Dermatologia Ospedale Treviso

 
5.0 (1)
Scrivi Recensione
Il reparto di Dermatologia dell'Ospedale Santa Maria di Ca' Foncello di Treviso, situato in Piazza Ospedale 1, ha come Responsabile il Dott. Alessandro Gatti. Il reparto si occupa delle varie patologie dermatologiche operando in regime di degenza, di Day Hospital, di Day Surgery ed ambulatoriale, tramite le seguenti attività di: dermatologia clinica; dermatochirurgia; screening dei nervi e videomicroscopia; follow-up melanoma; centro di riferimento Esenzione Malattie Rare (Bollose), Psocare (psoriasi); laser terapia; crioterapia; diatermocoagulazione; ambulatorio Ulcere Arti Inferiori; test epicutanei; fototerapia a raggi U.V.A.. Fanno parte dell'equipe medica i dottori Roberta Calacione, Luca Finizio, Sandro Padovan, Maria Teresa Scaini, Lorenzo Schiesari.

Recensioni dei pazienti

1 recensioni

Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0  (1)
Assistenza 
 
5.0  (1)
Pulizia 
 
5.0  (1)
Servizi 
 
5.0  (1)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Competenza
Assistenza
Pulizia
Servizi
Commenti
Informazioni
Inviando il modulo si dichiara che quanto scritto corrisponde al vero e si assume responsabilita' legale in caso di commenti falsi. L'invio di commenti non veritieri positivi o negativi costituisce reato.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

UN REPARTO ECCEZIONALE

Molti pensano che le competenze e professionalità mediche siano maggiori nei grandi centri di ricerca e nelle cliniche specialistiche, che non nei piccoli ospedali di provincia. Invece, a volte, grandi competenze si trovano (vorrei dire: “si nascondono”) anche in strutture ordinarie. Lo avevo intuito da sempre, ma ho trovato conferma nella mia esperienza di paziente del reparto di dermatologia dell’ULSS “Ca’ Foncello” di Treviso. Lì ho trovato quanto di meglio potessi sperare per affrontare la mia malattia: la pitiriasi rubra pilare (o “pilaris”). Mi ero ammalato verso la fine di febbraio del 2012. Ad una visita specialistica (presso un’altra ULSS) mi venne diagnosticata una “sindrome urticarioide” e così iniziai una terapia inadeguata (cortisone, antistaminici, dieta...). Dopo quattro mesi, nonostante i ripetuti controlli, sempre presso la precedente struttura, la malattia non si risolveva, anzi, quando riducevo il cortisone tendeva a peggiorare. Così, per decisione del mio medico curante, venni inviato per una visita d’urgenza dal primario del reparto di dermatologia dell’ospedale Ca’ Foncello di Treviso (dott.ssa Diva Simonetto). Il giorno dopo (15/6/2012) fui ricoverato. Rimasi “ospite” del reparto per tre settimane, durante le quali mi venne fatta ogni sorta di esame. Nonostante che fossi ammalato, della mia degenza conservo un buon ricordo. Mi sono sentito seguito e compreso. La mia battaglia contro la malattia era anche la loro. Per questo sono riconoscente a tutti: al primario (una grande dottoressa), al suo staff medico (persone di estrema competenza); a tutto il personale paramedico (infermieri cordiali e professionali); fino al personale delle pulizie, gentile e paziente. Per farla breve, finalmente mi venne fatta la diagnosi corretta (purtroppo il cortisone che avevo assunto rendeva difficili le indagini). Venne individuata la giusta terapia. Fui dimesso ma venni regolarmente seguito, con periodiche visite di controllo fino al 18 settembre del c.a., giorno in cui mi venne detto di considerarmi guarito. Purtroppo si tratta di una malattia cronica, quindi potrebbe ripresentarsi (in forma meno acuta, spero), ma non ci penso. Penso solo a non affannarmi troppo.
La causa di questa malattia è ignota, ma quando la contrai ero in un particolare stato di stress. Non so se questo sia stato la causa, ma nel dubbio...

Patologia trattata
Pitiriasi rubra pilare.





Altri contenuti interessanti su QSalute