Oncologia Ospedale Prato

 
4.5 (9)
Scrivi Recensione
Reparto
Il reparto di Oncologia medica del Nuovo Ospedale di Prato, situato in Via Suor Niccolina Infermiera 20, ha come Direttore il Dott. Angelo Di Leo. Il reparto è parte integrante del dipartimento oncologico che a sua volta è inserito a livello regionale all'interno dell'Istituto Toscano Tumori. Si propone di garantire al paziente una programmazione diagnostico-terapeutica ed un trattamento medico basato sui più moderni principi di oncologia sperimentale e clinica. Si occupa in regime di degenza o ambulatoriale, dell'assistenza dei pazienti affetti da tumori solidi ed ematologici, ponendo inoltre particolare interesse scientifico per la terapia farmacologica ed immunologica di neoplasie della mammella, del tratto gastroenterico, dell’apparato urogenitale e del polmone. Fanno parte dell'equipe dell'unità operativa i dirigenti medici Laura Biganzoli, Andrea Ciarlo, Mauro Panella, Daniele Pozzessere, Giuseppina Sanna, Simone Santini, Elio Vinci, Elena Zafarana.

Recensioni dei pazienti

9 recensioni

 
(7)
 
(1)
 
(1)
2 stelle
 
(0)
1 stella
 
(0)
Voto medio 
 
4.5
 
4.8  (9)
 
4.3  (9)
 
4.3  (9)
 
4.3  (9)

Filtra per malattia, intervento, sintomo

Voti (il piu' alto e' il migliore)
Competenza
Assistenza
Pulizia
Servizi
Commenti
Informazioni
Inviando il modulo si dichiara che quanto scritto corrisponde al vero e si assume responsabilita' legale in caso di commenti falsi. L'invio di commenti non veritieri positivi o negativi costituisce reato.
Voto medio 
 
2.8
Competenza 
 
3.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
3.0

Ma quale umanità...

Sono stata a visita dal dott. Di Leo nell'estate 2016 dopo essere stata operata da meno di un mese nell'ospedale della mia città. Si trattava di un secondo tumore. Dal primo erano passati oltre 12 anni. Volevo un oncologo che mi prendesse in cura, che non mi abbandonasse in questa fase difficile. Dopo aver pagato una bella cifra per la visita, mi ha prescritto alcune analisi che ho dovuto fare autonomamente in un altro ospedale toscano e mi detto che mi avrebbe fatto sapere cosa fare. Qualche giorno più tardi mi ha fatto sapere che mi consigliava la chemioterapia con una email, senza altro aggiungere. Insomma, come se si trattasse di un semplice mal di testa e si consigliava un'aspirina. Niente altro! Non si è speso nel farmi sentire tranquilla, né tanto meno nel prendermi in carico come paziente. Ed ho fatto 2000 km. per venire da lui col caldo ed appena operata. Se questa è umanità, allora io non ho capito nulla.

Patologia trattata
Carcinoma al seno.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Medici con un cuore

Medici bravissimi e competenti che mettono cuore e anima in tutto quello che fanno. Disponibili al massimo per dare spiegazioni tecniche e per confortare il paziente in momenti difficili. Qui nessuno è un numero.

Patologia trattata
Tumore.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Dott. Di Leo, competenza e umanità

Scrivo a nome di mio padre, Brachi Colombo, che ha visitato oggi a Prato. E' rimasto estremamente contento della sua visita e cordialità. Mi ha detto di aver apprezzato molto la sua disponibilità nello spiegare la patologia e vogliamo ringraziarla di cuore.
Serena e Simone (Figli)

Patologia trattata
Sindrome mediastinica.

Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Grazie Dottoressa di Donato

Ottimo reparto sotto ogni punto di vista. Un particolare ringraziamento va da parte della nostra famiglia alla dottoressa di Donato, che sta facendo il massimo per nostro Padre!

Patologia trattata
Tumore allo stomaco.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Eccellenza medica

Le tante persone che hanno la sfortuna di transitare nell'ospedale di Prato per malattie oncologiche, hanno la fortuna di essere ascoltate e trovare la massima competenza medica. Questo a fronte ormai di anni di frequenza, di accertamenti di cicli e cicli di chemioterapia. Un grazie alla sapienza e alla pazienza del dott. Mauro Panella ed al personale infermieristico del day hospital.

Patologia trattata
Carcinoma del collo.
Voto medio 
 
4.5
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
4.0

Ottimo reparto

Da due anni seguono mia madre per polipi gastrici e ultimamente mio padre per chemioembolizzazione epatica.
I medici sono competenti e professionali, così come tutto il personale infermieristico- assistenziale.
Ottimo il centro accoglienza, sempre disponibile, pronto e gentile.
Bravi tutti-e!!

Patologia trattata
Polipi gastrici;
chemio- embolizzazione epatica.
Voto medio 
 
4.5
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
4.0

Ottimo reparto

Oltre alla competenza del dott. DI LEO e della sua equipe, è da tenere in considerazione la cura della relazione con il paziente, fattore importantissimo ed in altre strutture fiorentine purtroppo pressochè inesistente.
Paola

Patologia trattata
Tumore al seno.
Voto medio 
 
4.5
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
4.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
4.0

Protocolli e speranze standard

I dottori sono molto competenti e gentili (a parte uno), il direttore un "Angelo" di nome e di fatto. L'unica osservazione, commento, riflessione del tutto personale e' la seguente:
- quando hai un problema oncologico, perche' lo stesso, agli occhi del paziente, viene trattato come se fosse una malattia standard, normale una malattia come un'altra ? A mio avviso Ogni persona ha un suo particolare modo di metabolizzare la propria malattia ed e' brutto pensare che con un protocollo standard di chemio (a seconda del tipo di neoplasia che hai) vengano curati centinaia di pazienti con organismi diversi, chimiche interne alla persona diverse l'una dalle altre. Questo e' una critica non al reparto di oncologia di Prato, ma alla scienza oncologica in genere. Esami del sangue continui per il controllo dei marcatori, tac e risonanze di controllo... ma quando un malato viene considerato e valutato come non operabile per l'avanzato stadio della malattia, non sarebbe il caso di curarlo solo con terapie contro il dolore e non "bollire" (così ho sentito una volta con i miei orecchi) il poveretto? Scusate la mia poco professionalità nel commento, ma a mio parere la verita' al malato non deve essere solo quella "lei ha un cancro", ma deve essere nei fatti nel proporre un percorso di cura vero, della qualità di vita, non far sperare a chi ormai per sua sventura non può più guarire ed iniettare quei "boccioni" per debilitare più velocemente il fisico. Spero che le cose da quattro anni a questa parte siano cambiate e spero che continueranno ad evolversi positivamente per i malati, sperando inoltre che mai sia stata vera un'affermazione di un noto chirurgo da me interpellato, il quale riferì allo scrivente "Guarducci, i protocolli di chemio come stanno somministrando a suo padre servono solo ad esaurire le infinite giacenze di scorte di magazzino presenti nei nostri reparti di oncologia". Scusate, spero che la mia testimonianza serva se necessario a far riflettere in modo positivo chi e' da una parte o dell'altra della barricata. Leonardo Guarducci

Patologia trattata
Adenocarcinoma polmonare.
Voto medio 
 
3.8
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
4.0
Pulizia 
 
2.0
Servizi 
 
4.0

Complimenti al Dott. Di Leo

Voglio solo ringraziare, come sempre faccio.. il grande Dottor Angelo Di Leo, medico ricercatore di fama internazionale. E' proprio una persona che fa il suo mestiere come una missione, e' davvero grande, speciale, veramente un ottimo medico.
lo consiglierei a tutti, specialmente a quelle persone che hanno bisogno del contatto umano...
silvia.

Patologia trattata
tumore al seno.


Altri contenuti interessanti su QSalute