Neonatologia San Camillo

 
3.7 (14)
Scrivi Recensione
Il reparto di Neonatologia - Nido d'osservazione dell'Ospedale San Camillo di Roma, situato in piazza Carlo Forlanini 1 e facente parte dell'Azienda Ospedaliera San Camillo Forlanini, ha come Direttore responsabile la Dott.ssa Buffone Elsa. Il reparto si occupa del neonato in tutti i suoi aspetti fisiologici, patologici e relazionali, eseguendo prestazioni di consulenza prenatale e di consulenza neonatologica in Chirurgia Pediatrica, nonchè di assistenza al neonato sano e patologico attraverso le attività di: nido, Follow-up neonatale, valutazione comportamentale, consultazione familiare, valutazione comportamentale e relazionale, valutazione ecografica. Fanno parte dell'equipe dell'unità operativa i dirigenti medici Dott.ssa Chiara Cafforio, Dott.ssa Zemira Cannioto, Dott. Mario Colantonio, Dott. Mario Marconi, Dott.ssa Paola Marcozzi, Dott.ssa Carla Ottaviano, Dott. Francesco Riccobene, Dott.ssa Naila Rossi, Dott.ssa Tiziana Sbaraglia, Dott.ssa Alessia Tempera, Dott.ssa Paola Tramontozzi, Dott.ssa Monica Zannoni.

Recensioni dei pazienti

14 recensioni

 
(8)
 
(2)
 
(1)
 
(1)
 
(2)
Voto medio 
 
3.7
 
3.9  (14)
 
4.0  (14)
 
3.7  (14)
 
3.4  (14)

Filtra per malattia, intervento, sintomo

Voti (il piu' alto e' il migliore)
Competenza
Assistenza
Pulizia
Servizi
Commenti
Informazioni
Inviando il modulo si dichiara che quanto scritto corrisponde al vero e si assume responsabilita' legale in caso di commenti falsi. L'invio di commenti non veritieri positivi o negativi costituisce reato.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Cura del bambino

Quasi tutta la gravidanza l'ho fatta in questa struttura, tutto il personale è bravissimo, sono stata seguita benissimo.
Parto con taglio cesareo, prima dell'intervento per mettermi al mio agio tutti con il sorriso, battute, scherzi per alleggerire la tensione.
In particolare dò 5 stelle e un ringraziamento speciale alla puericultrice, la Sig.ra Rosanna, per i consigli dati per mio figlio. La consiglio a tutte per le visite ai neonati, è una signora d'oro, con tanta esperienza e molto gentile.

Patologia trattata
Parto cesareo.
Voto medio 
 
4.8
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
4.0

Gemelli prematuri 29 settimane

Quando nasce un prematuro grave, nel mio caso 2, vieni catapultato in una esperienza che ti segna, preoccupazioni ed esperienza decisamente più grande di te.. Torni a casa ed un pezzo di te rimane lì che combatte per la sopravvivenza. Per fortuna i miei figli sono nati al San Camillo, dove hanno trovato medici ed infermieri competenti che hanno fatto il possibile per salvarli e farli stare bene. Saperli lì mi dava nello sconforto un senso di tranquillita'. Ho letto delle critiche, non dimentichiamo che medici ed infermieri sono persone che lavorano tanto e sotto pressione con mezzi a volte limitati, questo reparto ha una marcia in più perché e' come una grande famiglia e questo viene trasmesso anche ai bimbi.. Grazie di cuore a tutti, perché di certo senza di voi i miei piccoli non sarebbero sopravvissuti.

Patologia trattata
Prematurità con difficoltà respiratorie, pneumotorace, emorragia celebrale.
Voto medio 
 
3.5
Competenza 
 
4.0
Assistenza 
 
3.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
3.0

Ottimi medici, infermiere così così

Mio figlio, nato i primi di dicembre, è stato tenuto in "patologia" per un po' di giorni!
Beh che dire? dal punto di vista medico l'eccellenza, dottori educati, gentilissimi, pronti a dare spiegazioni, veramente eccezionali.
Per quanto riguarda le infermiere invece... stendiamo un velo pietoso! Credo che spesso si dimentichino che quelli che stanno lì ogni 3 ore sono mamme e papà, genitori trattati malissimo, infermiere che urlano contro le mamme "ah non mangia? allora facciamo il sondino!" manco fosse colpa della mamma se il bimbo non mangia; oppure al mattino alle 6.00 (sapete cosa vuol dire svegliarsi alle 5.00 per andare in ospedale a dare il latte al proprio figlio alle 6.00?) sentirsi dire "ah però, una cosa veloce che noi c'avemo da fa!". Ovviamente non sono tutte così, ma devono capire che per un genitore già non è facile non potersi portare il proprio figlio a casa, non poterlo prendere in braccio e vederlo solo da un'incubatrice, il dover conciliare tutto con degli orari assurdi per poter stare solo mezz'ora con il proprio figlio, per poi oltre tutto arrivare lì ed essere trattati malissimo. Io capisco la pazienza ad avere a che fare con un 10-15 genitori ansiosi, ma nessuno ha obbligato queste persone a fare questo mestiere. Un po' più di dolcezza ci vorrebbe.

Patologia trattata
Bimbo nato di 34 settimane (lieve prematurità).

Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

ROTA VIRUS VIRALE

Un ringraziamento a tutti, medici e infermieri della Tin e patologia, per aver accolto la sera del 14 Novembre 2014 il piccolo Andrea di solo 9 giorni con un rota virus. All'arrivo si credeva che non fosse niente di serio, mentre il secondo giorno il piccolo fu messo nella Tin e da lì ebbe inizio un calvario. Il piccolo, in prognosi riservata, la notte del 16 è stato miracolato e ringrazio tutti quelli che erano di turno quella notte che hanno salvato il mio piccolo. E' un reparto di grandi professionisti, in quei 40 giorni trascorsi tra pianti e speranze ho trovato una equipe formidabile, non smetterò mai di ringraziarli.
Grazie a tutti i medici, infermieri e la primaria del reparto da parte di mamma Romina, papà Maurizio e soprattutto da lui, il piccolo Andrea.

Patologia trattata
Rota virus.
Voto medio 
 
4.5
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
4.0

Problemi respiratori

Abbiamo portato il neonato per problemi respiratori dovuti al parto prematuro (33° settimana) e causato da isoimmunizzazione prenatale, gestita però al Gemelli di Roma dal reparto di D-H ginecologia-ostetricia dall'equipe del prof. Noia.
Reparto di grandi professionisti, tutti competenti, dall'infermiere allo specializzando, al primario.
PERSONA ECCEZIONALE IL DOTTOR MARCONI IN PARTICOLARE.

Patologia trattata
Problemi respiratori dovuti a parto prematuro (33° settimana) e causato da isoimmunizzazione prenatale.
Voto medio 
 
1.0
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
1.0
Servizi 
 
1.0

Sconsiglio il reparto di neonatologia

Mio nipote dal primo di ottobre e ancora ricoverato in terapia intensiva in quanto ha riportato durante il parto gravi danni a livello cerebrale. Comunque siamo riusciti a farlo trasferire al BAMBINO GESU. Speriamo bene..

Patologia trattata
Danni cerebrali.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Ottimo reparto

Si tratta di un ottimo reparto con personale competente e professionale. Le mie esperienze sono state due: bambina con peso basso per età gestazionale; bambino con piccola infezione.

Patologia trattata
Basso peso per età gestazionale;
piccola infezione.
Voto medio 
 
4.8
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
5.0

Grazie a tutti

Un ringraziamento a tutti, medici e infermieri della TIN, per averci accolto il giorno 14 Ottobre 2010, giorno della nascita dei miei Principi Andrea e Daniele, nati prematuri di 26 settimane.
Voi della TIN siete persone speciali, Vi dobbiamo tanto per tutto quello che in quei lunghissimi 4 mesi avete donato a noi e genitori e ai nostri figli.
Grazie Carla Ottaviano, Alessia Tempera, Tramontozzi Paola, Dott.ssa Cafforio Chiara, Dott.ssa Marcozzi Paola e a tutti i Super Infermieri che sono stati fantastici.
GRAZIEEEEE da parte di ANDREA e DANIELE (conosciuti con il nome della mamma ;) i Gemelli Biancolini..).
Marco

Patologia trattata
Gemelli Prematuri di 26 settimane.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Dott.ssa Cafforio!

Mai e poi mai smettero' di ringraziare quell'angelo che, dopo un cesareo d'urgenza avvenuto il 30/09/2011, ha salvato la mia piccola creatura rianimandola... e non smettendo mai di prendersi cura di lui. Niccolo' deve a lei e a tutte le infermiere della TIN la sua sopravvivenza.. E se ora e' uno splendido ciccione di 9 kg. lo deve solo a loro. Soprattutto anche per la pazienza usata con mio marito... che hanno sopportato gentilmente.
grazie dott.ssa CAFFORIO

Patologia trattata
patologia neonatale.
Voto medio 
 
3.8
Competenza 
 
4.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
3.0
Servizi 
 
3.0

grazie dott.ssa Buffone

grazie alla dottoressa Elsa Buffone per aver aiutato mia figlia (24/01/2011). Per me lei è un angelo e non la dimenticherò mai.
Il reparto inoltre nel suo complesso è molto valido.

Patologia trattata
apnea neonatale.
Voto medio 
 
2.5
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
3.0
Pulizia 
 
3.0
Servizi 
 
3.0

ANALISI FANTASMA

MIA FIGLIA è NATA AL SAN CAMILLO LUNEDI 23 AGOSTO. LA STAVANO DIMETTENDO SABATO 28 QUANDO POI SI SONO ACCORTI CHE NON LE ERANO STATE FATTE NESSUN TIPO DI ANALISI DALLA NASCITA... SOLO L'ITTERO, DI CUI SE NE SONO ACCORTI DAL COLORE DELLA PELLE DI MIA FIGLIA E DAL I NOSTRI GRUPPI SANGUIGNI DIFFERENTI... MI HANNO "RASSICURATO" DICENDOMI "SE" TUTTO VA BENE LA BAMBINA GLIELA DIAMO NON APPENA ARRIVANO I RISULTATI DI TUTTE LE ANALISI CHE LE STIAMO FACENDO". ME L'HANNO RIDATA, DALLE 11 CHE MI AVEVANO DATO LA NOTIZIA, ALLE 18.30, SENZA AVERMI MAI DETTO NULLA E FACENDOLE SALTARE LA POPPATA AL MIO SENO PER DARLE LORO IL LATTE ARTIFICIALE E, DAL MOMENTO CHE IO NON MI SONO MOSSA DA Lì, POTEVANO TRANQUILLAMENTE FARMELA ALLATTARE AL SENO, COME FACEVANO TUTTE LE ALTRE MAMME, CHE POI MI HANNO DETTO CHE MIA FIGLIA SI STAVA DISPERANDO DENTRO ALL'INCUBATRICE/LAMPADA!

Patologia trattata
ANALISI NASCITA
Voto medio 
 
2.0
Competenza 
 
3.0
Assistenza 
 
3.0
Pulizia 
 
1.0
Servizi 
 
1.0

dopo un' isterectomia totale...

nel novembre del 2007 dopo parto naturale ho avuto gravi complicanze, per arrivare alla soluzione di isterectomia totale + annessiectomia sinistra.L'assitenza infermieristica buona, anche se aspetti sempre che monti di turno quella che non sia una tedesca.Il doversi raccomandare come si fà in chiesa, per poter far restare mia sorella,oltre l'orario di visita, perchè mi aiutasse a riprendermi, ma non solo fisicamente, ma soprattutto psicolgicamente. Ogni volta incrociavo le dita prima di chiedere se poteva rimanere durante il giorno qualche familiare che mi aiutasse li dove purtoppo per mancanza di tempo, non possono arrivare le infermiere. Devono cambiare ancora molte cose da questo punto di vista! L'aspettoo psicologico non viene per niente considerato anzi alle volte calpestato. Ringrazio comunque quelle infermiere che di straforo hanno permesso a qualcuno di rimanermi a fianco.
E poi un grazie dal profondo per una infermiera del nido ( che ora mi sfugge il termine giusto) che se se non era per lei forse non avrei potuto allattare mio figlio come poi è stato fino a 10 mesi. La mia caparbieta piu la sua competenza mi ha sbloccato e nonostante quello che stavo vivendo, il miracolo è avvenuto. Vorrei invece dire ad un dottore di cui non faccio il nome, che di solito pasava in visita, che se era per lui, invece nonavrei mai allattato mio figlio. Dopo il 3 giorno mi disse;"Se non le viene il latte domani, glielo mando indietro con le pasticche perchè tanto non sarebbe piu sceso!
Comunque nonostante molte cose devono ancora cambiare, consiglio la ginecologia del S. Camillo.
Saluti Monica

Patologia trattata
assistenza...
Voto medio 
 
1.0
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
1.0
Servizi 
 
1.0

allattamento

come é possibile che ai neonati sia dato il latte artificiale nel nido senza chiedere alle mamme che attendono nelle stanze per allattarli al seno?

i pediatri non raccomandano l'allattamento materno se possibile fino a sei mesi? perché non viene presa in considerazione la volontà della mamma che domanda di poter allattare il proprio bambino?

onestamente questo atteggiamento mi delude molto

una collega

Patologia trattata
allattamento al nido
Voto medio 
 
4.5
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
3.0

grazie

ringrazio la dottoressa Buffone per aver accolto in reparto mia figlia que lontano 23/08/2003 ed avermi restituito dopo circa 10 giorni ,una bimba sana.Grazie a voi tutti e buon lavoro.



Altri contenuti interessanti su QSalute