Neurologia San Raffaele

 
3.6 (19)
Scrivi Recensione
Reparto
Il reparto di Neurologia, Neurofisiologia clinica e Neuroriabilitazione dell'Ospedale San Raffaele di Milano, Istituto Scientifico Universitario situato in Via Olgettina 60, ha come Responsabile il Prof. Giancarlo Comi. Il reparto, tra i maggiori servizi di Neurofisiologia Clinica d'Italia, si occupa in particolar modo delle malattie e disturbi del sistema nervoso centrale e periferico; delle malattie neurologiche che possono coinvolgere il sistema nervoso centrale (Sclerosi Multipla, malattie cerebrovascolari, Alzheimer, Parkinson, epilessia), il sistema nervoso periferico (Miastenia, Miopatie) o essere espressione di malattie che coinvolgono altri organi o apparati e che possono coinvolgere anche il sistema nervoso (Diabete Mellito e altre malattie metaboliche sistemiche, patologie infiammatorie, infettive); di rieducazione Neuromotoria; di riabilitazione Neuropsicologica; di psicoterapia. Il reparto accoglie inoltre il Centro Sclerosi Multipla, primo centro italiano per numero di pazienti e per attività di ricerca, il Centro per l'Epilessia, il Centro per i Disturbi della Memoria ed il Centro Cefalee, avvalendosi inoltre di una Stroke Unit e del recente Istituto di Neurologia Sperimentale. Equipe: Bruno Colombo (responsabile unità Cefalee e Algie facciali), Mauro Comola (responsabile unità Recupero e Rieducazione Funzionale), Ubaldo Del Carro (responsabile unità di Neurofisiologia del Sistema Sensorimotorio), Monica Falautano (responsabile Servizio di Psicologia Clinica), Raffaella Fazio (responsabile unità Malattie Neuromuscolari e Neuroimmunologia), Massimo Filippi (responsabile Centro Analisi Biosegnali), Letizia Leocani (responsabile attività didattiche e Centro MAGICS), Giuseppe Magnani (responsabile unità di Valutazione Clinica delle Demenze), Vittorio Martinelli (responsabile unità di Neurologia e Centro Sclerosi Multipla), Gianvito Martino (responsabile Laboratori di Neuroimmunologia Clinica e Sperimentale), Fabio Minicucci (responsabile unità Neurofisiologia del SNC e Centro Epilessia), Angelo Quattrini (responsabile Laboratorio Neuropatologie), Giulio Truci (responsabile attività Urgenze ed Emergenze Neurologiche), Maria Antonietta Volontè (responsabile unità Disordini del Movimento), Stefano Amadio, Giorgia Dina (biologo), Giovanna Fanelli, Roberto Furlan (ricercatore), Roberta Guerriero, Luigi Lozza, Silvia Mammi, Stefania Medaglini, Lucia Moiola, Antonella Poggi, Stefano Previtali, Maria Assunta Rocca, Mariaemma Rodegher, Luisa Roveri, Maria Grazia Natali Sora, Marco Bacigaluppi – Neurologo, Calogera Butera, Francesca Caso, Federica Cerri, Raffaella Chieffo, Donatella De Feo, Federica Esposito, Sebastiano Galantucci, Giacomo Giacalone, Francesca Grassivaro, Ignazio Diego Lopez, Filippo Martinelli Boneschi, Giulia Pavan, Nilo Riva, Marina Scarlato.

Recensioni dei pazienti

19 recensioni

 
(10)
 
(1)
 
(2)
 
(6)
1 stella
 
(0)
Voto medio 
 
3.6
 
3.6  (19)
 
3.4  (19)
 
4.0  (19)
 
3.6  (19)

Filtra per malattia, intervento, sintomo

Voti (il piu' alto e' il migliore)
Competenza
Assistenza
Pulizia
Servizi
Commenti
Informazioni
Inviando il modulo si dichiara che quanto scritto corrisponde al vero e si assume responsabilita' legale in caso di commenti falsi. L'invio di commenti non veritieri positivi o negativi costituisce reato.
Voto medio 
 
4.8
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
5.0

Una grande umanità e competenza

Un grazie a tutti, dalla segretaria alla dottoressa Calogera Butera, ma in questo ultimo periodo un grazie speciale alla dottoressa Stefania Bianchi per la sua vicinanza e aiuto in un momento brutto. Grazie di cuore.

Patologia trattata
Emicrania cronica.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Perfetti

L'unica cosa che posso dire è che da quando sono seguita da loro, non dico che sono migliorata, perché non si può migliorare da questa malattia, però non sono peggiorata e questa è la cosa migliore!
In questo momento prendo il Fingolimod.

Patologia trattata
Sclerosi multipla.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Grazie è dire poco!

Sono in cura dal dottor Ignazio Diego Lopez, che da dicembre 2016 segue il mio caso. E' una persona assai umana e disponibile e, nonostante mi abbia incontrato in un momento di forte stress, è riuscito ad aiutarmi e a darmi, dopo la bellezza di un anno abbondante passato tra mille specialisti, una vera e corretta diagnosi tramite una biopsia all'ospedale San Raffaele, dove mi sono diretto dalla puglia. Che dire poi.. è un vero professionista, lo consiglio a tutti.

Patologia trattata
Neuropatia delle piccole fibre.

Voto medio 
 
4.8
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
5.0

Un grazie è davvero poco!!!

Per due mesi e mezzo la mia mamma Rossi Silvana è stata ricoverata presso il Dimer (4° piano).
In un periodo in cui si tende a parlare sempre di malasanità, vorrei rendere pubblico il mio ringraziamento al lavoro di coloro che riportano in alto gli standard qualificativi di medici e infermieri.
Le capacità professionali dimostrate, i facili rapporti col personale medico, la disponibilità costante nel fornire informazioni sullo stato di salute, l'umanità con cui vengono trattai i pazienti, hanno reso serena la degenza di mia mamma e mi hanno permesso di stare tranquilla nel lasciare sola, quando non era possibile fare altrimenti.
Ringrazio tantissimo la Dott.ssa Silvia Mammi, che con sensibilità, amore, pazienza, professionalità, ha reso la degenza della mamma serena. Così come tutto il personale infermieristico, che ringrazio nella persona della caposala sig.ra Katia, e il grande Davide, fisioterapista che l'ha rimessa in piedi.
E' bello vedere i propri cari resi deboli e indifesi dalla malattia trattati come persone, con un sorriso che non è mai mancato e tanta competenza!!! Un grazie anche alla Dr.ssa Chieffo, sempre disponibile alle mie tante domande e che ha risolto in tempi brevissimi un'infezione contratta dalla mamma.

Vi portiamo tutti nel cuore!!
Con immensa gratitudine
Lucia Papazian

Patologia trattata
Ictus cerebellare.
Voto medio 
 
2.0
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
3.0
Servizi 
 
3.0

Visita per canalopatia

Al ritorno da un viaggio della speranza, così noi sardi chiamiamo ormai le nostre puntatine a Milano e dintorni, mi ritrovo a raccogliere una parente, per me una sorella. Trentasei anni e una malattia infida come la canalopatia. A riceverla, in intramoenia, la neurologa Raffaela Fazio. Cinque minuti di visita, infastidita, nessun ascolto della paziente, il tutto condito da frasi gratuite del genere. Solo la "sindrome del gatto bagnato", come la chiamo io, quella che ci impedisce di reagire in corsia davanti alla maleducazione di un medico, ha evitato alla neurologa dal ricco curriculum, un adeguata risposta. Leggo, dottoressa, che questo comportamento non le è nuovo. Non essendo Lei un archivista della biblioteca comunale, la invito a rispolverare il giuramento di Ippocrate. Nell'attesa spero che i suoi vertici ospedalieri la invitino ad arricchire il suo già ricco curriculum con un po' di umanità. Io mi permetto di ricordarle che non sempre si sta al di qua del guado. Ne faccia tesoro, signora Fazio.

Patologia trattata
Canalopatia.
Voto medio 
 
4.5
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
3.0

Alta professionalità

Sono stato ricoverato per 13 giorni in preparazione di una operazione al cervello conseguente ad una patologia rara congenita. Sono stato assistito dall'equipe del Dott. Giuseppe Magnani con l'intervento poi della neurochirurga Barzaghi. Alla fine la decisione assai responsabile di NON operarmi, in quanto al momento erano superiori i rischi rispetto ai benefici. Professionalità di tutto il reparto, un plauso particolare per l'infermiera Marianna, che ha aggiunto alla alta professionalità insolite doti di grande umanità.
Certo, come cucina non siamo al ristorante.. ma qualcosa di più si potrebbe fare.

Patologia trattata
Idrocefalo normoteso del 3° ventricolo in portatore di Malformazione di Arnold-chiari II grado.
Voto medio 
 
4.5
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
4.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
4.0

Bravi

Devo dire che al Dimer sono bravissimi e professionali. Dovrebbero solo curare, talvolta (e mi riferisco solo ad alcuni medici) l'aspetto umano, seguire di piu' l'aspetto psicologico del paziente e dei suoi piu' stretti familiari.
Mary

Patologia trattata
Ictus.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Professionalità, competenza, umanità

Frequento il reparto di neurologia e neuro-riabilitazione da un anno e mezzo, ma devo ammettere che tutte le volte che vado lì mi sento a casa. Ringrazio le mie sorelle che mi hanno convinto a rivolgermi al prof. Comi per un consulto sulla mia situazione, che stava diventando ingestibile, e ringrazio il mio neurologo a Roma che mi ha consigliato e sostenuto in questa scelta. Sono entrata al San Raffaele in condizioni disperate e sono uscita con le mie gambe. Quest'anno ho ripetuto l'esperienza del mese di fisioterapia intensa grazie al ricovero al 4° piano e sono stata dimessa che cammino con le stampelle. Mi sento di dire che devo al San Raffaele, a tutto il personale medico e paramedico che lavora lì, la mia vita e la voglia e grinta di andare avanti.
Un grazie speciale ai ragazzi del reparto di fisioterapia per avermi sostenuto nei momenti più duri, agli infermieri e OSS del 4° piano che mi hanno sopportato e a tutti i medici per la disponibilità e la cura che rivolgono a noi pazienti.

Patologia trattata
Neuromielite Ottica (NMO).
Voto medio 
 
2.5
Competenza 
 
2.0
Assistenza 
 
2.0
Pulizia 
 
3.0
Servizi 
 
3.0

Delusa

Ho portato mia madre di 86 anni in visita privata dalla dottoressa Roveri per un sospetto TIA.
La dottoressa ci accoglie con modi glaciali, risponde varie volte al telefono durante la visita; non mostra nessuna empatia. Soprattutto, considerata l'età della paziente, avrebbe dovuto avere un altro atteggiamento. Zero umanità, ci siamo rimaste molto male. Tanta strada e tempo e soldi buttati.

Patologia trattata
Sospetto Tia.
Voto medio 
 
2.0
Competenza 
 
2.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
3.0
Servizi 
 
2.0

Delusa

Dopo la prima visita a pagamento era fiduciosa, ma quando poi sono stata ricoverata, è stata una delusione. Come prima cosa non ho neanche visto il dottore che mi ha fatta ricoverare, sono stata affidata ad un altro, per giunta via per un convegno! Io mai visto, e lui lo stesso! Non sono mai stata visitata da lui, infine affidata ad una dottoressa molto giovane senza esperienza. Sono stata dimessa senza una diagnosi certa, con problemi di deambulazione da paraparesi spastica ingravescente.
Grande delusione.

Patologia trattata
Paraparesi spastica ingravescente.
Voto medio 
 
2.0
Competenza 
 
2.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
3.0
Servizi 
 
2.0

Pessima esperienza

Visitato dalla dottoressa Raffaella Fazio (che si presenta in ritardo) che mi interrompe alla prima frase senza nemmeno sforzarsi di ascoltare il motivo della mia presenza in ospedale, dopo varie insistenza vengo visitato sommariamente in meno di 5 minuti (conoscendo le procedure di una vista neurologica, questa non ha nulla a che fare con una seria) giusto facendomi camminare avanti e indietro e provare a toccare il naso (senza l'utilizzo di strumentazione adeguata come diapason o analisi dei nervi cranici, per citare due mancanze fondamentali). Dottoressa dai modi arroganti che invita il medico curante che mi ha mandato da lei "a ripassare l'anatomia". Alla richiesta di qualche consiglio mi invita "a tenermi i miei sintomi" e mi dice "che lei non ha nessun consiglio da darmi" e di tornare dal medico, precedentemente denigrato.

Patologia trattata
Visita neurologica.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Professionalità unita ad umanità

Sono venuta in questa struttura da fuori regione, su consiglio di altri medici. La professionalità, competenza ed umanità incontrate al San Raffaele non le dimenticherò mai. Il primo incontro è stato con il prof. Massimo Filippi, la cui conoscenza mi ha impressionata moltissimo, poi seguita su sua indicazione dalla dottoressa Rodegher e la Sua assistente dottoressa Arianna Merlini, le quali mi hanno ridato la forza ed energia per continuare la mia vita nel migliore dei modi, seguendomi con dedizione ed estrema professionalità. Sono entrata in questo reparto a novembre 2013 zoppicando ed ora, che siamo nel 2016, cammino normalmente. Cosa importantissima visto che di professione faccio la cameriera. Un grazie a tutte le persone che lavorano al Dimer e che porteró sempre nel cuore.

Patologia trattata
Leucoencefalopatia multifocale.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Ottimo reparto

Sono arrivata all'ospedale con pochissime aspettative, visto il percorso fatto in precedenza con altro ospedale. Sono stata visitata dalla Dott.ssa Rodegher, persona eccezionale su tutti i punti di vista. Reparto e ambulatorio di grandissima efficienza, ove antepongono prima di tutto lo star bene del paziente, mettendoti a tuo agio, non facendoti sentire il peso della malattia. GRANDI! Non posso che ringraziare tutti.

Patologia trattata
Sclerosi Multipla.
Voto medio 
 
1.5
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
3.0
Servizi 
 
1.0

Neuroriabilitazione

Scarsità di personale. Pazienti non autosufficienti lasciati a sè stessi. Scarsa pulizia. Visite dei medici frettolose. I familiari devono stare costantemente con il paziente per la scarsità di attenzione. Abbiamo dovuto avvalerci di una badante.

Patologia trattata
Esiti da ictus provocato in ospedale dopo intervento alla carotide non andato a buon fine.
Voto medio 
 
2.5
Competenza 
 
3.0
Assistenza 
 
2.0
Pulizia 
 
3.0
Servizi 
 
2.0

Scarsa disponibilità

Visita neurologica dalla Dr.ssa Mammi Silvia: paziente con evidenti problemi a livello di neuropatia, visitato accuratamente ma con scarsa empatia. Consigliati alcuni esami ma senza urgenza, in realtà il paziente è stato, di lì a poco, ricoverato in altro ospedale. In conclusione scarsa gentilezza e umanità nel reparto di Neurologia e scarsa competenza e serietà nell'analizzare il problema serio del paziente.

Patologia trattata
Neuropatia, sospetta mielopatia.
Voto medio 
 
2.3
Competenza 
 
2.0
Assistenza 
 
2.0
Pulizia 
 
3.0
Servizi 
 
2.0

Neurologia bocciata

Nonostante evidenze di ictus/ischemie cerebrali ripetute (con temporanee perdite di coscienza e conseguenti ovvie cadute) nel giro di 2 mesi, sia al pronto soccorso che ad una "visita neurologica con eventuale ricovero" richiesta con bollino verde, mio papà E' STATO RIMANDATO A CASA dicendo di stare attento e mettere il caschetto in caso di cadute, con un sacco di esami da fare che avrebbero potuto benissimo fare internamente con un ricovero! Dando richieste di visite già fatte, il cui esito era già definito.... congedando con un: "non doveva venire così presto perchè non ha in mano tutti gli esami richiesti, con quello che ho non posso fare una diagnosi"... CERTO, SE LO RICOVERASTE FORSE RIUSCIRESTE A FARE TUTTI GLI ESAMI DEL CASO IN UN TEMPO RAGIONEVOLE, RIDUCENDO IL RISCHIO DI RICADUTE, VISTO CHE 2 MESI FA HA PERSO PARZIALMENTE LA VISTA!!!!!!!!
Situazione è che è a rischio di ictus di natura non precisata (sono da fare indagini ulteriori), ma viene lasciato a sè stesso al proprio domicilio.....
SENZA PAROLE.

Patologia trattata
Ictus - ischemie ripetute.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Competenti, gentili e professionali

Sono stata ricoverata 5 settimane per una ricaduta alla vista. Dopo una settimana in neurologia per gli accertamenti del caso, sono stata ospitata al 4° piano per seguire un ciclo di fisioterapia intensiva con una terapista (Chiara), che mi seguiva negli esercizi per l'equilibrio e la deambulazione nella palestra attrezzatissima.
Io mi sono trovata benissimo con tutto il personale, medici, fisioterapisti e infermieri. Tutti sono competenti, gentili e impegnati.
Sono ancora in cura in neurologia - day hospital per seguire una terapia per la mia patologia e sono sempre in contatto con loro. Grazie a loro ho ripreso fiducia nel futuro.
Il San Raffaele è infatti centro di eccellenza nella ricerca scientifica e si pone come polo di riferimento nazionale ed internazionale. Anche per la cura della sclerosi multipla i ricercatori e i medici stanno ora studiando l'utilizzo di cellule staminali adulte... Certo non ci lasciano soli, né senza speranza.
Grazie ancora e avanti tutta.
Edy

Patologia trattata
Sclerosi multipla.
Voto medio 
 
4.3
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
4.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
4.0

COSA DI PIU?

Sono stata ricoverata 5 settimane: la prima in neurologia per gli esami del caso, le altre quattro al quarto piano, dove i pazienti sono ospitati per seguire un ciclo intensivo di fisioterapia in palestra adeguatamente attrezzata.
Mi sono trovata benissimo, sia in rapporto al personale medico che ai fisioterapisti. Mi dispiace che sia difficile tornarci, perché penso ne avrei un ulteriore giovamento. Questo è il mio umile e sincero giudizio.
GRAZIE, Edy

Patologia trattata
Sclerosi multipla.
Voto medio 
 
1.5
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
2.0
Servizi 
 
2.0

Visita in neurologia da dimenticare

Prima visita privata di scarsi 10 minuti, nei quali la dottoressa ha visionato una sola di 8 elettromiografie, riportando solo l'ultimo dato trovato e refertando frettolosamente il motivo dell'invio "screzio neurogeno interosseo dx". In quel poco tempo la visita è stata superficiale, con modi bruschi e perentori con frasi del tipo: "I medici siamo noi.." , oppure: "siamo noi che decidiamo se lei è ansiosa o no".. Non è stata vista l'anamnesi, nè è stato possibile riportare alcuna sintomatologia e la mia richiesta successiva di rivedere il referto, affinchè potesse riportare i dati oggettivi degli esami che non aveva visionato, mi è stato negata, dicendomi che i medici successivi si guardassero da loro le 8 Emg.
Non consiglio quindi una perdita di tempo e denaro in un così famoso luogo d'eccellenza..

Patologia trattata
Sofferenza neurogena arti superiori e inferiori in quadro autoimmune (connettivite indifferenziata).


Altri contenuti interessanti su QSalute