Nefrologia Ospedale Sant'Andrea Roma

 
4.1 (4)
Scrivi Recensione
Reparto
Il reparto di Nefrologia dell'Azienda Ospedaliero Universitaria e Policlinico Sant'Andrea di Roma, situata in Via di Grottarossa 1035-1039, ha come Direttore il Dott. Paolo Menè. Il reparto, dotato di 8 posti di ricovero ordinario e 2 di Day-Hospital, è un'Unità Operativa Complessa che si occupa di attività diagnostica, clinica e terapia delle nefropatie mediche. In regime di Day hospital- day surgery si occupa della gestione della terapia conservativa dell’insufficienza renale cronica, del Follow-up del trapianto renale e della terapia immunosoppressiva nelle nefropatie glomerulari. Ambulatorialmente svolge la seguente attività: Follow-up dei pazienti dimessi dalla degenza; Follow-up degli accessi in Day-Hospital; Gestione del paziente in terapia emodialitica o dialisi peritoneale regola; Dietetica nelle nefropatie; consulenze nefrologiche. Fanno parte dell'equipe i dirigenti medici strutturati S. Barberi, M.C. Comunian, A. Domenici, C. Falcone, F. Festuccia, N. Pirozzi.

Recensioni dei pazienti

4 recensioni

Voto medio 
 
4.1
Competenza 
 
4.3  (4)
Assistenza 
 
4.0  (4)
Pulizia 
 
4.3  (4)
Servizi 
 
4.0  (4)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Competenza
Assistenza
Pulizia
Servizi
Commenti
Informazioni
Inviando il modulo si dichiara che quanto scritto corrisponde al vero e si assume responsabilita' legale in caso di commenti falsi. L'invio di commenti non veritieri positivi o negativi costituisce reato.
Voto medio 
 
4.3
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
4.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
4.0

Ringraziamenti

Desidero ringraziare per le cure prestatemi, per la competenza e per la cortesia di tutti, in speciale modo la Dott.ssa Simona Barberi, il Dott. Angelo Pietrucci, tutti gli specializzandi e gli infermieri e, per finire, il bravissimo Prof. Paolo Menè.
Dopo il posizionamento di Catetere Venoso Centrale (CVC) in vena giugulare destra per la dialisi (tre volte settimana), adesso sono stato indirizzato al DH Ematologia per seguitare a curare il mieloma, in quanto la mia guarigione sarà completa solo dopo averlo debellato.

Patologia trattata
Insufficienza renale acuta in Mieloma Multiplo.


Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Sindrome di Alport

Mio figlio era affetto da disturbi, tra cui microematuria, dei quali non era stata individuata la causa né dal medico di base, né dai vari specialisti interpellati.
Nel 2002 un amico mi suggerì una visita col prof. Paolo Menè. Il professore guardò le analisi, parlò con lui per qualche minuto e gli diagnosticò la sindrome di Alport. Gli prescrisse una dieta da seguire per un paio di anni, poi sarebbe andato in dialisi e sarebbe stato preparato per un trapianto di rene. Così è stato. Mio figlio è stato seguito assiduamente sia prima che dopo il trapianto.
Dei vari dottori, ricordiamo in particolare la dottoressa Maria Cristina Comunian, il dottor Alessandro Domenici e la dottoressa Francescaromana Festuccia. Degli altri, non ricordo il nome, ma a tutti vanno i nostri ringraziamenti.

Patologia trattata
Sindrome di Alport.
Voto medio 
 
2.5
Competenza 
 
2.0
Assistenza 
 
2.0
Pulizia 
 
3.0
Servizi 
 
3.0

Ricovero nefrologia Sant'Andrea

Mio papà, affetto da sindrome nefrosica, è stato ricoverato nel reparto nefrologia dell'ospedale Sant’Andrea.
Reparto gestito male da diversi specializzandi e infermieri poco presenti. Mio papà stava lì abbandonato senza ricevere assistenza, tranne quando arrivavo io.
Non sono riusciti a curarlo se non in teoria, in pratica andava peggio ogni giorno.

Patologia trattata
Sindrome nefrosica.


Voto medio 
 
4.8
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
4.0

Cura nefrologica connessa a disturbi ematici

Segnalo la validità dell'equipe del Prof. Menè - illustrissimo e validissimo primario del reparto di nefrologia - che è riuscita a guarire la nefrosi renale causata da CRAFT. In realtà il mio caso - unico del genere in Italia - è stato trattato dal Prof. Menè con la massima attenzione sin dal luglio 2003 (sono un trapiantato di midollo osseo per una leucemia prima e un mieloma dopo). Attualmente, oltre che seguire una specifica cura, vengo seguito trimestralmente con visite mirate e con risultati impensabili. Godo di ottima salute.
Ringrazio per l'operato svolto il Professore Menè.

Patologia trattata
Nefrosi renale causata da trapianto di midollo allogenico.


Altri contenuti interessanti su QSalute