Rieducazione Ospedale Marino

 
3.3 (1)
Scrivi Recensione
Il reparto di Rieducazione e recupero funzionale dell'Ospedale Marino di Cagliari, situato in viale Poetto, è diretto dal 2012 dalla dottoressa Giovanna Cao. Il reparto svolge attività di diagnosi e cura rivolta alle disabilità secondarie a patologie dell'apparato locomotore, del sistema nervoso centrale e periferico e respiratorio. Tale attività è rivolta ai pazienti ricoverati presso le varie UU.OO. del presidio e ai pazienti che afferiscono al servizio ambulatoriale. Le principali patologie trattate sono di interesse ortopedico-traumatologico, neurologico, neurochirurgico, rianimatorio, chirurgico generale.

Recensioni dei pazienti

1 recensioni

Voto medio 
 
3.3
Competenza 
 
4.0  (1)
Assistenza 
 
1.0  (1)
Pulizia 
 
4.0  (1)
Servizi 
 
4.0  (1)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Competenza
Assistenza
Pulizia
Servizi
Commenti
Informazioni
Inviando il modulo si dichiara che quanto scritto corrisponde al vero e si assume responsabilita' legale in caso di commenti falsi. L'invio di commenti non veritieri positivi o negativi costituisce reato.
Voto medio 
 
3.3
Competenza 
 
4.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
4.0

commento

Egregio Direttore,
sono un paziente che recentemente ha avuto la sfortuna di dover frequentare il reparto di rieducazione e recupero funzionale dell’ospedale Marino. Scrivere e rivolgermi a Lei in forma anonima, non è per vigliaccheria o per una questione di riservatezza ma piuttosto perché non ritengo necessario alcuna risposta in merito.
Lo spirito di questa lettera è quello di dare libero sfogo a un cittadino che ha potuto constatare in prima persona la scarsa qualità del servizio offerto ai cittadini, non in termini di professionalità sulla rieducazione motoria, bensì negli atteggiamenti con i pazienti e soprattutto nei toni delle conversazioni tra il personale. Nei primi 10 minuti che si è li dentro ci si rende conto della disorganizzazione del reparto e della totale insoddisfazione del personale, il che si ripercuote nello spirito di esercitare la loro professione a scapito infine dei pazienti.
Credo che nel 2010 tutto questo sia inaccettabile e che sia necessario eliminare la totale anarchia in cui versa il reparto. Nelle settimane che ho potuto frequentare il centro da Voi diretto, ho assistito in prima persona a scene vergognose.
Spero che questa possa essere un invito, se non altro a verificare in prima persona il grado di soddisfazione dei pazienti sul servizio ricevuto a fine trattamento, e in secondo luogo il grado di soddisfazione del personale.
Se fosse già a conoscenza della situazione descritta la prego di intervenire al più presto.
Cordiali saluti.

Patologia trattata
tunnel carpale


Altri contenuti interessanti su QSalute