Casa della Salute di Sassoferrato

 
3.0 (1)
Scrivi Recensione
Indirizzo
Via G. Marconi 1, Sassoferrato (AN)
Telefono
0732 707545
L'Ospedale di Comunità Sant'Antonio Abate è situato in Via Marconi 1 a Sassoferrato in provincia di Ancona e fa parte dell'Azienda Sanitaria Unica Regionale (ASUR) Area Vasta n. 2. Attualmente il Polo ospedaliero svolge attività ambulatoriale e, soprattutto, assicura il ricovero per le patologie di post–acuzie e riabilitative, operando all'interno delle Unità Operative di Cure Intermedie e RSA (40 posti letto totali) e di Medicina fisica e Riabilitazione. All'interno della struttura sono inoltre presenti il Punto prelievi, il sevizio di Diagnostica per Immagini, il Punto di Assistenza Territoriale, che garantisce con continuità giornaliera e notturna (H24), prestazioni ambulatoriali e di primo intervento con accesso diretto, ed i seguenti ambulatori specialistici: Cardiologia, Chirurgia, Dermatologia, Diabetologia, Ecodoppler, Fisiatria, Ostetricia- Ginecologia, Neurologia, Oculistica, Ortopedia, Otorinolaringoiatria, Psichiatria, Urologia.

Recensioni dei pazienti

1 recensioni

Voto medio 
 
3.0
Competenza 
 
4.0  (1)
Assistenza 
 
3.0  (1)
Pulizia 
 
4.0  (1)
Servizi 
 
1.0  (1)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Competenza
Assistenza
Pulizia
Servizi
Commenti
Informazioni
Inviando il modulo si dichiara che quanto scritto corrisponde al vero e si assume responsabilita' legale in caso di commenti falsi. L'invio di commenti non veritieri positivi o negativi costituisce reato.
Voto medio 
 
3.0
Competenza 
 
4.0
Assistenza 
 
3.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
1.0

Sempre peggio...

Non ho nulla da dire sul personale che lavora all'ospedale di comunità di Sassoferrato, che considero ammirevole e molto professionale.
Ce l'ho invece con la gestione, che toglie anno dopo anno qualità al servizio.
Adesso pure hanno tolto la mensa... Quando la cucina e la sua QUALITA' erano molto importanti visto il tipo di paziente medio che frequenta le Cure intermedie, cioè anziano, over 65, con patologie plurime e spesso non autonomo quindi allettato, CIOE' un paziente che mangia poco già di suo, quando dovrebbe ristabilirsi.
Adesso i pasti arrivano confezionati da fuori, qualità crollata (sono gentile...), quindi qualità assistenziale crollata.
Questo è quello che si fa ad una struttura dedicata ad una popolazione anziana per lo più non autosufficiente. Complimenti.

Patologia trattata
Anziano fragile.




Altri contenuti interessanti su QSalute