Dettagli Recensione

 
Ospedale Bufalini di Cesena
Voto medio 
 
2.8
Competenza 
 
3.0
Assistenza 
 
2.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
2.0

Delusione

A 75 anni è stata diagnosticata (2016) demenza senile mista da un geriatra in un'altra struttura.
A gennaio 2019 viene escluso l'idrocefalo da un primario neurologo, sempre nella struttura del geriatra.
A luglio 2019 mi rivolgo in libera professione al Dott. D’Andrea che, contrariamente, conferma tramite ulteriore esame un idrocefalo normoteso e che conferma alla paziente di metterla in lista per fare derivazione del liquor.
Tutt’ora, dopo 6 mesi, mia mamma non è ancora stata chiamata.
Ho provato più volte e volte a sollecitare, ma mi è stato risposto che lo deve eseguire la dottoressa Tomassini.
Purtroppo a mia mamma, se le fosse stato diagnosticato nel 2016 come da evidente Tac eseguita in quell’anno, ora non sarebbe ridotta quasi a uno stato demenziale in cui si trova.
Sono molto delusa per ciò che è successo: prima il danno e poi la beffa.
Capisco che mettere le mani su una persona anziana e oramai danneggiata cerebralmente non sia attraente, ma almeno darle la possibilità di mantenere un minimo di autonomia nel camminare mi sembra il minimo che si possa fare, dopo il danno ricevuto.

Patologia trattata
Idrocefalo normoteso dell’anziano.

Commenti

 
 
Per Ordine 
 
 
 
 

Altri contenuti interessanti su QSalute