Ginecologia Ospedale Prato

 
4.1 (18)
Scrivi Recensione
Il reparto di Ostetricia e ginecologia del Nuovo Ospedale di Prato, situato in Via Suor Niccolina Infermiera 20, ha come Direttore il Dott. Giansenio Spinelli. Il reparto è un punto nascita di II livello avanzato e può assistere parti al di sopra della 29esima settimana e neonati di peso superiore o uguale a 1000 grammi. L'attività ginecologica si sviluppa attraverso la prevenzione delle malattie oncologiche, attraverso e la cura delle patologie genitali benigne, con metodi avanzati di chirurgia laparoscopica. E' inoltre sviluppato il settore dell'uroginecologia per la cura dell'incontinenza urinaria e, in campo oncologico, esiste un gruppo multidiscipinare per il trattamento chirurgico e medico di tutte le patologie onco-ginecologiche. Le degenze dell'Ostetricia sono dislocate su due piani: al primo abbiamo Ostetricia 1 ed al secondo Ostetricia 2, con un totale di 38 posti letto. L'Unità svolge anche attività di Interruzione volontaria di gravidanza (IVG), esegue isteroscopia diagnostica e operativa, Ecografie di II livello, Duo test, corsi di preparazione alla nascita e gestisce i seguenti ambuulatori: Ambulatorio di colposcopia, Ambulatorio di diagnosi prenatale, Ambulatorio gravidanze a rischio, Ambulatorio di uroginecologia, Ambulatorio follow up oncologico. Fanno parte dell'equipe medica i dottori Guglielmo Bagnoli, Laura Beninato, Paolo Bucalossi, Alis Iuliana Carabaneanu, Angela Citernesi, Ciro Comparetto, Elisa Conti, Gabriella Del Prete, Laura Di Marco, Chiara Fiaschi, Monica Gardelli, Laura Giorgi, Lucia Golin, Cristina Malavolti, Massimo Martorelli, Benedetta Melani, Valentina Nardi, Gianfranco Quintarelli, Elisa Scatena, Ilaria Vicini.

Recensioni dei pazienti

18 recensioni

 
(10)
 
(4)
 
(4)
2 stelle
 
(0)
1 stella
 
(0)
Voto medio 
 
4.1
 
4.2  (18)
 
4.1  (18)
 
4.2  (18)
 
4.1  (18)

Filtra per malattia, intervento, sintomo

Voti (il piu' alto e' il migliore)
Competenza
Assistenza
Pulizia
Servizi
Commenti
Informazioni
Inviando il modulo si dichiara che quanto scritto corrisponde al vero e si assume responsabilita' legale in caso di commenti falsi. L'invio di commenti non veritieri positivi o negativi costituisce reato.
Voto medio 
 
3.5
Competenza 
 
4.0
Assistenza 
 
4.0
Pulizia 
 
3.0
Servizi 
 
3.0

Parto cesareo

Servizio buono. Niente da dire sul reparto di ostetricia e in generale su infermieri, ostetriche o medici (se non per l'ostetrica Lucia, che è stata molto scontrosa e scortese - non è molto professionale apostrofare una paziente nel corridoio del reparto).

Patologia trattata
Parto Cesareo.



Voto medio 
 
3.0
Competenza 
 
3.0
Assistenza 
 
2.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
2.0

Parto indotto

Ho partorito il mio bimbo nell'agosto del 2016.
Essendo il primo figlio, ho seguito tutto il corso preparto molto attentamente.
Purtroppo c'è un'informazione carente sui parti indotti. I dolori più intensi sono cominciati la notte, che ho dovuto passare nella camera di degenza implorando l'epidurale che non somministrano prima dei 4 cm. di dilatazione. Unico modo offerto per placare il dolore: usufruire della doccia calda del bagno in camera (quindi no all'utopico travaglio in vasca). Dopo essere svenuta alle 7.00 del mattino, mi sono dilatata dei famosi 4 cm. nel giro di 40 minuti e sono stata portata sempre semi svenuta in sala travaglio per l'epidurale. Sono stata assistita da un'ostetrica che si chiama Divina e che di Divino non ha assolutamente niente, non mi ha neanche voluta aiutare a scendere lo scaleo del lettino in piena contrazione, mi ha strattonata verso il basso facendomi piegare di forza e ha tergiversato molto sul rabbocco dell'epidurale (nonostante l'analgesia abbia favorito i momenti di dilatazione maggiori). Alla fine ho partorito nel primo pomeriggio, ed ero così stanca che erano pronti con il forpice. Solo verso la fine mi hanno versato un po' di acqua calda sulle parti intime ormai completamente disidratate. Insomma, niente di tutto ciò è stato detto al corso. Invito a informare di queste pratiche tutte le future partorienti.
Inoltre, dato l'impianto di raffrescamento totalmente fuori controllo, mio figlio è andato in TIN per glicemia bassa dovuta al freddo dei reparti (portatevi coperte calde).

Patologia trattata
Parto indotto.
Voto medio 
 
3.0
Competenza 
 
4.0
Assistenza 
 
2.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
2.0

Aborto interno

Sarò molto chiara: ottimi ginecologi che però non possono aiutare più di tanto a causa dei protocolli ospedalieri (io per l’ospedale non ero prioritaria per il mio già diagnosticato aborto interno, quindi ho dovuto rinunciare al raschiamento d’urgenza e fissarlo ben 15 giorni dopo). Purtroppo il mio corpo non ce l’ha fatta ad aspettare e tre giorni prima del raschiamento fissato ho avuto da sola a casa il mio aborto spontaneo (volevo fare il raschiamento proprio per evitare questa sofferenza). Per correttezza ho chiamato la segreteria ginecologica per disdire il raschiamento fissato (se qualcuno aveva bisogno almeno poteva prendere il mio posto): 10 telefonate due giorni prima e 27 il giorno dopo senza che nessuno si degnasse di rispondere...

Patologia trattata
Aborto interno.

Voto medio 
 
4.5
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
4.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
4.0

Aborto interno

Purtroppo a causa di un aborto interno sono dovuta andare svariate volte per terapie e controlli in reparto.
Io che avevo appena saputo che la mia gravidanza si era interrotta, ho dovuto aspettare ore sulle sedie vicino alle mamme in attesa di fare il tracciato, seduta di fronte alle stanze aperte dove le mamme felici ascoltavano i cuoricini dei loro piccoli..
Per favore separate le stanze da coloro che, come me, purtroppo devono affrontare questa esperienza terribile.. è stata sicuramente una scelta logistica di spazi, ma in quei momenti dove hai solo voglia di urlare e piangere, stare lì dentro è come buttare sale su una ferita.
Esperienza umanamente devastante.

Patologia trattata
Aborto interno.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Grande competenza e umanità

Ho fatto un intervento chirurgico per asportare ovaie e tube. Nel reparto di chirurgia ho trovato il personale veramente preparato, nonchè molto disponibile a dare spiegazioni sul post intervento. La mia camera era molto grande, pulitissima e confortevole. Un grazie di cuore al dott. Ciro Comparetto che ha fatto un intervento tecnicamente perfetto. Infatti mi hanno dimessa dopo solo 24 ore. Trovare dei reparti così ben organizzati e con un personale così competente e gentile, dà al paziente tanta serenità. GRAZIE A TUTTI.

Patologia trattata
Asportazione di cisti ovarica bilaterale.
Voto medio 
 
2.8
Competenza 
 
2.0
Assistenza 
 
2.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
3.0

Si nasce e si muore tutti assieme

Ho dovuto affrontare il calvario di una gravidanza extrauterina (non diagnosticata ma per fortuna affrontata in tempo) che ho dovuto gestire nel disinteresse di un reparto tutto dedito ai nascituri e ai nuovi nati. Io che invece avevo da "uccidere" una vita che stava nascendo nel posto sbagliato, ho dovuto aspettare ore e ore su di una sedia scomoda e dura, digiuna... circondata da neo mamme nell'attesa di sapere cosa fare, nell'attesa di risultati di laboratorio giunti dopo 3 ore... Ore di attesa per essere visitata, zero partecipazione.
Mi chiedo: si parla dei danni psicologici di una gravidanza extra uterina, ma non credo che il modo in cui la si affronti nel reparto in questione aiuti a limitare i danni di tutto ciò. Sarebbe così difficile dedicare due stanze alle "mamme che non lo saranno" per uno scherzo del destino? E' chiedere tanto?? Un po' di umanità farebbe solo del bene!!

Patologia trattata
Gravidanza extrauterina.
Voto medio 
 
4.8
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
5.0

Angeli a lavoro...

Per mia sfortuna, o fortuna.. sono stata ricoverata al S.Stefano per quasi due mesi, fino a che non sono nate le mie due gemelline! Fin dal primo giorno sono stata sempre trattata benissimo, con amore, come se le ostetriche mi conoscessero da una vita. In questo reparto tutto lo staff di medici, ostetriche, infermieri e Oss danno l'anima, quello che fanno lo fanno col cuore e per loro non è lavoro, ma vita! Nella mia lunga permanenza ho avuto tanti momenti bui dove l'unica cosa che riuscivo a fare era piangere, ma loro erano sempre lì, mi hanno sempre presa per mano, e insieme siamo arrivati in fondo, fino a che non sono nate le mie bimbe a 34 settimane! E che dire poi della TIN? Beh, altri angeli vestiti di giallo e di blu che ci hanno insegnato ad essere genitori, ci hanno insegnato a prendere sempre il meglio anche se le cose non vanno come vorremmo... Insomma: altri 100 bimbi e altre 100 volte Prato!
GRAZIE!!!

Patologia trattata
Minaccia parto gemellare pre-termine 26 settimane.
Voto medio 
 
3.8
Competenza 
 
3.0
Assistenza 
 
3.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
4.0

Troppa leggerezza..

Ho partorito il 3 aprile 2015, quarto figlio. Il giorno prima di partorire avevo segnalato per l'ennesima volta che mio figlio secondo me era grande.. Alla visita del 2 aprile mi è stato detto che sarebbe nato un bambino sui 4 kg. e c'era da stare tranquilli. Ho chiesto il cesareo e mi hanno data della "pazza".. Nella notte acque rotte e contrazioni, corsa in ospedale, un'ora di travaglio interminabile perché il bimbo uscita la testa non usciva più.. Nessun aiuto, niente episiotomia (5 kg...) Nato il bambino, di corsa in Tin alta perché cianotico, ipotonico, non respirava, 4 apghar.. Invece io emorragia post parto e, dato che non usciva la placenta, mi hanno tagliata.. (complimenti, braccia nere per le flebo.. e umanità sotto i piedi da parte dell'equipe). Un grazie solo alle infermiere della Tin.
Avevo fatto parto gemellare al vecchio ospedale nel 2010, ed era stato tutto perfetto. Nel 2012 altro parto e assistenza super visionata sempre al vecchio. Al nuovo presidio ho trovato invece troppa leggerezza, troppa noncuranza; sappiate che ascoltare le mamme sarebbe più utile..

Patologia trattata
Parto naturale.
Voto medio 
 
4.8
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
5.0

Un ricordo bellissimo!

Ho partorito il 20 maggio 2015!
Abito in provincia di Bologna e avrei potuto scegliere di partorire a Bologna o in toscana, ed ho scelto Prato
1- perchè mio marito è di Prato
2- per il calore e la considerazione che ti riserva il personale sanitario (cosa che ho potuto testare nel corso della gravidanza).
A un mese preciso posso solo che confermare le mie sensazioni.
Ambiente piacevole, con un equipe di ostetriche eccezionali, in particolar modo l'ostetrica Giada, che mi ha aiutata, consigliata e consolata in reparto e che mi ha fatta partorire.
Se è vero che il dolore passa, il ricordo di ogni singolo minuto dal travaglio al parto rimane, e il mio è un ricordo veramente bello, sicuramente GRAZIE a Giada, ma anche a tutto il personale, dagli anestesisti, alle ostetriche, ai dottori, al personale del Nido..

Patologia trattata
Parto.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Meravigliosa esperienza

Ho partorito a ottobre 2014 all'ospedale Santo Stefano di Prato e sono rimasta stupita dalla grande efficacia del reparto: competenza, gentilezza e disponibilità contraddistinguono tutti gli operatori che ho avuto la fortuna di incontrare. Un grazie in particolare alla dottoressa Elisa Conti, preparatissima, solare, disponibile, e alla bravissima ostetrica Ciervo, della quale non ricordo il nome. Continuate così!

Patologia trattata
Parto naturale.
Voto medio 
 
4.8
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
5.0

Stupendo reparto

Ho partorito in agosto 2014 all'ospedale Santo Stefano. Mi sono trovata benissimo! Un ringraziamento unico va alla dottoressa Elisa Conti, dottoressa oltre che brava, attenta e disponibile! Ho fatto un travaglio lungo e intenso e devo dire che le ostetriche sono state bravissime, competenti, pazienti, umane, empatiche, gentili! Nonostante il mio percorso in sala Travaglio, alla fine ho fatto un cesareo e devo ringraziare tutta l'equipe che mi ha assistita: ginecologhe, infermiere di sala, anestesisti, infermiere pediatriche, Oss, medici... tutti molto gentili, professionali e sopratutto sono stati tutti molto espliciti nell'informarmi di ogni minima cosa... l'ho apprezzato molto! Al rientro in reparto mi sono trovata bene, tutti molto disponibili ad ogni mio dubbio, mi hanno dato molte informazioni utili ed esaustive. L'unica pecca magari va al servizio di pulizie, ma nel complesso è un reparto ben gestito e con personale attento e professionalmente capace. Grazie a tutti di cuore! Avete reso la permanenza in ospedale, per la nascita del nostro bambino, speciale e gradevole.
Arianna

Patologia trattata
Parto.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Reparto dolcissimo e personale fantastico.

Ottimo personale. Mi sono trovata benissimo. Ho partorito a novembre e ringrazio Irene l'ostetrica che mi ha fatto partorire con una dolcezza incredibile. Una persona unica anche se conosciuta solo in quel momento, ma penso che in qualsiasi lavoro, se fatto con questa passione e amore, ci ricorderemo sempre di chi ci ha aiutato in quell'istante. Grazie Irene dell'esempio che dai.

Patologia trattata
Parto.
Voto medio 
 
3.8
Competenza 
 
4.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
3.0
Servizi 
 
3.0

Fiore all'occhiello dell'ospedale Santo Stefano

Pienamente soddisfatta della scelta fatta. Ottima l'assistenza delle ostetriche sia di reparto che di sala parto; notevole l'atteggiamento anche delle OSS.

Patologia trattata
Parto.
Voto medio 
 
4.0
Competenza 
 
4.0
Assistenza 
 
4.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
4.0

Infermiere rumorose

Ci siamo trovati benissimo in questo reparto sia con i dottori che con le infermiere, che sono state disponibili ed educate; tutte ad esclusione di quelle di un gruppo con accento napoletano che (forse pensando di essere ad una sagra) facevano una confusione estrema, soprattutto nel turno di notte, costringendo le pazienti a chiudere la porta. Risate, urla, discussioni animate.
Una vergogna ed una mancanza di rispetto verso le loro bravissime colleghe, verso le pazienti e verso il lavoro ed il luogo che rappresentano.
Dispiace scrivere questo, perche' gli altri componenti del reparto erano estremamente professionali ed umani ed e' strano che non vengano presi provvedimenti.

Patologia trattata
Parto.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Grazie di cuore dr.ssa Scatena Elisa e staff

Grazie grazie grazie.... Complimenti per l'impegno e per la passione che hanno queste persone meravigliose!

Patologia trattata
Endometriosi ovarica.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Villocentesi

Ho eseguito la villocentesi e devo dire che la dott.ssa Conti è stata impeccabile. Le ostetriche che erano con lei gentilissime e preparatissime. Devo dire che mi sento fortunata per una tale assistenza e ritengo che ci sia molta competenza e preparazione. Grazie a Dio è andato tutto bene!!!

Patologia trattata
Villocentesi, analisi invasiva per etá materna.
Voto medio 
 
4.5
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
3.0
Servizi 
 
5.0

Reparto Maternità

A prescindere dal fatto che il direttore del reparto è il mio Ginecologo da anni, devo dire che ho avuto un'assistenza esemplare! Anche senza "l'appoggio" del Dott. Spinelli (nonchè direttore). Ho partorito la mia bambina il 7-8-2011 e il direttore era in ferie!
Sono stata seguita benissimodurante tutta la gravidanza!
Che dire... donne di Prato e non: scegliete Prato per far nascere i vostri gioielli!

Patologia trattata
Parto.
Voto medio 
 
2.5
Competenza 
 
2.0
Assistenza 
 
2.0
Pulizia 
 
3.0
Servizi 
 
3.0

Intervento chirurgico Cesareo non corretto

In occasione del parto di mia moglie per il primo figlio ho fondate basi per affermare che l'intervento chirurgico di parto cesareo la mattina del 25-09-2012, sia stato eseguito con modalità probabilmente affrettata, durante la quale è stato commesso un errore nella ricucitura dell'addome. A causa di tale errore, secondo il responso del dott. Brachi, da cui mia moglie si è recata in visita in seguito all'avvertenza di intensi dolori intermittenti all'addome, è stata realizzata un'errata cucitura con sovrapposizione di alcune parti dello stesso addome, provocando dolori ad intermittenza che non accennano a diminuire.
Se tale situazione non evolverà verso una normalizzazione, anche con l'aiuto di alcuni rimedi (dettati dal dott. Brachi) di impacchi d'acqua calda e salata, si ricorrerà ad un ricovero con possibile denuncia.
Ing. Massimo Medico

Patologia trattata
Parto Cesareo.


Altri contenuti interessanti su QSalute