Oncologia Santa Chiara Trento

 
3.9 (4)
Scrivi Recensione
Reparto
Il reparto di Oncologia Medica dell'Ospedale Santa Chiara di Trento, situato in Largo Medaglie d'Oro 1, ha come Direttore il Dott. Orazio Caffo. Il reparto si occupa di tutte le patologie tumorali dell'adulto, in particolar modo di neoplasie della mammella, del polmone, gastroenteriche, urologiche, ginecologiche, ematologiche, melanomi, ORL. La terapia, definita in ambito multidisciplinare, si svolge in regime di degenza ordinaria o di day hospital, in base alla complessità del trattamento e alle condizioni generali del paziente. Inoltre, vengono effettuate toracentesi, paracentesi, rachicentesi, biopsie osteomidollari e, in collaborazione con l'Unità operativa anestesia e rianimazione, l'impianto e la gestione degli accessi venosi centrali (port-a cath e CVC). Fanno parte dell'equipe i dirigenti medici Brugnara Sonia, Caldara Alessia, De Lisi Delia, Dipasquale Maria Chiara, Ferro Antonella, Frisinghelli Michela, Kinspergher Stefania, Maines Francesca, Merz Valeria, Messina Carlo, Monteverdi Sara, Trentin Chiara, Valduga Francesco, Veccia Antonello.

Recensioni dei pazienti

4 recensioni

Voto medio 
 
3.9
Competenza 
 
4.0  (4)
Assistenza 
 
3.8  (4)
Pulizia 
 
4.3  (4)
Servizi 
 
3.8  (4)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Competenza
Assistenza
Pulizia
Servizi
Commenti
Informazioni
Inviando il modulo si dichiara che quanto scritto corrisponde al vero e si assume responsabilita' legale in caso di commenti falsi. L'invio di commenti non veritieri positivi o negativi costituisce reato.
Voto medio 
 
3.5
Competenza 
 
4.0
Assistenza 
 
3.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
3.0

Chemioterapia/ immunoterapia

Sto frequentando il Day Hospital oncologico di Trento - Santa Chiara da circa 1 anno, dopo una recidiva di K colon legata a sindrome di Lynch che era stata precedentemente trattata con chirurgia e chemio prot. Folfox a Cavalese.
Per quanto riguarda il medico, dott.ssa Chiara Trentin, che mi ha indirizzato all'attuale terapia (Nivolumab), la ringrazio tutti i giorni perché con le terapie precedenti ero andata sempre in peggiorando, mentre questa terapia su di me funziona molto bene.
Il personale infermieristico è molto gentile e disponibile.
Unica pecca che segnalo è l'organizzazione dell'accettazione, perchè se si ha bisogno di spostare l'appuntamento (e per uno che è giovane, ha famiglia e lavora, può succedere) è molto difficile parlare con gli operatori causa intasamento della linea telefonica e perché l'infermiera che svolge il servizio è oberata, dovendo fare accettazione e rispondere al telefono contemporaneamente.
Quindi servirebbe un miglioramento nell'organizzazione, magari creando un centralino attivo tutto il giorno e non solo la mattina e aumentando il personale.
Un'altra cosa che sarebbe da migliorare è il rapporto con il paziente, in termini più olistici. Il cancro e le terapie conseguenti infatti spesso hanno effetti non solo sull'organo colpito, ma anche su altre parti del corpo e altri organi che vengono colpiti dalle terapie (per es. linfedemi dovuti all'asportazione dei linfonodi, effetti delle terapie ormonali e conseguenti effetti psicologici/relazionali, problemi con le protesi...). Non trovo giusto che il paziente che riscontra un problema, essendo già in cura dall'oncologo, debba poi rivolgersi al medico di famiglia che poi lo indirizzerà ad un altro specialista, con relativa perdita di tempo per accettazione e ulteriori visite.
Per quanto riguarda le sindromi genetiche poi, servirebbe una banca dati che riunisca i casi e li indirizzi verso un unico trattamento che funzionI (ma questa è una cosa che riguarda la Sanità Nazionale).

Patologia trattata
K colon.


Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Chemioterapia adiuvante

La mia esperienza in questo reparto è stata positiva. Personale gentile e molto attento.
Un grazie particolare alla dottoressa Stefania Kinspergher.

Patologia trattata
Operata al colon destro - polipo g3 carcinoma.
Voto medio 
 
2.3
Competenza 
 
2.0
Assistenza 
 
2.0
Pulizia 
 
3.0
Servizi 
 
2.0

Oncologia a Trento

Da circa quattro anni sto frequentando il reparto oncologico dell'ospedale S.Chiara di Trento.
Ho visto una notevole discesa verso il basso in disservizio, disinformazione e poco aiuto da parte dei medici.
In questi anni mai una volta hanno rispettato puntualita' negli appuntamenti medici, con orari di attesa da mezz'ora a tre ore abbondanti. Se si aggiunge poi l'attesa dopo la visita medica, per andare in reparto iniettorato... allora si deve aggiunger altra ora minimo di attesa... praticamente per un ciclo di chemioterapia entri la mattina presto ed esci molte volte quasi alla chiusura nel tardo pomeriggio. Questa e' diventata una cosa vergognosa nell'ambito del reparto.
Altra cosa a parer mio scandalosa, e' che non si trovi comunicazione fra medici ed altri centri piu' importanti e competenti del territorio italiano; a Trento non sono esperti in tutte le patologie, ma non si trova nessuno che ti dia indicazioni per andare altrove, ci si deve arrangiare da soli nel trovarsi centri piu' adatti. Questo e' a parer mio indice di presunzione.
Data la mia esperienza negativa (dopo circa sette cicli di chemio) ora mi ritrovo in fase terminale in quanto alcuni cicli non sono serviti a nulla perche' non mirati.
Inoltre nessuno ti dice veramente le gravi conseguenze della chemioterapia che provoca in tutto l'organismo e che la chemio la maggior parte delle volte non ti cura, o ti guarisce, ma ti fa forse sopravvivere sei mesi-un anno in piu'...
Ps: consiglio di informarsi presso i centri lombardi o veneti, sicuramente piu' preparati e che adottano molteplici protocolli di chemioterapia.

Patologia trattata
Cancro colon retto - metastasi varie generali in tutto il corpo.


Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Day hospital di oncologia- chemioterapia

nel 2008 ho frequantato il day hospital di oncologia, ricevendo buona assistenza sia infermieristica che dei volontari della lega tumori; gentili i medici, ma purtroppo sottostimati per i carici di lavoro: cosa che si ripercuote su tempistica per l'infusione delle terapie e su occasionali errori.. per fortuna non gravi.

Patologia trattata
carcinoma mammario.