Dettagli Recensione

 
Ospedale Cardinale Panico di Tricase
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Tumore vertebrale con compressione midollo in T4

La storia la riduco in sintesi. Nel 2012 lamento dolori fortissimi al sacro; faccio il giro dei vari ospedali della zona, poi del nord, ma senza risultato. Solo dopo due anni, nel 2014, in un ospedale di Roma riscontrano un cordoma del sacro, subito rimosso. Nel 2015 mi sottopongo a nuova operazione per recidiva. Nel 2017 tumore tiroideo latero-cervicale sinistro con metastasi con intervento sempre a Roma. Pensavo di aver finito, ero stanco, ma da una RM nel 2017 riscontrano un cordoma vertebrale con compressione midollare in T4. Un tumore difficile da operare mi dicevano, che mi ha indotto successivamente a stare su una sedia a rotelle. Ero stanco di dover fare i viaggi della speranza. Il Signore mi ha aiutato perchè leggo su internet che a Tricase hanno creato il reparto di neurochirurgia, che ha come primario il Dott. Antonio Scollato. Una speranza. Trovo il cellulare e chiamo. Mi risponde cortesemente e mi chiede per telefono il mio problema. Dopo una visita nel suo studio mi dice con estrema sincerità ed in modo dettagliato tutto quello che si poteva fare ed ottenere. Dopo un primo ricovero per gli accertamenti di routine, mi richiama per intervenire su questo nuovo cordoma. Terapia antibiotica e poi rimozione del corpo di D4 e della massa paravertebrale mediastinica mediante approccio di Larson e costotrasvectomia T4 e T5 sinistra + stabilizzazione T3 e T5 posteriore e ricostruzione del soma di T4 con polimetilacrilato.
Una operazione da far invidia a qualsiasi centro. Per questo devo ringraziare in modo particolare il Dott. Antonio Scollato che con la sua preparazione mi ha dato ancora speranze, la stessa equipe, il Dott. Forcato ed il Dott. Trougu, sempre presenti per qualsiasi domanda e nel risolvere necessità e richieste. Non serve più fare i viaggi della speranza, da oggi qui a Tricase nel reparto di Neurochirurgia c'è la certezza di avere non solo l'eccellenza, ma anche la competenza vera, quella che eravamo consoni trovare altrove.
Devo infine fare un grande ringraziamento a Sorella Anna per la sua dedizione e continua presenza ed un grazie a tutto il reparto.

Patologia trattata
Cordoma vertebrale con compressione midollare in T4.

Commenti

 
 
Per Ordine 
 
 
 
 

Altri contenuti interessanti su QSalute