UTIC San Carlo

 
5.0 (1)
Scrivi Recensione
Il reparto Unità Coronarica UTIC e Degenza Sub-intensiva, dell'Ospedale San Carlo Borromeo di Milano, situato in Via Pio II 3, ha come Responsabile la Dott.ssa Angela Capozi. Il reparto ricovera pazienti con patologie cardiache gravi, in fase acuta o subacuta, che necessitano di assistenza di tipo intensivo (Infarto miocardico, angina instabile, scompenso cardiaco, gravi aritmie ipocinetiche ed ipercinetiche, embolia polmonare, malfunzionamento di protesi valvolare, malfunzionamento di pace-maker e ICD, tempeste aritmiche, tamponamento cardiaco). Vengono anche ricoverati pazienti cardiopatici a rischio che necessitano di osservazione intensiva dopo un intervento di chirurgia non cardiaca. Fa parte dell'equipe medica la Dott.ssa Lorena Marioni.

Recensioni dei pazienti

1 recensioni

Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0  (1)
Assistenza 
 
5.0  (1)
Pulizia 
 
5.0  (1)
Servizi 
 
5.0  (1)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Competenza
Assistenza
Pulizia
Servizi
Commenti
Informazioni
Inviando il modulo si dichiara che quanto scritto corrisponde al vero e si assume responsabilita' legale in caso di commenti falsi. L'invio di commenti non veritieri positivi o negativi costituisce reato.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Da PS in Unità coronarica

Il 14 settembre 2018 alle ore 22:30 sono arrivato al PS a seguito di un dolore al petto. Già dal PS sono stato assistito in maniera esemplare, la dottoressa che mi seguiva oltre alla sua competenza manifestava umanità nei confronti di un paziente terrorizzato.
Dopo la diagnosi di infarto, il 15 mattina sono stato trasferito all'unità coronarica, dove fino a mercoledì 19 sono stato assistito e curato in maniera impeccabile; tutto il personale che si è avvicendato ha mostrato, oltre grandissima professionalità, anche un lato umano che per un malato in quelle condizioni vuol dire tanto.
Il giorno 17 è stato il giorno della coronarografia, e anche in questa occasione ho trovato professionisti che ti mettono a tuo agio nel fare un esame così importante e ti salvano la vita. Mercoledì 19 sono stato trasferito al 3° piano settore d - e ci sono stato fino a venerdì 21 (giorno delle dimissioni) - ed anche qui ho trovato tutto il personale molto competente e molto ben disposto verso i pazienti.
In conclusione, quando capita una malattia come quella mia e sei in mano a persone preparate, competenti e che non tralasciano l'aspetto umano, ti senti tranquillo e riesci a superare tutte le conseguenze della malattia. Grazie di esservi preso cura di me.

Patologia trattata
Infarto.


Altri contenuti interessanti su QSalute