliore)
Competenza
Assistenza
Pulizia
Servizi
Commenti
Informazioni
Inviando il modulo si dichiara che quanto scritto corrisponde al vero e si assume responsabilita' legale in caso di commenti falsi. L'invio di commenti non veritieri positivi o negativi costituisce reato.
Voto medio 
 
4.3
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
3.0

Invaginazione intestinale

Ringrazio tutti i medici e infermieri della chirurgia pediatrica, in particolare il Dott. Roberto Garau, Dott. Andrea Scanu, Dott.ssa Giovanna Amato, che si sono presi cura di mio figlio. Medici competenti, disponibili, umani.

Patologia trattata
Invaginazione intestinale bambino 3 anni.
Voto medio 
 
1.8
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
1.0

Poca umanità

Questa mattina mi sono recata al reparto sotto consiglio della mia pediatra: il bambino poteva camminare solo dopo aver preso degli antidolorifici, perdeva sangue, tanto sangue. Non avevamo fatto la prenotazione, ma passando per il ticket la signora che mi ha gentilmente seguita, ci ha rassicurato che il bambino sarebbe stato visitato comunque. Dopo un'ora e trenta minuti di fila, finalmente toccava a noi, mio figlio (un bambino che ha il disturbo A.D.H.D con comorbilita’ D.O.P) ha iniziato ad agitarsi, preso anche dal disagio della perdita di sangue e la difficoltà a stare seduto. Appena entrò in ambulatorio la dottoressa, senza mezzi termini, mi chiede della prenotazione, le rispondo che mi son presentata solo dopo consiglio della pediatra visto che il bambino perdeva sangue. Controlla la ricetta, non vede l'urgenza (che sì non vi era posta, ma se avesse visto il bambino probabile si sarebbe resa conto della situazione) e manda via sia me che il bambino. A controllare se ci fossero i prenotati, esco e c'era solo una signora con un bambino addormentato, così rientro e le chiedo cortesemente di visitare il bambino poiché, essendo affetto anche da questo disturbo, era troppo agitato preso anche dal dolore (avevo con me tutta la documentazione). Mi dice che non le importa nulla e che non era comunque un suo problema e che potevo passare solo dopo l'entrata di ogni paziente prenotato. Ri-esco fuori, la signora che attendeva così cortese che mi invita ad entrare prima di lei (vista la situazione) ma nulla: la dottoressa rifiuta, usciamo fuori. Dopo arrivano altre persone, mio figlio si agita, inizia a tamburellare con le mani, a fare vocalizzi e versi, si arrabbia e si lamenta, piange, tutti lo guardavano, non sapevo come calmarlo. Ho dovuto rinunciare. Mai in vita mia ho visto così poca umanità da parte di un medico , il primo che dovrebbe conoscere un problema come l'ADHD.
Andrò a visita da un pediatra, ma porrò il caso all’attenzione dei più, affinché questo disturbo e soprattutto questi bambini vengano tutelati, soprattutto in luoghi come un ospedale!

Patologia trattata
Ascesso anale.
Voto medio 
 
4.3
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
3.0

Grazie di cuore a tutta l'Equipe

Vorrei ringraziare tutta l'Equipe della Chirurgia Pediatrica per essersi presa cura di mia figlia tredicenne il 12 agosto 2017, operata d'urgenza. Grazie a Dott. Scanu, Dott.ssa Giovanna e a tutti i medici. In particolar modo grazie al Dott. Pane, un medico straordinario, premuroso e umano, che continua a prendersi cura di mia figlia per le visite di controllo che deve e dovrà effettuare. Grazie anche a tutte le infermiere, sempre gentili e disponibili, che ci hanno supportato nei 20 lunghi giorni di degenza.
Grazie a tutti di vero cuore.

Patologia trattata
Pelviperitonite acuta da appendicite acuta gangrenosa perforata, complicata da ascesso pelvico.

Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Reparto di chirurgia pediatrica eccellente

Grazie al primario Dott. Mascia per l'immensa disponibilità e professionalità dimostrata nell'intervento al nostro piccolo bambino..
Grazie per averci tranquillizzati e informati di tutto.
Grazie per la celerità nonostante il trasferimento del reparto.
Grazie per la precisione millimetrica nell'intervento delicato sul viso, praticamente lasciando un minimo puntino.
Grazie a tutto lo staff, impeccabile, del nuovo reparto di chirurgia pediatrica..
L'ospedale Brotzu ha oggi 2 marce in più, il reparto di chirurgia pediatrica e il suo direttore.

Patologia trattata
Residuo brachiale.
Voto medio 
 
4.8
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
4.0

Ipospadia

Ringrazio vivamente tutti, sia i Dottori che le infermiere, sono stati molto bravi e molto cordiali!!!!
Il Dott. Atzori ha operato mio figlio di 14 mesi di ipospadia ed è stato Bravissimo; in reparto sono tutti molto disponibili e, anche se la struttura non è molto accogliente, nonostante tutto i medici e gli infermieri cercano e fanno il possibile per farti sentire a tuo agio e per rassicurarti ogni volta che c'è bisogno!!!
Ringrazio anche i volontari dell'Abos!!!

Patologia trattata
Ipospadia (14 mesi).
Voto medio 
 
3.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
4.0
Pulizia 
 
2.0
Servizi 
 
1.0

Grazie Dott. Pane

Dopo molti giorni di ricovero, dove il primario e altri medici brancolavano nel buio, per fortuna ho incontrato il Dott. Pane, un Medico con la M maiuscola, umano, che sa ascoltare e soprattutto competente. Grazie mille dottore, le saremo sempre grati.

Patologia trattata
Peritonite.
Voto medio 
 
3.5
Competenza 
 
4.0
Assistenza 
 
4.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
2.0

Medici grandiosi!!

Medici gentili, competenti, amorevoli, in particolare il Dott. Atzori. Infermiere sempre pronte (alcune). Un ringraziamento in particolare a Silvana e Lucia.

Patologia trattata
Ipospadia in bimbo di 3 anni.
Voto medio 
 
4.3
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
3.0

Grazie

Ringrazio dal profondo del mio cuore tutto il personale medico e infermieristico non solo per la grandissima competenza e professionalità dimostrate, ma anche per la cortesia e umanità che hanno avuto nei nostri confronti, ma sopratutto nei confronti di mio figlio di quasi tre anni durante i suoi 32 giorni di degenza. Un grazie anche al gruppo Abos di Walter, alla sig.ra Pina e alla sig.ra Angela.

Patologia trattata
Appendicite/ peritonite.
Voto medio 
 
4.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
3.0
Servizi 
 
3.0

Complimenti a tutti

Sono una mamma che ha dovuto portare la propria bambina in questo reparto perchè è stata investita da un'auto. Mi sono trovata di fronte ad un personale sorridente e altamente preparato a far fronte a questa emergenza. Sono stata subito rassicurata non solo dal personale infermieristico ma, soprattutto, dai medici. inoltre non avevo la necessità di chiamare al campanello perchè di tanto in tanto c'era sempre una infermiera che entrava in stanza per sorvegliare la mia bambina. nonostante le difficoltà incontrate perchè la struttura che ospita i pazienti è fatiscente, non riconosco niente delle caratteristiche descritte dalle mamme delle altre due recensioni, in particolare sul personale. Anche mia figlia è stata punta diverse volte, ma del resto non credeo che si tratti di una pratica assolutamente facile. devo quindi solo fare i complimenti a tutti gli operatori sanitari che ruotano attorno alla chirurgia pediatrica di Cagliari.

Patologia trattata
trauma stradale.
Voto medio 
 
1.5
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
2.0
Pulizia 
 
1.0
Servizi 
 
2.0

totale abbandono

Mio figlio di 16 mesi sta curando ancora oggi (sono passati 21 giorni) una ustione di secondo grado al polso. grazie all'inefficienza di questo reparto una piccola parte è passata al terzo grado, senza nessun segno di guarigione.
La camera è piccola quasi come uno sgabuzzino.. ho trovato molta sporcizia, una pera marcia nel comodino ma, la cosa peggiore, un secchiello con aghi cannula sporchi di sangue di altri pazienti. non vi era un bagno per poterci lavare, nè ricircolo d'aria... ma per fortuna mi scaldavano il latte per il bambino!!!
Sconsiglio VIVAMENTE questo reparto!

Patologia trattata
Ustione.
Voto medio 
 
2.0
Competenza 
 
4.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
2.0
Servizi 
 
1.0

Nel complesso delusi

Purtroppo, a parte qualche infermiera e soprattutto il medico responsabile dott. Luigi Mascia, molto bravo come chirurgo e umano, il resto della nostra "avventura" è stato terribile!
- Il bambino è stato incanulato 3 volte, alla terza (la volta buona) un medico è stato d'aiuto perchè TRE infermiere non hanno trovato la vena del bambino...
- il colloquio con l'anestesista è stato effettuato col bimbo pronto da operare e non vedo allora il senso del colloquio!
- uscito dalla sala operatoria, ci hanno portato al piano del reparto il bambino ,sveglio e agonizzante, che si dimenava e senza nessuna assistenza o supporto... nessuno ci è stato vicino per capire come potevamo intervenire... alchè al nostro richiamo si è presentato un medico che ci ha detto che era normale... ma anch'egli visto lo stato d'agitazione del bambino ha detto che avrebbe chiamato l'anestesita.. ma nessuno l'ha vista.. e di nostra iniziativa abbiamo preso il bambino in braccio per tranquillizzarlo.. solo dopo un'oretta abbiamo preteso un intervento e ci è stata data tachipirina.
Queste solo una parte delle vicessitudini che ricordiamo.. traslascio la situazione dei bagni e delle camere... nei bagni non usciva nemmeno l'acqua calda e non ho potuto lavare il bambino se non con acqua fredda.. a novembre!! ma questo è un altro discorso, di cui certo non ha il colpa il corpo sanitario...

Patologia trattata
orchidopessi in bimbo di 18 mesi.


Altri contenuti interessanti su QSalute