Ortopedia Ospedale Novi Ligure

 
2.3 (3)
Scrivi Recensione
Reparto
Il reparto di Ortopedia e Traumatologia dell'Ospedale San Giacomo di Novi Ligure in provincia di Alessandria, situato in Via Edilio Raggio 12, ha come Direttore responsabile il Dott. Enrico Chiapuzzo. Il reparto, ubicato al primo piano del presidio ospedaliero, attua i procedimenti diagnostici e terapeutici per tutta la patologia ortopedica e si occupa inoltre di traumatologia, in particolare di politraumatizzati. La chirurgia programmata viene effettuata previa preparazione ambulatoriale, rispettando i tempi previsti dalle disposizioni regionali. Attività ambulatoriale: Ambulatorio prime visite/ controlli/ consulenze DEA; Infiltrazioni endoarticolari; Visita Podologica; Onde d'urto focalizzate. Fanno parte dell'equipe i dirigenti medici dott.ssa Federica Di Rollo, dott. Diego Murgia, dott. Giovanni Sarda, dott. Danilo Zerantola.

Recensioni dei pazienti

3 recensioni

Voto medio 
 
2.3
Competenza 
 
2.0  (3)
Assistenza 
 
2.0  (3)
Pulizia 
 
3.0  (3)
Servizi 
 
2.0  (3)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Competenza
Assistenza
Pulizia
Servizi
Commenti
Informazioni
Inviando il modulo si dichiara che quanto scritto corrisponde al vero e si assume responsabilita' legale in caso di commenti falsi. L'invio di commenti non veritieri positivi o negativi costituisce reato.
Voto medio 
 
3.3
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
4.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
4.0

Grave frattura scomposta omero

Grave frattura scomposta riconosciuta subito dal radiologo, ma non presa in considerazione dal responsabile, operata dopo 11 giorni con il consulto con un altro ortopedico, molto competente.
Che dire di più...

Patologia trattata
Frattura scomposta omero.


Voto medio 
 
1.8
Competenza 
 
4.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
1.0
Servizi 
 
1.0

Senza parole

Operazione per frattura scomposta esposta di tibia e perone andata ottimamente, e su questo nulla da dire.
Tempi rapidi.
Molto da dire sulla pulizia e l'igiene dei pazienti: paziente in degenza per 10 giorni senza possibilità di muoversi dal letto, lenzuola sporche di sangue e di disinfettante MAI cambiate, federa del cuscino sporca di sangue compresa. Gli è giusto stato cambiato SOLO il lenzuolino sotto 2 volte e basta. Il degente ha chiesto di essere lavato e la risposta è stata di chiedere ai suoi parenti di essere lavato, veniva leggermente pulito con uno spray solo dopo l'utilizzo della padella a letto, ma in maniera molto superficiale. Pulizia interna agli ambienti pessima, ogni giorno si trovavano tappi di siringhe, garze usate etc. abbandonate sui letti o sulle mensole delle finestre a fianco. Pappagalli spesso non lavati e disinfettati riconsegnati ai pazienti in mano ancora sporchi di urina; in caso di reclamo venivano sciacquati con acqua e via. Il personale giustamente va di persona in persona, ma alcune infermiere dovrebbero lavorare in obitorio, a contatto con i morti che non le sentono parlare. Inoltre notevoli problemi di comunicazione tra il reparto e il primario.
Dimissioni prima comunicate e poi revocate senza avvisare nè il degente, nè il reparto stesso. Da notare l'utilizzo massiccio di Tachipirina a go go, dato che (chiare parole del personale infermieristico): abbiamo solo Tachipirina, non ci passano altri farmaci. A 'sto punto fate bere della camomilla che fate prima.

Patologia trattata
Frattura scomposta esposta tibia e perone.
Voto medio 
 
1.8
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
1.0

Esperienza negativa

Circa 18 mesi fa mio padre si ruppe il femore e dovette essere ricoverato in ortopedia a Novi Ligure. I medici decisero di non operarlo perchè pareva fosse una frattura composta, gli hanno prescritto di stare fermo a letto per un mese e poi controllo Rx e visita ortopedica. Raggi eseguiti in orario, visita ortopedica con appuntamento alle 10.00, effettuata invece alle 11.30, col paziente con dolori su di una barella dell'ambulanza e, nonostante si facesse presente che soffrisse (sia a personale medico che infermieristico) nessuno ci prendeva in considerazione, anzi, sembravano infastiditi dalle nostre richieste. Finalmente entriamo in ambulatorio dove un medico guardando la radiografia si rivolse a me chiedendomi perchè mio padre non fosse stato operato. Io chiesi se ci fosse qualche problema rilevato nella radiografia fatta qualche ora prima, lui mi rispose che stava andando bene. Se il medico si fosse alzato dalla sedia e avesse guardato le gambe di mio padre, si sarebbe accorto che la gamba con frattura era lievemente piu' corta.
Morale: non soddisfatti della "visita", abbiamo portato documentazione radiologica ad un ortopedico di altra struttura Asl, che ha subito richiesto l'intervento perche' se si fosse perso altro tempo mio padre sarebbe rimasto storpio. Nessuno ci rimborserà le spese sostenute per quasi un mese di ricovero in attesa del controllo ortopedico.

Patologia trattata
Frattura femore "composta"(?).