Laboratorio Analisi Pediatrico Bari

 
2.3 (1)
Scrivi Recensione
Il reparto di Laboratorio Analisi chimico-cliniche e Microbiologiche - Patologia clinica dell'Ospedale Pediatrico Giovanni XXIII di Bari, situato in Via Amendola 207, ha come Direttore il Dott. Elio Armenise (ad interim). Il reparto si occupa dello Screening regionale neonatale della fenilchetonuria e dell'ipotiroidismo ed eroga le proprie prestazioni nei seguenti ambiti: Chimica clinica, Ematologia, Coagulazione, Virologia, Autoimmunità, Ormoni (Ria), Immunometria tumorale, Farmaci, Fisiopatologia renale, Allergologia, Batteriologia, Parassitologia, Biochimica metabolica. Fa parte dell'equipe la dott.ssa Stella Di Venere.

Recensioni dei pazienti

1 recensioni

Voto medio 
 
2.3
Competenza 
 
2.0  (1)
Assistenza 
 
2.0  (1)
Pulizia 
 
3.0  (1)
Servizi 
 
2.0  (1)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Competenza
Assistenza
Pulizia
Servizi
Commenti
Informazioni
Inviando il modulo si dichiara che quanto scritto corrisponde al vero e si assume responsabilita' legale in caso di commenti falsi. L'invio di commenti non veritieri positivi o negativi costituisce reato.
Voto medio 
 
2.3
Competenza 
 
2.0
Assistenza 
 
2.0
Pulizia 
 
3.0
Servizi 
 
2.0

Esperienza pessima

Stamattina siamo stati ad attendere di essere chiamati per effettuare un prelievo a mia figlia, che ha quasi 4 anni, dalle 8.00 alle 10.30. La prenotazione aveva come orario di chiamata 8.36 e, nonostante ci fossero pochissimi bambini, siamo riusciti ad entrare nella stanza prelievi solo alle 10.15. L'accettazione allo sportello è stata fatta poco tempo prima di entrare. La motivazione che il personale ha dato per tutto questo ritardo è stata "abbiamo il sistema operativo in tilt". Non si può accettare di far aspettare un bambino (come mia figlia c'erano anche dei bimbi più piccoli e anche bimbi con diverse problematiche) a stomaco vuoto e per tutte quelle ore. Per mezz'ora mia figlia si è addormentata, stremata dalla noia e dal digiuno, per poi risvegliarsi e ritrovarsi ad aspettare nuovamente nello stesso luogo. Solo dopo che mio marito ha alzato la voce, si è mosso qualcosa. Entrati finalmente con la bambina in sala prelievi, la disorganizzazione regnava sovrana. Non me la sento neanche di dare la colpa alle infermiere, che probabilmente facevano del loro meglio per gestire il bambino di turno per prelevargli il sangue, ma ad un sistema che non funziona, arretrato e inadeguato e a pagarne le conseguenze sono comunque i bambini. Una situazione allucinante. È intervenuto personale esterno per cercare di tamponare i disagi.

Patologia trattata
Analisi del sangue.




Altri contenuti interessanti su QSalute