Asacol

 
3.1 (7)
Scrivi Recensione
Principio attivo
Mesalazina
Indicazioni
  • Colite ulcerosa
  • Morbo di Crohn
Asacol è un farmaco che ha come principio attivo la Mesalazina, antinfiammatorio non steroideo (FANS) della classe dei salicilati con azione limitata al tratto gastrointestinale e selettiva nei confronti della mucosa intestinale. Il farmaco, se assunto per via orale sottoforma di compresse gastroresistenti, è in grado di passare indenne la barriera acida gastrica ed essere rilasciato al livello ileale, dove esplica la sua azione terapeutica. Asacol è utilizzato nel trattamento del morbo di Crohn e nel trattamento della colite ulcerosa localizzata a livello retto-sigmoideo, a livello rettale, alle parti distali dell'intestino, dal colon trasverso sino al sigma ed all'ampolla rettale.

Recensioni dei pazienti

7 recensioni

 
(2)
 
(1)
 
(1)
 
(2)
 
(1)
Voto medio 
 
3.1
 
3.7  (7)

Filtra per malattia, intervento, sintomo

Voti (il piu' alto e' il migliore)
Efficacia
Assenza di effetti collaterali
Commenti
Farmaci
Indica la tua fascia di età
Inviando il modulo si dichiara che quanto scritto corrisponde al vero e si assume responsabilita' legale in caso di commenti falsi. L'invio di commenti non veritieri positivi o negativi costituisce reato.
Voto medio 
 
1.0
Efficacia 
 
1.0
Assenza di effetti collaterali 
 
1.0

Asacol per ulcera rettale

Prendo Asacol supposte due volte al giorno per curare una fastidiosissima ulcera rettale.
Per ora nessun beneficio.
Effetti collaterali: mal di gola, dolori alle gambe, caviglia sinistra gonfia con ematoma.
Per la precisione, sono tre mesi che prendo Mesalazina in pastiglie, successivamente in supposte. Ora avrei dovuto provare il gel, ma ho sospeso... Cosa devo fare???

Fascia di età
Da 40 a 60 anni
Sesso
Uomo
Malattia trattata
Ulcera rettale.


Voto medio 
 
2.0
Efficacia 
 
2.0
Assenza di effetti collaterali 
 
2.0

Asacol, perplessità

Sono stata sottoposta ad esportazione di polipo di 4 cm. durante colonscopia cinque anni fa, poi rifatta due anni fa e da allora ho dolori, pancia piena di aria e varie. Assumo rivotril 0,5, gocce mattina e sera di Laroxil, fermenti lattici serobioma e mattina e sera altri fermenti di quella serie.
Ho dolore al fianco destro, ma tutti i medici la chiamano sindrome del colon irritabile.
Un medico mi ha detto di prendere Asacol da 400, tre volte al giorno, una settimana al mese, ma mi sono sentita male più volte.
Nessuno mi sa dire se questo Asacol faccia alla fine male o bene? Il medico insiste che lo prenda.

Fascia di età
Da 40 a 60 anni
Sesso
Donna
Malattia trattata
Sindrome colon irritabile (?).
Voto medio 
 
3.0
Efficacia 
 
5.0
Assenza di effetti collaterali 
 
1.0

Effetti collaterali supposte ASACOL

A seguito di una proctalgia apparsa senza cause evidenti, il mio medico mi prescrisse ASACOL supposte. Già dopo la prima ebbi sintomi di bruciore alla minzione. Dopo la seconda dovetti andare al Pronto Soccorso perche' non riuscivo piu' ad orinare. Qui mi misero il catetere che portai per dieci giorni. L'ASACOL lo assunsi in pastiglie e nel giro di una settimana i dolori si ridussero e mi avviai verso la normalità. A questo punto riprovai con una supposta di Asacol ed ebbi sanguinamento.
In conclusione devo dire che, nulla togliendo al valore del farmaco, le supposte di Asacol mi fecero piu' male che bene.

Fascia di età
Oltre 60 anni
Sesso
Uomo
Malattia trattata
Proctite.


Voto medio 
 
2.0
Efficacia 
 
3.0
Assenza di effetti collaterali 
 
1.0

Asacol 800

Mi è stata diagnosticata la rettocolite ulcerosa cronica e ho iniziato la cura con Asacol 800. M sono state prescritte 6 compresse al giorno, ma leggendo il foglietto illustrativo ne indica al massimo 5 - e cosi ho fatto - però dopo due mesi e mezzo i sintomi si sono solo alleggeriti. Qualcuno ha un'esperienza simile?

Fascia di età
Da 25 a 40 anni
Sesso
Donna
Malattia trattata
Rettocolite ulcerosa cronica.
Voto medio 
 
5.0
Efficacia 
 
5.0
Assenza di effetti collaterali 
 
5.0

Colite ulcerosa

A causa della mia colite ulcerosa, ho preso l'Asacol. Per la precisione ne prendevo due pillole da 400 mg. tre volte al giorno.. Al di là di quanto bisogna essere bravi e costanti a prendere ogni santo giorno sei compresse, questo farmaco con me ha avuto risultati strabilianti, direi vicini al miracolo. Non ho MAI avuto alcun tipo di effetto collaterale, per anni ha tenuto la colite ulcerosa e tutti i suoi sintomi in remissione. Per me ha fatto davvero meraviglie.
In teoria, dopo circa due mesi bisognerebbe diminuire il dosaggio quotidiano (a 4 pastiglie mi pare), ma il mio medico mi ha detto di rimanere tranquillamente sul dosaggio massimo. Io per paura che potesse cambiare qualcosa, ho fatto proprio così. Avrei piacere di sentire l'esperienza di qualcuno che invece ha pian piano diminuito il dosaggio.


Fascia di età
Da 40 a 60 anni
Sesso
Uomo
Malattia trattata
Colite ulcerosa.
Voto medio 
 
3.5
Efficacia 
 
5.0
Assenza di effetti collaterali 
 
2.0

Ottimo, ma...

E' un farmaco che col Crohn lavora in modo eccellente, davvero sembra nato apposta per tenere a bada questo morbo maledetto. Ma purtroppo su me ha avuto effetti collaterali persistenti e fastidiosi che mi hanno indotta a smettere di prenderlo.
Infatti l'uso prolungato del farmaco mi ha dato vita ad una forma grave di acne e a fenomeni di acufene intermedio a frequenza elevata.

Fascia di età
Da 25 a 40 anni
Sesso
Donna
Malattia trattata
Morbo di crohn.
Voto medio 
 
5.0
Efficacia 
 
5.0
Assenza di effetti collaterali 
 
5.0

Eccellente

All'età di 29 anni mi è stato diagnosticato il morbo di Crohn. Adesso che sto scrivendo di anni ne ho 52! Ho convissuto quindi per anni e anni con tutti i problemi che il Crohn causa, oltre ad aver dovuto cambiare il mio regime alimentare eccetera eccetera. La cosa che mi ha davvero provato erano i fortissimi spasmi rettali che di notte mi svegliavano e non mi facevano più dormire. Inoltre ho anche dovuto sottopormi ad interventi chirurgici per la rimozione di fistole perianali.
Dopo anni di questo tipo, il dottore decise di farmi provare l'Asacol. Ne assumevo 400 mg. al giorno, presi quattro volte al dì (due di mattina e due di sera). Beh che dire... mi ha cambiato letteralmente la vita. Quando poi il dottore mi disse che sarebbe stato il caso io lo prendessi per tutta la vita, non vi dico che contento che ero!
Questo farmaco mi ha davvero fatto stare bene e, non a caso, da magro magro che ero ho finalmente messo su un po' di peso.
Ma alla stupidità umana (la mia) non c'è mai limite e dopo 7 anni di Asacol ho deciso di mia spontanea volontà di smettere di prenderlo (perchè mi sentivo bene). Così ho ricominciato ad avere inappetenza, crampi terribili, ho riperso peso eccetera, sono stato davvero malissimo di nuovo.
Conclusioni: Asacol è eccellente e se iniziate a prenderlo, non mollatelo mai.

Fascia di età
Da 40 a 60 anni
Sesso
Uomo
Malattia trattata
CROHN.


Altri contenuti interessanti su QSalute