Oculistica Ospedale Guardiagrele

Oculistica Ospedale Guardiagrele

 
0.0 (0)
Scrivi Recensione
Reparto
Il reparto di Oculistica dell'Ospedale Maria SS. Immacolata di Guardiagrele in provincia di Chieti, situato in Via Anello 6, ha come Direttore il Dott. Antonio Di Antonio. Il reparto svolge attività esclusivamente chirurgica in day surgery: Chirurgia della cataratta, Chirurgia del glaucoma, Chirurgia maggiore delle palpebre, Procedure endovitreali per patologie della retina e della macula. Ambulatorialmente esegue Visite specialistiche (visita oculistica complessiva, visita oculistica oftalmologia pediatrica, visita oculistica per refrazione, visita oculistica per glaucoma, visita oculistica per retinopatia diabetica, visita oculistica per maculopatie, visita e riabilitazione ortottica), Trattamenti parachirurgici (trattamento laser per trombosi venosa retinica, trattamento laser per retinopatia diabetica, trattamento laser per rotture e degenerazioni retiniche, trattamento laser per glaucoma, trattamento laser per cataratta secondaria), Interventi chirurgici ambulatoriali (chirurgia degli annessi), Esami strumentali (esame del campo visivo, schermo di Hess- Lancaster, ecografia– ecobiometria, tonometria e curva tonometrica). Fanno parte dell'equipe medica i dottori C. Del Duca, E. Belfatto, T. Dragani. Se desideri commentare, consigliare o recensire prestazioni specialistiche, dottori dell'equipe medica di reparto, punti di forza e punti deboli dell'unità sanitaria, errori medici e richiesta danni - rimborsi, racconta qui la tua storia e fai sapere agli altri lettori cosa ti è successo. Confrontati e scopri cosa ne pensano gli altri: l'opinione di ogni paziente è importante.




Recensioni dei pazienti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Competenza
Assistenza
Pulizia
Servizi
Commenti
Informazioni
Inviando il modulo si dichiara che quanto scritto corrisponde al vero e si assume responsabilita' legale in caso di commenti falsi. L'invio di commenti non veritieri positivi o negativi costituisce reato.


Altri contenuti interessanti su QSalute