Chirurgia Vascolare Ospedale Sant'Andrea Roma

Chirurgia Vascolare Ospedale Sant'Andrea Roma

 
4.9 (10)
Scrivi Recensione
Il reparto di Chirurgia vascolare dell'Azienda Ospedaliero Universitaria e Policlinico Sant'Andrea di Roma, situata in Via di Grottarossa 1035-1039, ha come Responsabile il Dott. Maurizio Taurino. Il reparto è un'Unità Operativa Complessa che si compone delle seguenti 2 Unità Operative Semplici U.O.S.: Chirurgia di salvataggio dell'arto (resp. Dr. Maurizio Taurino); Chirurgia endovascolare (resp. Dr. Nazzareno Stella). La Chirurgia Endovascolare si occupa del trattamento endovascolare della: Patologia steno-ostruttiva carotidea, Patologia aneurismatica dell’aorta toracica, Patologia aneurismatica dell’aorta addominale, Patologia aneurismatica dell’aorta toraco-addominale, Patologia aneurismatica degli arti inferiori, Patologia steno-ostruttiva aorto-iliaca, Patologia steno-ostruttiva degli arti inferiori, Patologia venosa degli arti inferiori. Equipe medica di reparto: Cesare Battocchio, Federico Filippi, Claudia Maggiore, Federico Polisetti, Luigi Rizzo, Nazzareno Stella, F. Tosti.

Recensioni dei pazienti

10 recensioni

 
(10)
4 stelle
 
(0)
3 stelle
 
(0)
2 stelle
 
(0)
1 stella
 
(0)
Voto medio 
 
4.9
 
5.0  (10)
 
5.0  (10)
 
4.8  (10)
 
4.8  (10)

Filtra per malattia, intervento, sintomo

Voti (il piu' alto e' il migliore)
Competenza
Assistenza
Pulizia
Servizi
Commenti
Informazioni
Inviando il modulo si dichiara che quanto scritto corrisponde al vero e si assume responsabilita' legale in caso di commenti falsi. L'invio di commenti non veritieri positivi o negativi costituisce reato.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

OTTIMO

Ringrazio i medici e gli infermieri del reparto di Chirurgia Vascolare dell'Ospedale S. Andrea Di Roma per la competenza, la gentilezza e l'umanità che dimostrano ogni giorno.
Paola Brunetti

Patologia trattata
Stenosi carotidea.



Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Eccellenza del prof. Maurizio Taurino

Una piccola cronistoria, perché la mia patologia ha avuto dell’incredibile!
All’età di 18 - 20 anni noto all’inguine destro un gonfiore; non mi faceva male, quindi pensavo che il muscolo della gamba fosse più sviluppato dell’altro.
Nel 2000, abitavo a Brescia, il gonfiore era diventato più evidente ma continuava a non darmi fastidio. Mi reco all’Ospedale Civili di Brescia per una visita, mi fanno una Tac col contrasto e mi dicono che può essere una cosa congenita, precisandomi che non è una patologia grave né urgente da operare; infatti, ho chiaramente davanti ai miei occhi il medico che mi disse che poteva anche rimanere lì.
Nel 2005 il gonfiore è sempre più evidente e quando facevo sforzi ha cominciato a darmi fastidio; tenendo i miei figli piccoli sulle gambe, sentivo un fastidioso dolore.
Intanto mi trasferisco a Roma, prenoto una visita al CUP, e mi danno un appuntamento al San Camillo per una visita specialistica. Dopo varie analisi mi ricoverano e mi sottopongono ad un intervento “particolare”. Durante l’operazione in anestesia locale, ho visto solo un medico con un infermiere che, constatata la difficoltà del caso, ha chiuso tutto ed è finita lì. Nella lettera di dimissioni leggo “trattamento percutaneo con parziale riduzione del rifornimento arterioso”.
Mi viene detto che per il mio caso serve un’equipe medica specializzata e che mi avrebbero ricontattato.
Ciò non è mai successo e nell’attesa passano altri anni.
Cerco di risolvere il problema consultando altri medici, ma nessuno mi trova la soluzione: si facevano pagare la visita e finiva lì.
Nel frattempo il dolore aumenta, la gamba si gonfia, e anche salire su uno scaletto o piegare le gambe sotto la scrivania era diventata un’impresa. E per me che svolgo la professione di assistente tecnico di laboratorio negli istituti Professionali e Licei, stare seduto al pc è diventato impossibile.
Arriva il novembre 2017; il dolore diventa insopportabile…. non sopporto l’intimo né i pantaloni, devo indossare solo tute. Mia moglie non si dà pace e inizia a fare un sacco di telefonate fino a quando una sera fa il numero dell’IDI e risponde il dottor Domenico Di Crisci, che mi dà un appuntamento. A visita conclusa mi dice che la situazione è molto importante e, dopo una risonanza magnetica col contrasto, mi conferma che in sede inguinale destra c'è una voluminosa formazione aneurismatica (cm. 11 x 7,4). Molto professionalmente mi precisa che non è possibile il ricovero all’IDI, in quanto serve una struttura sanitaria adeguata alla mia patologia e mi consiglia l’ospedale Sant’Andrea di Roma.
Preciso che prima di Natale ormai non riuscivo più a camminare perché l’aneurisma comprimeva sui nervi.
Vado a visita dal dottor Cesare Battocchio, consigliatomi dal dottor Di Crisci, che, dopo avermi dato tutte le giuste informazioni e fatto capire la gravità della situazione, ha preso a cuore il mio caso e si è subito attivato. Dopo circa una decina di giorni sono stato chiamato dall’ospedale per l’intervento e, finalmente, per la risoluzione del problema.
In questa cronistoria è evidente la malasanità che ho incontrato nello scorrere del tempo. Avevo vent’anni, oggi ne ho quasi cinquanta…. e sinceramente sono un po’ tanti per diagnosticare e curare un aneurisma!
Ma oggi, alla luce di tutto ciò che mi è accaduto, posso ritenermi un uomo fortunato o forse miracolato. Ho conosciuto una grandissima equipe medica guidata dal magnifico professor Maurizio Taurino, che mi ha operato con intervento lungo e faticoso, durato dalle ore 7:30 alle 17:00.
Che dire.. veramente mi ha salvato da una situazione che, per colpa di tanti incapaci che si fanno chiamare medici, ha messo a serio rischio la mia vita.
Un plauso va anche alla struttura ospedaliera del Sant’Andrea, che non conoscevo finora, una struttura di primo livello. Il reparto di chirurgia vascolare, dove sono stato ricoverato, era sempre molto pulito e con un personale umile e professionale. Non mi hanno mai fatto sentire come un peso.
Con questa lettera desidero ringraziare tutto il personale medico, infermieristico e ausiliario, che con tanta professionalità e umiltà si è prodigato nel risolvere la mia patologia.
Qualche nome che ricordo: Alessandro, Francesco Aloisi chirurgo vascolare che mi è stato molto vicino, la dottoressa Tosti, un’altra dottoressa che non ricordo il nome e in particolare il responsabile, umile e grande Prof. Maurizio Taurino.
Grazie per avermi ridato fiducia nella Sanità pubblica: essa esiste laddove c’è personale che lavora con cuore, passione e dedizione, ma innanzitutto con UMANITA’, un aspetto troppe volte assente proprio laddove ce n’è bisogno.

Grazie mille a tutti!
Gaetano Ingenito

Patologia trattata
PSEUDOANEURISMA FEMORALE DESTRO POST-TRAUMATICO DI 11 mm.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Ottimo reparto

Il reparto di chirurgia vascolare del Sant'Andrea di Roma del Prof. Taurino è ottimo per professionalità, disponibilità e umanità, a partire dall'ambulatorio di accettazione fino al reparto operativo.
Mio marito già 3 anni fa subiva un intervento per aneurisma della aorta addominale.
Io invece avevo una stenosi carotidea sinistra al 75% e, fatta la preospedalizzazione, dopo 6 giorni sono stata chiamata il giovedì ante Pasqua e operata il giorno successivo dal prof. Taurino e dalla sua equipe con ottimo esito. E cosi ho passato una Pasqua e il giorno dopo in reparto, sentendomi a come a casa mia. Complimenti al dott. Battocchio, sempre presente nei due giorni festivi, con il sorriso, sicuro a darmi conforto; grazie alla dott.ssa Tosti, di poco sorriso ma di alta professionalità; grazie alla dott.ssa Maggiore Claudia, che dall'ambulatorio ci ha consigliato l'intervento e presente al reparto durante il ricovero; grazie alla dott.ssa Nespola Martina che ci ha seguito dalla preospedalizzazione fino alla dimissione dal reparto con passione, disponibilità e affetto. Un ringraziamento a tutti gli infermieri del reparto.
GRAZIE di CUORE di ESSERCI.
Lidia Sersante

Patologia trattata
Stenosi ostruttiva carotide sx 75%.

Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Ottimo reparto

Il reparto di chirurgia vascolare del prof. Taurino è eccellente. La sua equipe è ottima, in special modo il dott. Rizzo, la dott.ssa Fermani, il dott. Stella: tutti, e dico tutti, assolutamente fantastici. Io ho 61 anni ed un intervento alla gamba sinistra per aneurisma dell'arteria femorale profonda e.. per me non era cosa da poco, ma qui mi hanno trattato con gentilezza e professionalità. Non scorderò mai questa esperienza grazie a questo reparto.
Grazie di cuore.

Patologia trattata
Aneurisma arteria femorale comune destra, occlusione arteria femorale profonda.
Voto medio 
 
4.8
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
4.0

Un team fantastico

Sono stata operata 2 volte da questo team eccezionale: prima alla carotide sinistra e dopo un paio d'anni per un aneurisma dell'aorta addominale. In entrambi i casi ho trovato un team eccezionale, sempre disponibile e gentile, oltre che di una competenza rara. Dovrò purtroppo operarmi di nuovo per una ristenosi, ma... andare al S. Andrea in questo reparto mi sa quasi di vacanza: grazie a tutti i dottori Battocchio, Filippi, Maggiore, Polisetti, Rizzo, Stella, Tosti e soprattutto il prof. Taurino. Confido in voi...

Patologia trattata
Stenosi carotide sx.
Aneurisma aorta addominale.
Voto medio 
 
4.5
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
4.0

Ringraziamento "post operatorio"

Il giorno 21/6/2016 ho subìto un intervento a causa di stenosi alla carotide destra presso il reparto di Chirurgia Vascolare dell'Azienda Ospedaliera Sant'Andrea di Roma, diretto dal prof. Maurizio Taurino.
Il giorno del ricovero ero a dir poco terrorizzata!
L'intervento ha avuto esito favorevole, nonostante tutte le mie paure, e per questo ringrazio la grande professionalità, gentilezza e comprensione avute nei miei confronti, prima, durante e dopo l'operazione.
Ringrazio perciò il professor Taurino, il dott. Rizzo ed in modo particolare il dottor Battocchio, il quale con il suo sorriso e la sua competenza mi ha saputo dare la serenità necessaria per affrontare un intervento, che pur di routine, era per me un ostacolo insormontabile... Ancora grazie!

Patologia trattata
Stenosi carotidea dx.
Voto medio 
 
4.8
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
5.0

Stenosi carotidea asintomatica

In questi giorni (aprile 2015) ho subìto un intervento alla carotide presso il reparto di Chirurgia vascolare dell'Ospedale Policlinico Sant'Andrea di Roma, diretto dal Dott. Maurizio Taurino.
Quando sono entrato ero molto teso e preoccupato, ma ho trovato un’EQUIPE MEDICA che ha saputo comprendere le mie ansie e ha trovato il modo di tranquillizzarmi, rispondendo sempre ed esaurientemente alle mie richieste con gentilezza, pazienza e disponibilità. Ho apprezzato molto la possibilità di poter collaborare alla scelta, tra le varie tecniche di intervento illustratemi con molta chiarezza, quelle che per me sono state più tranquillizzanti (per questo un ringraziamento particolare al dott. Battocchio).

Patologia trattata
Stenosi carotidea sinistra asintomatica.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

SONO BRAVISSIMI

EQUIPE MEDICA STRAORDINARIA, HO TROVATO IN LORO TUTTI TANTA UMANITA'. OTTIMO REPARTO, SIETE MERAVIGLIOSI... SIETE I VERI VIP.
MAURIZIO ORSINI

Patologia trattata
SINDROME DI DUNBAR.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Chirurgia cardiovascolare

Equipe medica efficientissima, il Prof. Nazzareno Stella e la Dott.ssa Roberta Figarelli sono preparatissimi, bravissimi, gentilissimi. Abbiamo trovato in loro e in tutto il resto del personale, a prescindere dalle mansioni svolte, tanta cura e tanta umanità verso il paziente.. cosa che non si riscontra nelle altre strutture. Complimenti vivissimi.

Patologia trattata
Arteria femorale chiusa e relativa circolazione arto destro.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Sono bravissimi

Sono bravissimi, un ottimo reparto sotto ogni punto di vista.

Patologia trattata
Varice vena safena.


Altri contenuti interessanti su QSalute