Rianimazione Ospedale Vizzolo Predabissi

Rianimazione Ospedale Vizzolo Predabissi

 
5.0 (1)
Scrivi Recensione
Il reparto di Anestesia, Rianimazione e Terapia Intensiva dell'Ospedale di Vizzolo Predabissi in provincia di Milano, situato in Strada Pandina 1, ha come Direttore il Dott. Giovanni Marino. Il reparto si occupa del ricovero, diagnosi e cura del paziente critico, del coordinamento MSA 118, della preparazione del paziente all’intervento chirurgico, dell'anestesia in corso di intervento e dell'impostazione della terapia antalgica post-operatoria. Fanno parte dell'equipe dell'unità operativa i dirigenti medici Dott.ssa Elena Aliprandi, Dr. Antonino Caravello, Dott.ssa Marta Casassa, Dott.ssa Alessandra De Leo, Dott.ssa Federica Della Mura, Dott.ssa Alessandra Gianini, Dott.ssa Katerina Guzinska, Dr. Pierluigi Giusti, Dott.ssa Silvia Longhitano, Dr. Mario Crispino, Dr. Claudio Perego, Dr. Dario Vendemia, Dr. Francesco Santo, Dott.ssa Maja Petrov, Dr. Davide Volpi, Dott. Giuseppe Testori (Responsabile Blocco Operatorio), Dott.ssa Elena Giannini.

Recensioni dei pazienti

1 recensioni

Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0  (1)
Assistenza 
 
5.0  (1)
Pulizia 
 
5.0  (1)
Servizi 
 
5.0  (1)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Competenza
Assistenza
Pulizia
Servizi
Commenti
Informazioni
Inviando il modulo si dichiara che quanto scritto corrisponde al vero e si assume responsabilita' legale in caso di commenti falsi. L'invio di commenti non veritieri positivi o negativi costituisce reato.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Ringraziamenti

Mia mamma è stata venti giorni in rianimazione. Purtroppo non c'è l'ha fatta, ma volevo far sapere a tutti la cordialità, la professionalità, la competenza del dottor Marino e del suo staff medico ed infermieristico.. Abbiamo trovato una grande e brava famiglia...
Mia mamma si chiamava Aleo Maria Antonietta.
GRAZIE A TUTTI DI VERO CUORE.

Patologia trattata
Ipertensione polmonare, polmonite a seguito di intervento di bypass fatto in un altro ospedale.


Altri contenuti interessanti su QSalute