Chirurgia Vascolare Ospedale Biella

Chirurgia Vascolare Ospedale Biella

 
4.8 (11)
Scrivi Recensione
Il reparto di Chirurgia Vascolare del Nuovo Ospedale degli Infermi, situato a Ponderano in via dei Ponderanesi 2, ha come Direttore responsabile il Dott. Enzo Forliti (Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.). Il reparto è specializzato nella diagnosi e nel trattamento medico e chirurgico delle malattie arteriose e venose, occupandosi, in regime di ricovero, del trattamento chirurgico o endovascolare delle lesioni vascolari ai tronchi sovraortici, delle lesioni della aorta addominale, delle lesioni delle arterie renali ed iliache, delle lesioni ostruttive delle arterie degli arti inferiori, nonchè del trattamento medico e chirurgico dell'ischemia critica degli arti inferiori e delle ulcere di origine vascolare. In regime di Day-Surgery tratta chirurgicamente le varici degli arti inferiori; in regime di Day-Service si occupa della diagnosi di malattie vascolari o di malattie connesse nel paziente polivasculopatico. In regime ambulatoriale esegue visite di controllo post-chirurgica su interventi di chirurgia maggiore, visite di controllo dopo interventi alla Aorta addominale, visite di controllo e medicazione Day-Surgery, Ecocolordoppler, Six minute walking test, SF36. Fanno parte dell'equipe medica i dottori Aronici Michele, Claudio Castagno, Barbara Conti, Erika Dama, Riccardo De Angelis, Luigi Iazzolino, Mangiacotti Bambina, Francesco Cossano.

Recensioni dei pazienti

11 recensioni

 
(10)
4 stelle
 
(0)
 
(1)
2 stelle
 
(0)
1 stella
 
(0)
Voto medio 
 
4.8
 
4.8  (11)
 
4.6  (11)
 
4.9  (11)
 
4.8  (11)

Filtra per malattia, intervento, sintomo

Voti (il piu' alto e' il migliore)
Competenza
Assistenza
Pulizia
Servizi
Commenti
Informazioni
Inviando il modulo si dichiara che quanto scritto corrisponde al vero e si assume responsabilita' legale in caso di commenti falsi. L'invio di commenti non veritieri positivi o negativi costituisce reato.
Voto medio 
 
2.8
Competenza 
 
3.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
3.0

Intervento open per aneurisma addominale

Mio papà è stato operato di aneurisma addominale a cielo aperto a luglio del 2020. È stato convinto dall’equipe di chirurgia vascolare durante un precedente ricovero in cardiologia. Per salvargli la vita, gli dissero.
Voglio premettere che mio padre è stato malato di cuore per 32 anni e ha superato 7 infarti, e che è un vero combattente. Anche questa volta, nonostante fosse provato anche da una precedente forte perdita di peso e con poche forze, ha lottato e superato l’intervento. Il post però, è stato disastroso. Dopo 3 notti di degenza infatti è stato dimesso (quando la degenza minima in questi dovrebbe essere di almeno 7 giorni) - causa accampata: pericolo COVID.
La ripresa è stata dura, a casa, e di certo impegnativa per tutta la famiglia. Non sono mancati un sacco di effetti collaterali dopo l’intervento: disfunzioni all’apparato genitale, problemi e dolore nella minzione inclusa perdita di sangue, dolori forti e costanti allo stomaco. Problemi indicati al chirurgo più volte, durante la rimozione dei punti e le prime visite di controllo, ma sempre sminuiti, consigliando di farsi prescrivere dal medico curante antidolorifici e medicine per piccole infezioni urinarie. Una visita dall’urologo però ha confermato che "beh in questo tipo di operazioni, in quanto “si taglia”, ci sta che tocchino qualche nervo che comporta alcuni dei disturbi citati".
Da procedura, dopo 6 mesi è indicata una visita di controllo con ecodoppler, la quale ci è stata altamente raccomandata dagli stessi medici vista l’operazione così delicata. Ma la visita, causa COVID, non si è mai fatta ed è stata rimandata a MAI. Ho contattato i medici un paio di volte spiegando che mio padre non stava bene, che aveva continui disagi causati di certo dall’intervento, e continuava a perdere peso nonostante mangiasse molto e che non è nel suo carattere lamentarsi, e che se lo avessero contattato loro magari potevano visitarlo fuori ospedale, vista la situazione, la severità dell’intervento e l’importanza dei controlli. A lato dei punti, sulla pancia, aveva sempre un gonfiore sospetto che gli causava molestia. Mio padre è morto 10 mesi esatti dopo l’intervento, senza che mai nessuno lo contattasse. Improvvisamente, senza preavviso. Un infarto fulminante, ci hanno detto, anche se lui ne aveva avuti così tanti da avere ormai il callo.
Il dolore che provo non si può descrivere, ma questo dolore è accompagnato dal rancore verso questi medici, che davanti al COVID hanno dimenticato i loro pazienti, quelli veri, che continuano a morire per altre patologie! Un rancore che proverò per sempre.
Professionali dite? Neanche un po’.. e di certo, poco umani! Mio nonno e mio zio sono stati medici, quando le norme deontologiche avevano ancora un senso e il dottore era la persona in cui un paziente riponeva davvero tutta la sua fiducia. Mio padre lo ha fatto, e se forse avesse dubitato anche solo un po’, ora forse sarebbe ancora qui e potrei continuare ad abbracciarlo..

Patologia trattata
Aneurisma addominale.


Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Visita ed ecografia

Porgo i miei ringraziamenti al reparto di Chirurgia Vascolare di Biella, alla dottoressa Bambina Mangiacotti ed allo staff presente, per la competenza, la gentilezza e la completezza della visita effettuata a mia mamma.

Patologia trattata
Linfedema.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Reparto e personale straordinari

Mamma è stata ricoverata più volte in questo piccolo e straordinario reparto. Medici e personale che, oltre alle grandi competenze, posseggono un'umanità che scalda il cuore.
Dr.ssa Bambina Mangiacotti, Dr.ssa Erika Dama, Dr. Luigi Iazzolino, vi ringrazio tantissimo e, con me, anche la mamma.
Con affetto e stima immutati,
Campo Domenica (la nonnina lettrice) e Matta Nadia.

Patologia trattata
Apporto sanguigno insufficiente arto inferiore sx.


Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Molte grazie dottoressa Dama!

Recentemente sono stata operata di varicectomia dalla dottoressa Erika Dama e dalla sua equipe.
Non conoscevo l'ospedale di Biella: ho ricevuto un trattamento speciale contraddistinto da grande umanità ed alta professionalità' in un ambiente nuovo e moderno.
Mi hanno colpita l'umilta' e la massima disponibilità' della dottoressa Dama, La ringrazio per avermi accolta e informata, dandomi la possibilità' di affidarmi con fiducia.
Il pensiero che mi assillava da anni e' svanito in questi quindici tranquilli giorni di progressiva guarigione. GRAZIE!

Patologia trattata
Varicectomia.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Intervento vena safena

Ottimo reparto sotto tutti i punti di vista.
Competenza e gentilezza ai massimi livelli.

Patologia trattata
Safena gamba sx.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Reparto funzionante e ottimamente diretto

Conoscevo già le doti chirurgiche e umane del Dott. Forliti, in quanto circa una decina di anni fa opero' mio papà presso la Ch. Vascolare di Cuneo per la rimozione di una placca dalla carotide sinistra. Quando a luglio di quest'anno si è ripresentato lo stesso problema, ma sull'altra carotide, né io nè mio papà abbiamo avuto dubbi nel contattare il dott. FORLITI, che nel frattempo è diventato direttore della Chirurgia Vascolare di Biella, e a riaffidarci nuovamente a lui ne alla sua professionalità.
Il 7 novembre è stato operato.
NON POTEVAMO FARE SCELTA MIGLIORE: accoglienza in reparto ottima- intervento riuscitissimo- assistenza post operatoria di primo livello. Il tutto con gentilezza, professionalità e tranquillità difficili da trovare al giorno d'oggi.
Consiglierei questo reparto? LO STO GIÀ FACENDO.
Davide Brondello

Patologia trattata
Rimozione placca carotidea.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Grazie Dott. FORLITI

Mio cognato non finirà mai di ringraziarla dottor Forliti per aver superato splendidamente l'intervento di aneurisma addominale.
Un sentito grazie alla sua grande ed esperta professionalita', alla sua calma, alla sua gentilezza ed umanita' non solo verso di lui, ma anche verso i parenti, doti che ai giorni nostri e' difficile trovare. Ancora grazie e tanti auguri per il suo futuro.
Anna Vivalda

Patologia trattata
Aneurisma addominale.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Direi sorprendenti

Sono stato ricoverato d'urgenza presso l'Ospedale Infermi di Biella (CEO tempestivo e organizzazione Ottima).
La sera stessa sono stato operato per la rimozione delle placche aterosclerotiche alle arterie carotidee. Mi hanno salvato la vita. Grazie di cuore!

Patologia trattata
Aterosclerosi carotide.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Grazie dott.ssa Porta

Cara dottoressa Porta, la devo proprio ringraziare per le cure e soprattutto le attenzioni che lei rivolge e ha rivolto a mia madre (quella allergica alle medicine) quando è stata operata ad agosto e due settimane fa al pronto soccorso. Cara dottoressa Porta, lei è davvero una grande e la sua dote più importante, ovviamente professionalità esclusa, è l'attenzione che dedica ai suoi pazienti. Attenzione e cortesia per raccontare ad ognuno di noi il perchè di una situazione e per farci sentire davvero curati.
La domanda qui sotto è se consiglierei questo reparto: un milione di volte Sì.

Patologia trattata
Operazione alla carotide destra.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Intervento aorta addominale

Subire un intervento è un fatto sempre traumatico, ma se sei circondato da medici, infermieri, con una professionalità, umanità, gentilezza verso te e verso i tuoi parenti, che hanno dell'incredibile, tutto questo ti fa superare ogni difficoltà. Tutto questo lo trovi nel reparto di chirurgia vascolare dell'OSPEDALE DI BIELLA, reparto diretto dalla Dott.ssa PORTA MARIA CARLA, una persona fantastica.
Voglio ringraziarvi tutti, vi abbraccio con infinita riconoscenza. MAURO POLIDORO

Patologia trattata
AORTA ADDOMINALE.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

messaggio per la Dott.ssa Porta

gentilissima Dottoressa,
sono la figlia del Sig. Pietro Stuardi, da Lei miracolato nell'agosto del 2009 dopo un intervento per rottura di aneurisma aorta addominale.
Il Papà è mancato, all'età di 94 anni, e io volevo ringraziarla perchè gli ha (ci ha) regalato ancora 2 anni di vita serena e molto attiva, come desiderava Lui.
Grazie per la sua perizia in campo medico e chirurgico, la sua disponibilità, la sua gentilezza e dolcezza nei confronti del Nonno.
Grazie e complimenti a TUTTO il personale del reparto.
Cordiali saluti, Valeria stuardi.

Patologia trattata
Rottura aneurisma dell'aorta addominale.


Altri contenuti interessanti su QSalute