Radioterapia San Raffaele

 
3.9 (10)
Scrivi Recensione
Il reparto di Radioterapia dell'Ospedale San Raffaele di Milano, Istituto Scientifico Universitario situato in Via Olgettina 60, ha come Direttore Responsabile la Dott.ssa Nadia Gisella Di Muzio. Il reparto tratta le neoplasie in tutti i distretti corporei avvalendosi di apparecchiature all'avanguardia: 1 simulatore, 1 TC dedicata per centrature, 2 acceleratori lineari con sistema di collimazione multilamellare (MLC), 2 tomoterapia. La Radioterapia offre ai suoi pazienti le più evolute tecnologie radioterapiche, come CyberKnife, oltre a tomoterapia. CyberKnife è un sistema robotico di radiochirurgia unico per potenzialità e precisione in grado di replicare le modalità della chirurgia robotica senza invasività. La SynchronyTM CyberKnife aggiunge un dispositivo di rilevamento e compensazione del respiro che permette di sincronizzare il movimento del fascio di radiazioni con quello della massa tumorale dovuto al respiro del paziente. Fanno parte dell'equipe i dirigenti medici Angelo Bolognesi, Saverio Beatrice, Anna Chiara, Chiara Lucrezia Deantoni, Cesare Cozzarini, Italo Dell’Oca, Andrei Fodor, Marcella Pasetti, Paolo Passoni, Aniko Maria Deli, Najla Slim, Flavia Zerbetto.

Recensioni dei pazienti

10 recensioni

 
(6)
 
(1)
 
(2)
 
(1)
1 stella
 
(0)
Voto medio 
 
3.9
 
3.8  (10)
 
3.8  (10)
 
4.2  (10)
 
3.9  (10)

Filtra per malattia, intervento, sintomo

Voti (il piu' alto e' il migliore)
Competenza
Assistenza
Pulizia
Servizi
Commenti
Informazioni
Inviando il modulo si dichiara che quanto scritto corrisponde al vero e si assume responsabilita' legale in caso di commenti falsi. L'invio di commenti non veritieri positivi o negativi costituisce reato.
Voto medio 
 
4.8
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
4.0

Radio cancro prostata

La Dott.ssa Nadia Di Muzio è semplicemente la migliore in assoluto.

Patologia trattata
Metastasi da cancro prostata.


Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Ringraziamenti

Trattamento Cyber knife per tumore cerebrale, tutto ok.
Medici bravissimi e trattamento efficace.
L'unica mia lamentela riguarda l'impossibilità di comunicare con il medico della radioterapia, in alcun modo, né telefono né via email, dopo il trattamento. Una pecca davvero insopportabile.

Patologia trattata
CyberKnife.
Voto medio 
 
4.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
3.0
Servizi 
 
3.0

Tomoterapia

Sono stata sottoposta a 28 sedute di tomoterapia. Già dopo la 1° seduta ho iniziato ad avere dei disturbi gastrici, ma solo grazie all’umanità e professionalità che mi hanno circondato sono riuscita ad arrivare al termine della terapia.
Un grazie particolare alla dottoressa Zerbetto Flavia, sempre presente e disponibile per qualunque chiarimento, dubbio o consiglio!

Patologia trattata
K utero.


Voto medio 
 
2.5
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
4.0

Tumore polmonare

Hanno consigliato a mia madre di rivolgersi ad altro istituto quando ormai non c'era più nulla da fare.
Avrebbero dovuto rendersi conto molto prima della morte, che non erano in grado di prestarle le cure necessarie.

Patologia trattata
Tumore polmone.
Voto medio 
 
4.8
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
5.0

Tomoterapia

Sono stato sottoposto a n.37 sedute di tomoterapia per carcinoma prostatico dopo intervento chirurgico. Non ho mai trovato tanta umanità e competenze! Ringraziamenti di cuore alla preg.ma dottoressa Di Muzio e a tutta la sua equipe, compresa la sua segretaria sig.ra Marzia.

Patologia trattata
Carcinoma prostatico.
Voto medio 
 
1.8
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
1.0

Esperienza negativa

Ci siamo trovati malissimo... I dottori dell'oncologia lavorano in equipe, qui invece non si riusciva mai a parlare con loro. Le visite erano veloci e molto distaccate le parti. A questo punto, meglio un piccolo ospedale con un medico privato.. Da un ospedale cosi' grande mi aspettavo molto di piu'.

Patologia trattata
Tumore polmone.
Voto medio 
 
2.5
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
4.0

Esperienza negativa

Mio marito, dopo intervento di pleurectomia e decorticazione e 4 cicli di chemioterapia, e' stato sottoposto a 25 cicli di tomoterapia, che gli hanno provocato una grave polmonite post-attinica da raggi e che lo ha praticamente portato al decesso. Ho scoperto poi da fonti autorevoli che, nel caso di mesotelioma pleurico, le linee guida internazionali non danno indicazione di radioterapia, se non in due casi, e in nessuno dei due ricadeva mio marito. INCOMPETENTI!!!

Patologia trattata
Mesotelioma pleurico maligno.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Opinione positiva

I dirigenti medici, e non, sono bravissimi; il reparto tutto è caratterizzato da competenza e professionalità indiscutibili, sia sotto il profilo medico che umano verso i pazienti.

Patologia trattata
Carcinoma al rinofaringe e linfoma all'inguine.
Voto medio 
 
4.5
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
4.0

Eccellenza non solo professionale- dr.ssa Di Muzio

Oltre che dell'indiscusso primato di competenza del reparto di radioterapia, ho potuto beneficiare prima e durante il ciclo di 28 sedute di tomoterapia, dell'impronta di attenzione al singolo paziente che la responsabile Dr.ssa Di Muzio ha voluto e saputo infondere a tutto il team. E tutto ciò in un momento non facile per HSR.
Rafforza in me la fiducia sul miglior esito di un percorso ancora non concluso. Grazie e buon lavoro.
Michele Falzone

Patologia trattata
Neoplasia prostatica. Recidiva biochimica.
Voto medio 
 
4.5
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
4.0

Sono uscito sereno dopo 28 sedute di tomoterapia

La gravità che ogni forma tumorale porta con sé è che richiede grande competenza per essere debellata o ridotta ai minimi termini. E' quanto penso di aver trovato in HSR Radioterapia. Inoltre la terapia può avere un impatto negativo su un paziente psicologicamente attivo e reattivo, a causa dei problemi intrinseci legati alla sua patologia e alle conseguenze sulla sua attività/operatività. Non è accaduto con me se non in forma minore grazie al supporto organizzativo del reparto.
Non mi resta che ringraziare un team di persone che continuerò a vedere con piacere a dispetto della cisrcostanza.
Fulvio Rossi

Patologia trattata
Neoplasia prostatica, post intervento.