Chirurgia toracica Ospedale Sant'Andrea Roma

Chirurgia toracica Ospedale Sant'Andrea Roma

 
4.9 (183)
Scrivi Recensione
Il reparto di Chirurgia toracica dell'Azienda Ospedaliero Universitaria e Policlinico Sant'Andrea di Roma, situata in Via di Grottarossa 1035-1039, ha come Direttore Responsabile il Prof. Erino Angelo Rendina. Il reparto, dotato di 10 posti letto, svolge attività di Chirurgia polmonare maggiore, Chirurgia del cancro del polmone avanzato, Chirurgia ricostruttiva della vena cava superiore, Chirurgia ricostruttiva tracheo-bronchiale e dell’arteria polmonare, Chirurgia della trachea, Chirurgia dell’esofago, Chirurgia mini-invasiva video assistita, Chirurgia dell’enfisema, Chirurgia delle patologie del mediastino, Chirurgia della parete toracica e del diaframma. Ambulatorialmente esegue visite specialistiche, Fibrobroncoscpia, Toracentesi. Fanno parte dell'equipe dell'unità operativa i dirigenti medici Prof. Claudio Andreetti, Dott.sa Anna Maria Ciccone, Prof. Mohsen Ibrahim, Dott. Antonio d’Andrilli, Dott. Giulio Maurizi.

Recensioni dei pazienti

183 recensioni

 
(177)
 
(2)
 
(2)
 
(2)
1 stella
 
(0)
Voto medio 
 
4.9
 
4.9  (183)
 
4.9  (183)
 
4.9  (183)
 
4.9  (183)
Visualizza tutte le recensioni

Filtra per malattia, intervento, sintomo

Voti (il piu' alto e' il migliore)
Competenza
Assistenza
Pulizia
Servizi
Commenti
Informazioni
Inviando il modulo si dichiara che quanto scritto corrisponde al vero e si assume responsabilita' legale in caso di commenti falsi. L'invio di commenti non veritieri positivi o negativi costituisce reato.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Un sogno diventato realtà

Operato in chirurgia toracica nell'ospedale Sant'Andrea di Roma, secondo me uno dei migliori ospedali in circolazione, ho trovato infermieri educatissimi e sempre presenti, una assistenza veramente top! Per non parlare della dottoressa Cecilia Menna, sempre disponibilissima e professionale, che mi ha messo a mio agio fin da subito e, soprattutto, nel momento dell'operazione di iperidrosi palmare mi ha tranquillizzato tantissimo e non finirò mai di ringraziarla.
Operazione riuscita perfettamente con effetto immediato. Erano troppi anni che volevo farlo e finalmente ci sono riuscito e.. ancora non mi sembra vero! Nessuna sudorazione compensatoria.
Grazie a tutto lo staff di chirurgia toracica!

Patologia trattata
Iperidrosi.


Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Tecnicamente (e non solo) PERFETTI!

Intervento: Resezione e Anastomosi Laringo-Tracheale

“Tecnicamente perfetto”. Sono queste le parole utilizzate dal Prof. E.A. Rendina e dal Dott. G. Maurizi per descrivere l’esito del mio intervento.
E queste sono anche le parole ideali, per riassumere l’eccellenza di questo reparto: professionalità dell’Equipe Medica ed attenzione nella cura del paziente da parte dello Staff Infermieristico (Grazie Valentina per avermi accompagnato dall'inizio alla fine del mio percorso).
La mia esperienza è stata il frutto di:

- Corretta individuazione della patologia.
- Accurato trattamento pre-operatorio.
- PERFETTA ESECUZIONE DELL’INTERVENTO CHIRURGICO.
- Scrupolosi controlli post-operatori.

Per la tranquillità con cui mi hanno permesso di affrontare questa esperienza e PER AVER DONATO DI NUOVO LA PAROLA AI MIEI PENSIERI,
Grazie Prof. E.A. Rendina. Grazie Dott. G. Maurizi.

Patologia trattata
Stenosi Tracheale in paziente portatore di tracheostomia.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Bravi

Molto professionali, ma anche gentili e umani con i pazienti. Veloci nel fare gli accertamenti, interventi e controlli.
Molta attenzione al vitto e alla pulizia.

Patologia trattata
Versamento pleurico dx - toracentesi e talcaggio.


Voto medio 
 
4.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
3.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
4.0

Adenocarcinoma polmonare

Equipe e reparto eccellenti. Preparati, gentili e disponibili.
Manca solo una cosa fondamentale per il paziente: più dialogo e in assoluto informazioni più esaustive sull’esito dell’operazione, sui referti delle indagini richieste e sul risultato dell’esame istologico post operatorio.

Patologia trattata
Adenocarcinoma polmonare.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

10 mesi dopo

Il 28 Ottobre 2019 sono stata sottoposta ad un intervento chirurgico di cervicotomia- resezione ed anastomosi laringo-tracheale eseguito dal Prof. RENDINA ed il suo meraviglioso team.
Grazie a loro sono ritornata a VIVERE!
C'era in me molta paura, rabbia e stanchezza, poiché nello stesso anno avevo già effettuato diversi interventi tramite laser e nel mese di marzo, al nosocomio Moscati di Avellino, un intervento con tracheotomia e dilatazione di due anelli tracheali con cartilagine auricolare. Purtroppo non ottenendo alcun risultato.
La professionalità del Prof. Rendina, il suo atteggiamento affettuoso, la sua disponibilità nel togliere i miei dubbi, hanno fatto sì che io abbia affrontato il tutto sapendo di farcela, ancora una volta.
Sono stata dimessa dopo una settimana e ad oggi i vari controlli effettuati stanno confermando che tutto procede nel migliore dei modi.
Reparto eccellente... Gentili, disponibili e preparati.
NON SMETTERÒ MAI DI RINGRAZIARVI!!!

Patologia trattata
Stenosi tracheale sottoglottide.
Voto medio 
 
4.8
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
4.0

Complimenti

Ho subìto una lobectomia polmonare a giugno 2020 e ho avuto la possibilità di verificare personalmente le competenze dell'equipe dedica del Prof. Rendina del reparto chirurgia toracica. Ho notato una notevolissima professionalità ed umanità dei medici. Anche il personale paramedico è stato cordiale e capace.
Non sono abituata ad elogiare strutture o persone ma devo dire, in tutta onestà, di essere stata curata come meglio non si poteva.
Grazie a tutti con stima e gratitudine.

Patologia trattata
Nodulo polmonare.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Professionalità e cortesia

Professionali, disponibili e soprattutto gentilissimi e cortesi.
Mia madre da 7 anni ad oggi ha subìto diversi interventi in diverse strutture della Sicilia ed e' sempre stata trattata come un numero e non come un essere umano; tutto l'opposto di quello che è avvenuto nel reparto di chirurgia toracica del prof. Rendina, dove opera una équipe splendida che, nonostante la lontananza, sono riusciti comunque a farla sentire a casa. Chi combatte con una malattia ha bisogno sì di bravi chirurghi, ma anche di persone umane, umili, che ti supportano anche mentalmente. Io non finirò mai di ringraziarli per come sono stati vicini alla mia mamma.

Patologia trattata
Angiosarcoma pleurico.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Eccellenza di risultato chirurgico

Sono stato operato di neoformazione mediastinica con infiltrazione sulla parete atriale del timoma mediante sternotomia, con successiva rimozione del timoma.
Il Prof. Rendina ha dovuto anche resecare parte dell'atrio destro e lo ha ricostruito interamente usando pericardio porcino. Oggi, al controllo mediante RSM cardiaca con e senza MDC, la ricostruzione dell'atrio risulta perfetta.

Patologia trattata
Neoformazione mediastinica: timoma infiltrante l'atrio dx.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Chirurgia Toracica

Professionalità e Cortesia sopra la norma. Ringrazio in primis l’equipe del Prof. Rendina e chiunque presti servizio in questo Reparto per l’assistenza ricevuta da mio padre. GRAZIE.

Patologia trattata
Versamento pleurico recidivante dx - videotoracoscopia dx, biopsie pleuriche e pleurodesi chimica.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Intervento di Nuss pectus excavatum

Sono stato operato in data 06/05/2020 presso il reparto di chirurgia toracica dell'ospedale Sant'Andrea per l'intervento di correzione di pectus excavatum sec. Nuss. Sono stato ricoverato il giorno prima, quando ho firmato il consenso e fatto visionare gli esami clinici che avevo svolto presso il domicilio, a causa dell'emergenza Coronavirus.
Mi sono state inserite due barre a causa del difetto esteso e profondo.
Sebbene abbia sofferto il dolore, soprattutto di notte, dal terzo al quinto giorno poiché non rispondevo a un antidolorifico, la degenza è trascorsa in modo tranquillo e sopportabile e sono stato dimesso dopo 8 giorni.
L'intervento è riuscito sia funzionalmente che esteticamente, con risultati molto buoni e soddisfacenti.
Ringrazio il professor Andreetti e la dottoressa Cecilia Menna, che mi ha seguito fin dalla prima visita, dimostrandosi molto disponibile e competente, e in secondo luogo tutti i medici, infermieri per la loro disponibilità, simpatia e accoglienza.
Senza dubbio uno dei migliori centri di chirurgia toracica specializzati in questo problema.
Lo consiglio.

Patologia trattata
Pectus Excavatum.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Iperidrosi palmare

Reparto di chirurgia toracica dell'ospedale Sant'Andrea eccellente, Dott.ssa Vanni giovanissima ma estremamente preparata e competente.
Operazione per iperidrosi palmare al lato destro, riuscita perfettamente; degenza con tempi brevi, nessuna successiva sudorazione compensatoria.
Infermieri molto presenti e cordiali.

Patologia trattata
Iperidrosi palmare.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

GRAZIATO

Ricoverato per un tumore al polmone destro in zona pleurica, ne sono uscito che era solo una polmonite (ottobre 2018). Devo affermare che le competenze sia dei Dottori che degli Infermieri sono state eccellenti, l'assistenza a livello personale, cioè il rapporto umano, l'ho trovato magnifico e ciò è essenziale per un paziente. Grazie.
P.lino Raso

Patologia trattata
Tumore polmone dx.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Operazione pectus excavatum ai tempi del covid-19

Sono stato operato in data 05/05/2020 presso il reparto di chirurgia toracica dell'ospedale Sant'Andrea per la correzione di pectus excavatum secondo Ravitch. Prima dell'intervento sono stato sottoposto a due tamponi per SARS-CoV-2 risultati entrambi negativi, a seguito dei quali sono stato ricoverato in massima sicurezza da parte di tutto lo staff medico ed infermieristico nel reparto.
L'intervento è stato più che soddisfacente, con risultati di gran lunga superiori ad ogni mia aspettativa. Durante la degenza sono stato seguito in modo esemplare specialmente considerando alcune mie intolleranze agli antidolorifici che hanno reso più complessi i trattamenti relativi ai dolori post-operatori.
Ringrazio infine il professor Claudio Andreetti per l'egregio lavoro svolto, il dottor Leonardo Teodonio per l'estrema disponibilità e professionalità e tutto il personale del reparto di chirurgia toracica per la competenza, pulizia, educazione e affabilità rappresentando, a mio parere, un esempio di eccellenza e di orgoglio per la sanità pubblica italiana.

Patologia trattata
Pectus excavatum.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

La luce dopo il tunnel

Grazie al prof. Rendina e al suo team sono nata per la seconda volta.
Professionalità più unica che rara. Intervento perfetto, decorso post operatorio con assistenza impeccabile, tanto dei medici quanto degli infermieri.
Mi hanno ridato la vita, la speranza ed anche la forza di reagire e sorridere.
Un’esperienza dura, indimenticabile, resa umana dagli angeli che ho avuto intorno e che si sono presi cura di me come paziente, ma soprattutto come essere umano.
Oggi esco, ma non potrò mai smettere di dire grazie a tutti: grazie per quello che fate, per come lo fate, grazie anche per quello che farete a tanti altri come me.

Patologia trattata
Tumore maligno del polmone.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Reparto di eccellenza

Sono stato ricoverato dal 7/5 all'11/5/2020 presso il reparto di Chirurgia Toracica del Policlinico S. Andrea per due noduli (opacità a "vetro smerigliato") con polmonite necrotizzante, che sono stati completamente asportati, evitando cosi possibili complicanze di ben più grave entità quali ascesso polmonare e/o fistola bronco-pleurica. Voglio esprimere un caloroso ringraziamento ed elogiare l'elevata professionalità e competenza non soltanto del già noto prof. Rendina, ma di tutto lo staff medico, degli infermieri e ausiliari, i quali hanno dimostrato inoltre grande capacità di accoglienza e gentilezza; qualità, secondo la mia opinione, di grandissimo valore per il paziente, soprattutto in questo periodo di emergenza e paura nazionale.
Questa valutazione è fatta da medico ospedaliero (sono responsabile della Cardiologia dell'Istituto Nazionale Malattie Infettive "L. Spallanzani" di Roma) che osserva rivestendo i panni del paziente.

Patologia trattata
Tumore del polmone, opacità ground glass.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Ringraziamento al reparto chirurgia toracica

Infiniti ringraziamenti al Dott. Antonio D'Andrilli che mi ha costantemente tenuta aggiornata sulle terapie e sull'andamento dell'intervento.
Grande competenza.
Grazie agli infermieri e agli OSS, gentili e disponibili.

Patologia trattata
Adenocarcinoma polmonare superiore sx.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Un’eccellenza della sanità pubblica

In un momento di difficoltà generali legate all’epidemia di coronavirus, ho dovuto sottopormi ad un intervento di mediastinoscopia. Mi sono pertanto rivolto al Prof. Erino Rendina, Direttore del reparto, di cui conoscevo la fama, il quale con estrema disponibilità ed umanità si è occupato del mio caso. Sono stato ricoverato per tre giorni e l’intervento è stato eseguito dalle sapienti mani del Dott. D’Andrilli, cui il Prof. Rendina mi ha affidato. Nel corso della degenza ho avuto modo di apprezzare competenze, professionalità e umanità di tutta l’equipe medica che ha seguito me e gli altri degenti. Di rilievo anche la qualità dell’equipe paramedica, che gestisce al meglio l’attività assistenziale, con particolari attenzioni alla cura della persona e dell’ambiente del reparto offrendo ulteriore benefici a chi, come me, attraversa un momento delicato della propria esistenza. Grazie di tutto cuore a tutti!

Patologia trattata
Linfoadenopatia mediastinica.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Un altro successo del prof. Rendina

Con la presente esprimo tutta la mia gratitudine a tutto il personale della chirurgia toracica. Nel mese di marzo mia madre e' stata sottoposta ad un delicatissimo intervento da parte del prof. Rendina, uomo di elevatissima sensibilita' e professionalita'. Durante tutta la degenza mia madre è stata seguita con totale abnegazione da parte del personale e non si è mai sentita sola, nonostante nessuno di noi famigliari potesse aver accesso al reparto a causa dell'epidemia di covid-19.
Un immenso grazie a tutti voi e... ad maiora!

Patologia trattata
Timoma.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Esempio di buona sanità. Grata al dr. D'Andrilli

Sono stata operata per tumore al polmone dal Prof. Antonio d’Andrilli. Un professionista di grande capacità, preparazione, umanità e disponibilità. Dopo soli tre giorni dall'intervento di lobectomia polmonare ero a casa capace di riprendere la mia vita normale.
L'assistenza ricevuta in reparto al Sant'Andrea è stata eccezionale. In un momento buio della mia vita per la scoperta di un tumore, ho trovato un faro, un esempio di buona sanità da consigliare a chi ha problemi come il mio.
Complimenti!

Patologia trattata
Tumore polmonare.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Un PIANETA orgoglio del SSN

Chirurghi della "squadra" del professor Rèndina, di straordinaria professionalità. Coordinamento efficiente, gentile ed umano grazie a una straordinaria, onnipresente, dottoressa Anna Maria Ciccone. Medici specialisti e specializzandi, attivi, partecipi, cordiali, disponibili.
Personale infermieristico ricco di una dote di umanità non comune. Sembra davvero di essere in un PIANETA alieno, ove siano sconosciuti tutti i mali che affliggono il nostro Sistema Sanitario. Questo Reparto dell'Ospedale Sant'Andrea di Roma, conferma che a rendere più efficiente i servizi "a misura di paziente" non valgano tanto gli strumenti quanto gli UOMINI, quelli che fanno la differenza e che possono trasformare un Inferno in un Paradiso. GRAZIE a TUTTI : DIO benedica Voi e le Vostre Famiglie.
Nicola Zitelli (Otto von Bismark)

Patologia trattata
Lobectomia polmonare con resezione atipica.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

GUARITA! GRAZIE AL PROF. D'ANDRILLI

Mia madre era affetta da un caso grave di restringimento della trachea subito sotto le corde vocali e al tempo stesso da un gozzo tiroideo immerso nel torace. Questo le causava gravi problemi respiratori che peggioravano sempre di più. Abbiamo girato molti ospedali nei quali, dopo aver valutato il caso, ci sconsigliavano l'intervento perchè considerato troppo rischioso. Finalmente siamo stati mandati a Roma presso la Chirurgia Toracica dell'Ospedale Sant'Andrea, dove mia madre è stata operata dal prof. Antonio D'Andrilli, che le ha asportato la parte malata e ricostruito la trachea rimuovendo il gozzo immerso. L'intervento, anche se molto pericoloso, è andato perfettamente ed ha consentito a mia madre di risolvere immediatamente i suoi problemi respiratori. Tutti i controlli fatti dopo l'operazione sono andati bene, ed ora dopo oltre due anni le cose continuano ad andare bene. Non finiremo mai di ringraziare il prof. D'Andrilli, molto bravo e umano, e tutta la Chirurgia Toracica dell'Ospedale Sant'Andrea dove mia madre è stata seguita nel migliore dei modi.
Il reparto è organizzato benissimo ed il personale è molto preparato. Un grazie speciale anche a tutti i medici ed infermieri che hanno seguito mia madre dopo l'intervento.

Patologia trattata
Stenosi tracheale e gozzo immerso.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Grazie per la professionalità e cuore

Per caso, o per grazia di Dio, ho avuto del sangue in bocca una mattina (io ho parodontite) e un dolore alla spalla (che era dovuto al lavoro), nulla insomma che paresse centrare con patologie polmonari. Mi fu così richiesta una rx toracica e da lì emerse il modulo. Messa subito in lista in 1 settimana, sono stata operata il 13 dicembre 2019 (prima interveniva il prof. Rendina, meglio era). Mi è stato tolto il lobo superiore del polmone.
Intervenendo così precocemente, sono perfettamente guarita, no radio e no chemio.
Al Sant’Andrea sono stata ricoverata solo 5 giorni; il personale infermieristico è preparato e sempre a disposizione con un sorriso.
Ringrazio tutta l’equipe medica, sempre pronta alle mie domande, e il prof. Rendina, che mi ha permesso di continuare la mia vita.
Vi auguro tutto il bene...

Patologia trattata
Adenocarcinoma non a piccole cellule stadio I.
Voto medio 
 
4.8
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
4.0

Grazie prof. Rendina. Grazie prof. Andreetti

Grazie professor Rendina. Grazie professor Andreetti.
Fra tumori, recidive, ferite infette e medicazioni, negli ultimi tre anni non ho fatto altro che entrare e uscire dall’ospedale Sant’Andrea di Roma, dove sono stata otto volte in sala operatoria. Ormai il Reparto di Chirurgia Toracica è quasi la mia seconda casa e il personale medico e infermieristico del reparto è una sorta di seconda famiglia, che, penso, meriti un mio pubblico ringraziamento. Ogni volta che mi ricovero, medici e infermieri mi dicono scherzosamente “Ma allora ti manchiamo tanto” e io rispondo sempre “Non posso vivere senza di voi” e la frase va intesa in senso letterale.
Ringrazio in primo luogo il prof. Erino Rendina, primario del Reparto e grande chirurgo, che mi ha operato due volte (il 22 febbraio del 2017 e il 4 Febbraio del 2019) per asportare un sarcoma e la sua recidiva dalla mia trachea, con due interventi di livello, credo, stratosferico. Ringrazio anche il dott. D’Andrilli, che mi ha asportato un carcinoma dal polmone destro il 12 Novembre del 2018.
Ma alcune vicende connesse all’andamento della mia malattia fanno sì che la mia più profonda gratitudine vada al prof. Claudio Andreetti, non solo per la sua grande capacità professionale, ma anche per la sua umanità, per la sua disponibilità, per la sua capacità di ascolto del paziente, dote rara nei medici, e, perché no, anche per il senso dell’umorismo, con cui riesce a sdrammatizzare le situazioni più difficili. Il prof. Andreetti ti fa sentire, e del resto lo dimostra coi fatti, che il tuo caso gli sta veramente a cuore e questo ti dà sicurezza e tranquillità; cose di fondamentale importanza per chi combatte contro questo brutto male.
In due occasioni l’intervento del prof. Claudio Andreetti è stato per me di fondamentale importanza, perché nella prima mi ha salvato da pericolose complicazioni, grazie alla rapidità con cui ha affrontato e risolto la situazione e alla sua perizia di chirurgo e nella seconda non esito a dire che mi ha salvato la vita, grazie alla sua capacità d’ascolto e alla sua esperienza medica.
1) Nel caso del secondo intervento alla trachea, poiché il sarcoma era localizzato non all’altezza delle corde vocali, come la prima volta, ma molto più in basso, per raggiungerlo mi è stata riaperta la cicatrice conseguente all’asportazione del carcinoma polmonare, situata più o meno sotto l’ascella destra. E ai primi di Maggio del 2019, tre mesi circa dopo l’intervento del 4 Febbraio, la ferita si è parzialmente riaperta con fuoriuscita di sangue e pus. E sono cominciate le medicazioni presso l’ambulatorio del Reparto di Chirurgia Toracica. Ma, se la ferita si era aperta dopo tre mesi dall’intervento chirurgico, evidentemente l’infezione covava da tempo e aveva già provocato dei danni, ai quali le medicazioni e gli antibiotici non riuscivano a porre rimedio. Infatti, alla fine di Luglio la ferita continuava a emettere liquami. Incomprensibilmente, nessuno dei medici che si avvicendavano nelle medicazioni mi aveva mai fatto fare un’ecografia o una Tac di controllo, ma me le sono fatte fare di mia iniziativa. E la Tac ha evidenziato la presenza di una fistola e di un deposito di pus sotto il seno destro e sulle costole, che, per la consistenza, dovevano essersi formati da parecchio tempo. Bisognava operare e in fretta. Così il 12 Agosto del 2019 ho contattato telefonicamente il reparto di Chirurgia Toracica, per spiegare la situazione e chiedere un appuntamento urgente. Ma con mia grande angoscia non mi hanno ascoltato e mi hanno invitato a prendere un appuntamento al CUP. Mio figlio ha ritelefonato e gli hanno detto di presentarsi dopo Ferragosto, ma con molta pazienza.
Visto un tale incomprensibile disinteresse per la mia situazione, mi sono messa a cercare su Internet il nome di qualche medico del reparto che lavorasse anche privatamente e che potesse ricevermi in tempi brevi. Per mia fortuna ho trovato il numero telefonico del prof. Claudio Andreetti, che, nonostante fossi per lui una perfetta sconosciuta, perché purtroppo non mi aveva mai medicato, mi ha ricevuto il tredici di Agosto e mi ha operato d’urgenza il sedici, ripulendo e ricostruendo la parete toracica seriamente danneggiata. Data la mia fortuna, si è infettata anche la nuova ferita, ma il prof. Andreetti non mi ha spedito all’ambulatorio, mi ha medicato di persona a giorni alterni e, preoccupato per non ottenere risultati nel breve periodo, ha coinvolto il senologo prof. Amanti e due infermieri esperti, Fabio Nicolini e Diego Ceci. E grazie a questa collaborazione, a Novembre la ferita si è finalmente chiusa. Preciso che il prof. Andreetti mi ha ricevuto, mi ha operato e mi ha medicato sempre all’ospedale, senza chiedere un soldo, anche se lo avevo contattato privatamente.
2) Il 5 Dicembre 2019 mi hanno fatto una broncoscopia di controllo e mi era stato detto che era tutto a posto, a parte una lieve irregolarità al livello del bronco intermedio. Ora, avendo già avuto una recidiva del sarcoma alla trachea, avrei voluto sapere di preciso che cosa fosse quell’irregolarità. Ho cercato di mettermi in contatto con il prof. Rendina, spiegando alla sua segretaria la natura dei miei dubbi, ma quella non mi è stata proprio a sentire: se mi era stato detto che era tutto a posto evidentemente era così. E di nuovo sono andata a chiedere aiuto al prof. Andreetti, che mi ha ascoltato, ha controllato le immagini della broncoscopia e ha deciso che era il caso di fare una biopsia. Il referto istologico ha identificato la presenza di cellule di sarcoma. Con l’intervento di broncoscopia operativa effettuato il 13 Gennaio 2020 il prof. Andreetti ha individuato e bruciato due sarcomi appena appena visibili. Al controllo del 13 Febbraio non sono ancora riapparsi, e questo alimenta una qualche speranza. In base alle passate esperienze, posso dire con certezza che, se i sarcomi avessero avuto il tempo di crescere, di certo non ci sarebbero state speranze di distruggerli col laser e non so se sono ancora operabile.

Per quanto riguarda la chirurgia e l’assistenza immediatamente postoperatoria, lo staff del Reparto di Chirurgia Toracica del Sant’Andrea è di certo a un livello di eccellenza. L’attività ambulatoriale, invece, almeno nel mio caso si è dimostrata piuttosto carente. Credo che bisognerebbe rivederne i criteri organizzativi e mi permetto di dare qualche suggerimento in base alla mia esperienza personale 1) dovrebbe esserci un medico responsabile dell’ambulatorio con cui relazionarsi in caso di necessità e che spinga a indagare sul perché un dato problema non trovi soluzione; 2) nei casi in cui si richiedono interventi continuativi, come nel caso di una ferita infetta, il paziente dovrebbe essere seguito sempre dallo stesso medico, oppure gli interventi dovrebbero essere registrati dettagliatamente sul computer, in modo che i diversi medici che si avvicendano, nei diversi turni, possano ragguagliarsi sull’andamento della situazione; 3) nei casi ad alto rischio, come il mio, le broncoscopie dovrebbero essere sempre affidate a medici esperti con l’occhio allenato a valutare quello che vedono col broncoscopio.
Per quanto riguarda infermieri e infermiere, li ringrazio tutti. Tuttavia, ringrazio in particolare quelli che non si sono limitati a curarmi per dovere, ma che invece hanno avuto cura di me: dimostrandomi interesse umano e a volte anche affetto. Un grazie di cuore a Emanuele, Sara, Susanna, Carmen, Marilena, Mimma e a qualche altro di cui però non conosco il nome.

Patologia trattata
Sarcoma tracheale, carcinoma polmonare, ascesso della parete toracica da ferita infetta.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Carcinoma adenoido cistico, grande prof. Rendina

Scrivo per conto di mia madre.
Ad aprile 2019, a seguito di bronchiti ricorrenti, vengono effettuati a Napoli (nostra città di origine) esami approfonditi che portano alla diagnosi di CARCINOMA ADENOIDEO CISTICO in sede polmonare, in una posizione un po' sfortunata, proprio al crocevia tra trachea e bronchi, a ridosso della carena, verso il polmone sinistro.
Sin da subito ci è chiaro che l'unica via risolutiva fosse l'intervento chirurgico, che però sembra essere molto complicato per la posizione in cui si trova il male.
Così a Luglio ci rechiamo allo IEO di Milano, lì ci descrivono la modalità di intervento e si mostrano propensi ad eseguirlo.
Comincia, quindi, tutta la trafila di esami, invasivi e non, su e giù da Milano tra date fissate e poi rinviate... Insomma un calvario.
Arriviamo a metà dicembre, fissiamo la data dell'intervento, ci rechiamo a Milano ma hanno cambiato idea, l'intervento è troppo rischioso la decisione collegiale opta per una radioterapia (giudicata inefficace fino ad allora, cosa era cambiato??).
Cominciamo, così, ad essere un po' sfiduciati e parte la nostra ricerca per avere un altro parere medico.
Leggo le diverse recensioni su prof. RENDINA dell'ospedale Sant'Andrea di Roma, che opera laddove gli altri si arrendono.
Fisso un appuntamento col professore per il giorno 21 gennaio 2020, tutto attraverso SSN, l'intervento viene fissato per giorno 28 GENNAIO 2020. Mia madre viene operata con SUCCESSO, ottima anche la ripresa in tempi brevissimi.
Non ho più parole di elogio per il prof. RENDINA, umile, rassicurante, da subito ci fornisce i suoi contatti personali e tutta la sua equipe è sempre disponibile, sorridente e attenta.
Il professore ha salvato la vita di mia madre agendo in una sola settimana.
Ringrazio il prof. Rendina, la dott.ssa Camilla Vanni, il dottor Giulio Maurizi e il dottor Leonardo Teodonio, un'equipe d'oro, GRAZIE A TUTTI.
Questa recensione rappresenta sicuramente un meritato elogio per il lavoro svolto, ma vuole soprattutto essere di aiuto a chi si trova in una situazione simile, così come lo è stato per noi.

Falanga Consiglia

Patologia trattata
Carcinoma adenoido cistico.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

ECCELLENZA

Il titolo che ho scelto è, di fatto, l'unica parola che mi sovviene quando mi chiedono di descrivere com'era il reparto in cui sono stata.
Il mio ricovero nel Reparto di Chirurgia Toracica del S Andrea diretto dal Prof. Rendina è durato dall'11 al 19 dicembre 2019. In quei giorni pieni di incertezza, ansia e paure sono stata sottoposta a un intervento per asportare il lobo inferiore del polmone destro a causa di un carcinoide polmonare. Tutto è andato benissimo e il reparto è davvero eccellente in ogni aspetto e primo fra tutti la professionalità e l'umanità di tutto il personale medico e infermieristico.
I medici sono tutti sempre accurati, puntuali, chiarissimi e sempre disponibili al colloquio con i pazienti.
Gli infermieri sono impagabili:
non si puó spiegare a parole quanto sia rasserenante essere chiamati con il proprio nome e non per numero di stanza o letto, quanto sia importante percepire sempre la massima disponibilità e non avvertire mai la piú piccola sensazione di fastidio, neppure dopo l'ennesima chiamata. Porteró sempre con me il ricordo dei loro visi sorridenti e dei loro modi gentili e affabili.
Sento davvero il bisogno di ringraziare tutti, medici e infermieri, dal piú profondo del cuore e fra tutti un ringraziamento particolare alla dottoressa Camilla Vanni che mi ha operato, per la sua grande disponibilità e sensibilità.
Grazie di cuore a tutti.

Patologia trattata
CARCINOIDE POLMONARE.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Grazie di cuore!

Sono stata operata per un nodulo polmonare a causa del quale mi hanno asportato il lobo inferiore sinistro. Sono molto soddisfatta di aver scelto questa struttura e il team del professor Rendina, che, oltre ad essere un luminare della chirurgia, dirige magistralmente questo reparto, in cui ogni singolo professionista eccelle nel proprio ruolo grazie proprio al riconoscimento umano da parte del primario, il prof. Rendina. Una vera e propria squadra coordinata con grande professionalità. Ad operare me nello specifico è stato il Prof. Mohsen Ibrahim, grazie al quale il mio intervento e il post-operatorio sono andati meglio di quanto potessi prevedere. Infatti mi ha operata 4 giorni fa, mi ha seguita durante tutta la degenza con grande umanità e già domani potrò rientrare a casa!
A partire dalla preospedalizzazione, tutto si è svolto con scrupolosità e umanità.
Ai chirurghi, agli specializzandi e a tutto il personale infermieristico va la mia profonda gratitudine.

Patologia trattata
Nodulo polmonare.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Toracoscopia

Competenza, professionalità, disponibilità ed umanità da parte del primario, del personale medico e di quello ausiliario.
Reparto e sale di attesa pulitissime e confortevoli.

Patologia trattata
Talcaggio.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Alta professionalità e smisurata umanità

Il reparto di chirurgia polmonare del Sant'Andrea è una realtà di altissima professionalità ed una smisurata umanità.
Il professore Rendina è una persona con qualità umane uniche e di indiscussa competenza; è un faro che illumina tutta la sua equipe.

Patologia trattata
Adenocarcinoma polmonare.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Un modello virtuoso di gestione e organizzazione

Sono stata dimessa il 24/10/2019 dalla UOC di Chirurgia Toracica dell'Ospedale S. Andrea diretta dal Prof. Erino Rendina, dopo aver subìto un intervento di asportazione di un nodulo polmonare.
Questo reparto è un modello virtuoso di gestione e organizzazione dove l'umanità rappresenta il tratto distintivo.
Una struttura "paziente-centrica" nella quale tutti, indipendentemente dal ruolo da ciascuno ricoperto, contribuiscono ad alleviare le sofferenze dei pazienti in un momento particolare della loro vita.
Se potessimo idealmente formulare un quesito inteso ad individuare sull'intero territorio una struttura di eccellenza per la chirurgia toracica, risponderemmo unanimemente: "questa!".
Al di là delle straordinarie professionalità e competenze che si respirano appena vi si accede, il paziente è chiamato dal personale con il suo nome di battesimo e mai con il numero del letto che occupa.
Come non evocare, quindi, la simpatia dell'operatore Stefano, sagace e attento, pronto a rallegrarti con le sue battute; come non sottolineare l'amorevolezza delle infermiere Valentina e Carmen, puntuali e instancabili professioniste che prestano ogni cura sempre con sorriso e leggerezza; e tutta la squadra dei medici specializzandi che non manifestano mai fretta nei momenti di approccio con i pazienti, accantonando - pur nella fermezza del quadro clinico sempre in luce - la razionalità a privilegio dell'umanità.
Non vi sono differenze di trattamento tra pazienti. L'attenzione è posta allo stesso modo affinché i pazienti non abbiamo a patire sofferenze aggiuntive a quelle cliniche una volta lasciato il reparto.
Fedor Dostoevskij diceva che "non passione ci vuole, ma compassione, capacità cioè di estrarre dall'altro la radice prima del suo dolore e di farla propria senza esitazione".
Il grande direttore d'orchestra di questa perfetta sintesi è evidentemente il Prof. Rendina che, con mano sapiente, ha saputo trasferire a tutti i componenti della sua equipe il senso della responsabilità nel non venir meno alla imprescindibile necessità di coniugare competenza e senso umano.
Particolare gratitudine esprimo, infine, al chirurgo che ha effettuato il mio intervento il 21/10/2019, il Prof. Mohsen Ibrahim, professionista di rara qualità d'animo e delicatezza espressiva di cui conserverò memoria nel profondo del mio cuore, avendo egli cristallizzato la mia "rinascita" a tale data.

Patologia trattata
Nodulo polmonare.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Semplicemente fantastici

Sono stato operato poco più di un mese fa nel reparto di chirurgia toracica del prof. Rendina.
Inutile dire che tutto sia andato nel migliore dei modi grazie alla professionalità del professore e di tutta la sua equipe!!! Ho trovato una famiglia che mi ha accolto amorevolmente. Complimenti ancora, ve ne sarò per sempre grato!

Patologia trattata
Neoplasia polmonare.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Intervento chirurgico al diaframma

Il Prof. Rendina ha operato mia moglie al diaframma un anno e mezzo fa con ottimo risultato. Grazie professore.

Patologia trattata
Al diaframma.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Nodulo polmonare

Ricoverata nella chirurgia toracica del Sant'Andrea per un nodulo polmonare, non posso che unirmi al coro di apprezzamenti rilasciati dai pazienti. Al di là della professionalità e competenza indubbie, la cosa che mi premeva sottolineare, che mi ha più colpito, è la totale adesione di ciascun operatore al suo ruolo, medici, infermieri, tecnici, studenti, sono lì perché vogliono esserci, svolgono il loro lavoro con passione. Nessuno usa il piccolo o grande potere che gli derivi dal suo ruolo, contro il paziente o il parente. Questo comporta che il paziente sia al centro di questo microcosmo, che sia sempre rispettato. Anche io ho lavorato in sanità in posizione apicale, e so che è proprio questo il risultato più difficile da ottenere. Complimenti prof. Rendina e un grazie di cuore a tutti.

Patologia trattata
Nodulo lobo superiore dx.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Stenosi tracheale

Ho avuto l'occasione di conoscere il professor Rendina in seguito alla diagnosi di stenosi sottoglottica fatta a mia sorella, paziente di soli 23 anni. Il ricovero è durato una settimana compreso un giorno in terapia intensiva. I controlli sono stati fatti ad una settimana dall'intervento, a due settimane e poi a due mesi.
Sorprendente la cura non solo del problema medico, ma anche della persona: l'intero staff, a partire dagli infermieri fino al Primario del reparto, ha infatti accolto mia sorella con affetto ed empatia, offrendo assistenza a qualsiasi ora del giorno e della notte, soprattutto i medici specializzandi, molto attenti alle richieste dei pazienti.
Sono molto riconoscente al professore per tutta la sua disponibilità, è una persona eccezionale. Sono una giovane collega e si è rapportato a me durante il ricovero di mia sorella come fossi sua pari.

Patologia trattata
Stenosi sottoglottica idiopatica (no intubazioni pregresse, no radioterapia).
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Eccellenza sanitaria in questo paese

Complicato spiegare quando vai a fare un esame uscendo dal lavoro e ti dicono che hai un carcinoma polmonare. Lì hai bisogno di competenza, figure umane, sei disperato... ma domani hai appuntamenti al lavoro, domenica i figli e i nipoti a pranzo!!!! Accidenti ma di che parlate... broncoscopia, PET... muoioooooooooooo. Invece poi ti guardi intorno e ti accorgi che non è così. Mi ha parlato con tutta la mia meravigliosa famiglia il dottor Maurizi, si è preso mezz'ora di tempo per decidere e consultarsi con oncologa e primario e mi ha chiamata e mi ha detto: il 6 novembre la opero, dovrò quasi sicuramente togliere il polmone malato, poi vedremo.
Ricovero due giorni prima per preospedalizzazione, il 6 mattina alle 9.00 saluto i miei cari e vado in sala operatoria. Avevo paura, ma calore e professionalità di medici e anestesisti mi hanno tranquillizzata. Alle 15.00 mi sono svegliata senza alcun dolore, tanto da avere il dubbio che non mi avevano operata. Hanno dovuto dirmelo che avevano tolto solo il lobo polmonare superiore sinistro.
Grande empatia da parte dei medici, degli infermieri, in particolare del dott. Giulio Maurizi e della dottoressa Camilla Vanni, che mi hanno seguita tre volte a settimana in day hospital, occupandosi direttamente di lastre, drenaggi, ferite. Il ricovero è durato 4 giorni dopo l'intervento, ma la cura oltre due mesi fino a che non sono stata inviata dall'oncologa. Sono passati due anni, cure oncologiche e controlli ravvicinati, ma sono ancora qui a godermi la mia splendida famiglia che ad ogni tappa non mi abbandona, con un gran desiderio di vivere e fare quello che posso. Grazie del sostegno del dottor Maurizi, splendida persona e alla grande dolcezza e determinazione della dottoressa Vanni - a quel tempo specializzanda. Inoltre una cosa non da poco: la mia cicatrice è quasi invisibile e, considerando che mi hanno operata che avevo 63 anni, mi sembra anche questo un aspetto da sottolineare. Grazie, grazie, grazie a tutto lo staff, al Prof. Rendina in particolare e a tutti coloro che permettono, in questo Paese così maltrattato, delle eccellenze di questa portata.

Patologia trattata
Carcinoma polmonare lobo superiore sx.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Dove la medicina e l'umanità si fondono

E' difficile descrivere in poche righe il valore e lo spessore umano e professioanale che ho trovato, diffusamente in questo reparto e, in particolare, nel dott. Andreetti. Oltre alla sua competenza e autorevolezza, evidente anche allo sguardo profano di chi medico non è, del dott. Andreetti colpiscono la grande capacità di accogliere e ascoltare (il paziente e i suoi familiari), la sua spiccata e autentica umanità e la sua profonda dedizione al paziente, che lo rendono estremamente disponibile, scrupoloso, pragmatico ed efficiente (anche nell'interlocuzione e nella presa in carico integrata con gli altri medici dell'ospedale).
Il dott. Andreetti ha una capacità naturale (forse innata) di infondere, in ogni interazione, un "tepore" che cura e rassicura e tutto ciò, per un paziente oncologico e per chi gli sta vicino, è di vitale importanza!!
Tuttavia va sottolineato che l'intero reparto di chirurgia toracica trasuda competenza e umanità: infermieri, medici, specializzandi e ausiliari sono tutti accomunati da un profondo senso del rispetto e da una "complicità" coi pazienti, mai stucchevole e di grande sollievo durante tutta la degenza. Mio padre, detto "il ballerino" per aver preso parte (pochi giorni dopo l'intervento!!) ad un flash mob organizzato all'interno dell'ospedale, è diventato il bersaglio delle affettuose attenzioni di tutto il reparto.
Che dire? Una neoplasia polmonare e la conseguente lobectomia non sono affatto facili da affrontare, ma al Sant'Andrea abbiamo trovato, da tutti i punti di vista, le condizioni ideali per far fronte ad una sfida così ostica.
E' su tutto questo che si fonda la nostra profonda e commossa gratitudine!

Patologia trattata
Neoplasia polmonare dx.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Complimenti

Tutte le figure professionali del reparto, sia mediche che infermieristiche, sono di primo livello per competenza, professionalità, sensibilità ed empatia nei confronti del paziente.

Patologia trattata
Iperidrosi.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Ringraziamenti

Dire di essersi trovati in una struttura a 5 stelle potrebbe sembrare paradossale, ma è quanto mi sento di affermare dopo il mio soggiorno, causa di forza maggiore, presso il reparto di Chirurgia Toracica dell'ospedale S.Andrea di Roma, diretto dal Prof. Rendina. La competenza e la professionalità trovate, oltre alla gentilezza ed al garbo di tutto il personale, per me che vivevo da medico questa esperienza dall'interno, è stata una cosa oltremodo positiva. La perfetta organizzazione del reparto, dotato di apparecchiature e strumentario adeguati ed il perfetto marciare delle operazioni, mediche ed infermieristiche, accompagnato da una dose di gentilezza e accuratezza per il paziente, non sono cose di poco conto. La giovialità poi del primario e la affabilità di tutta la sua equipe, primo tra tutti il Dott. Maurizi Giulio, che personalmente ringrazio, oltre alla loro specifica competenza, non hanno fatto altro che innalzare il mio livello di valutazione per tutta la equipe. Quindi un grazie incondizionato a questo modello di efficienza, nel panorama ospedaliero italiano a volte a torto bistrattato.
Luigi Zulli

Patologia trattata
Neoformazione apicale sx.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Competenza e serietà

Mio padre è stato dimesso questa mattina dopo essere stato sottoposto ad intervento chirurgico di toracotomia destra con lobectomia inferiore in data 06/08.
Equipe brillantemente preparata guidata dal prof. Rendina, al quale va la mia totale gratitudine. Una persona prima che un medico davvero rara. Competenza, serietà ed efficienza. Siamo arrivati da lui dopo che ci era stato detto che per le patologie concomitanti l'intervento di mio padre sarebbe stato troppo complicato da eseguire. Il Prof. si è subito mostrato deciso ad eseguirlo e in tempi brevissimi, abbiamo ricevuto la chiamata per preospedalizzazione ed intervento.
Nulla da dire sulla gestione in termini di efficienza ed organizzazione sia della sala operatoria che del reparto di degenza.
Grazie di cuore.

Patologia trattata
Carcinoma squamocellulare del polmone post chemioterapia.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Ringraziamenti

Dire di essersi trovati in un hotel a 5 stelle potrebbe sembrare paradossale, ma nella Chirurgia Toracica dell'Ospedale S.Andrea, a partire dal capo supremo il Prof. E. Rendina, comprendendo tutta la sua equipe medica ed estendendo l'encomio al caposala Nicolini ed alla equipe infermieristica ed ausiliaria, devo dire che per professionalità, competenza, capacità relazionale, organizzazione, tutto è al massimo delle valutazioni.
L'esperienza di conoscere le corsie ospedaliere dall'altra parte della barricata, non è piacevole per nessuno, ma questi sette giorni trascorsi presso questo reparto per essere sottoposto ad una lobectomia superiore sinistra, non mi hanno fatto pesare per nulla la situazione. Ogni cosa avviene a tempo e luogo, secondo una precisa organizzazione, che sin dalle fasi preparatorie all'intervento, per passare subito alle fasi post-operatorie, sono scandite da tempi e ritmi ben regolati nelle 24 ore. La cosa poi più bella è il sorriso e l'affabilità di tutti, in primis dal Prof. Rendina, per passare poi a tutti i suoi collaboratori. Un grazie particolare al Dr. Giulio Maurizi, che mi ha accompagnato in tutto questo lungo iter con la sua giovialità e professionalità.
Infine per tutti un saluto ed ancora un grazie infinito.
Luigi Zulli

Patologia trattata
Neoformazione polmonare apicale sx.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Stenosi tracheale

Ringrazio la splendida equipe guidata dal prof. Rendina che con grande professionalità ha riportato a nuova vita mio fratello.
Medici, infermieri e OSS dotati di un forte grado di empatia verso il paziente.
Grazie infinite.

Patologia trattata
Stenosi tracheale.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Sindrome di Poland

Il 3 giugno di quest'anno mio figlio di 16 anni è stato sottoposto a intervento chirurgico di correzione di deformità della parete toracica per la sindrome di Poland (agenesia di tre coste e pectus carenatum). L'operazione è andata bene e siamo soddisfatti sia del risultato, sia della professionalità con cui il ragazzo è stato seguito. Il personale del reparto è stato sempre disponibile e qualificato. Un grazie particolare al dottor Andreetti per la competenza e l'umanità dimostrate, è una persona davvero speciale che ci ha trasmesso sicurezza fin dal primo incontro.
Grazie a tutti...
Loretta da Brescia.

Patologia trattata
Sindrome di Poland.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

OTTIMI PROFESSIONISTI

Sono stata ricoverata presso l'ospedale Sant'Andrea il 10/04/2019 per essere operata per un tumore al polmone destro. C'erano in me paura, rabbia e stanchezza, anche perché avevo appena finito delle chemio per un tumore al seno asportato presso l'ospedale Sant'Eugenio. Ma il modo di fare e di parlarmi del prof. Rendina hanno fatto sì io abbia affrontato il tutto sapendo di farcela anche questa volta. Grazie poi al dott. Ibrahim e alla dott.ssa Peritore, che mi ha tenuto la mano, mi sono addormentata serenamente.
Una equipe medica veramente fantastica, compresi gli infermieri.

Patologia trattata
TUMORE AL POLMONE.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Correzione Pectus Excavatum secondo Nuss

Sono stato operato presso questo reparto per la correzione di un Pectus Excavatum eseguita secondo Nuss. A novembre 2015 mi hanno inserito in toracoscopia due sbarre che mi hanno poi rimosso dopo 3 anni e mezzo (luglio 2019). La risoluzione della malformazione è stata totale, immediata e duratura (sebbene ci sia un minimo rischio di recidiva).
Il primo intervento è ovviamente più impegnativo, sono stato ricoverato 8 giorni. Il dolore postoperatorio è stato gestito egregiamente con una buona terapia antalgica (i primi giorni elastomero EV e poi passa per os) unita alla cordialità e al sorriso del personale infermieristico. Il secondo intervento è più semplice (sono stato ricoverato solo due giorni) e il dolore è gestibile semplicemente con paracetamolo per os.
Ringrazio il dott. Andreetti e gli altri medici che hanno realizzato entrambi gli interventi con la massima attenzione e perizia, senza incorrere in complicanze maggiori e ottenendo la completa risoluzione del quadro. L’intera equipe (primario, dirigenti medici, medici specializzandi, infermieri, OSS) rappresenta un esempio virtuoso per tutta la sanità nazionale.

Patologia trattata
Pectus Excavatum.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Grazie prof. Andreetti

Professionalità, umanità e disponibilità di tutti sia in sala operatoria che nella degenza, mio figlio è rinato grazie al professore Andreetti, operato il 29/11/2018 per petto escavato (correzione con barra toracica tolta dopo 8 mesi con risultato immediato). Non ho mai visto un professore che si ferma a parlare con i famigliari, a rassicurarli, ad essere lì sempre ovunque e comunque, lasciando anche il numero di telefono personale.

Patologia trattata
Petto escavato.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

La fine di un incubo

Grazie... Grazie e ancora grazie al Prof. Rendina e al suo staff, grazie perché il 31/05/2019 con un intervento alla trachea ha ridato nuova vita a mio marito e alla nostra famiglia. Grazie per l'abbraccio che mi ha dato fuori la sala operatoria. Grazie per l'umanità e l'umiltà che solo i migliori hanno!
Grazie Prof. Rendina.

Patologia trattata
Resezione stenosi tracheale.
Guarda tutte le opinioni degli utenti


Altri contenuti interessanti su QSalute