Dettagli Recensione

 
Ospedale di Perugia
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

INFARTO

Il giorno 18 OTTOBRE 2014 ho avuto un infarto di grossa entità, sono stato trasportato a Perugia e qui sono stato sottoposto a diversi tipi di trattamenti ed interventi. Dall’angioplastica all'ECMO, all'inserimento del contropulsatore (spero di aver usato i termini giusti). Interventi eseguiti dallo staff medico della Emodinamica, TIPOC ed UTIC. In particolare i miei riferimenti sono stati il Dott. Di Bella e le dottoresse Manini e Todisco, della TIPOC.
Sicuramente oggi non sarei qui a scrivere queste righe se coloro che hanno operato nel centro (medici ed infermieri) non avessero avuto le capacità professionali e di competenza tali da risolvere tutte le problematiche che gli si ponevano innanzi nei primi giorni di degenza ed anche successivamente. Sempre risolte in maniera brillante.
Non ho le parole giuste per descrivere il grado di capacità dimostrato e per la costante disponibilità nei confronti miei e dei miei familiari. Non faccio nomi, ma il vedere quotidianamente e per tutte le ore della giornata (almeno quella diurna, la notte riposavo) alcune persone venire a vedere o telefonare (sera tardi, 22.30 circa) per conoscere i parametri del mio corpo al fine di capire se aumentare o diminuire dosi di quello o questo medicinale, per salvarmi la vita, è un qualcosa che ti dà fiducia e per la quale non credo che si possa esprime un giudizio, per quanto valore ha.
Il vedere i volti dei miei Angeli (uno in particolare) che nelle varie occasioni ti davano sicurezza su quello che si doveva affrontare, è un qualche cosa che per cui non si può dare un voto in una qualsiasi scala venga proposta.
Non so cosa dire, per cui ringrazio tutto il Personale Medico, Infermieristico, Ausiliario e di Fisioterapia che con la sensibilità, la solarità e l'empatia si è prodigato per me durante il periodo di degenza, durato "solo" 19 giorni, rendendo inoltre la degenza ed i problemi legati ad essa più leggeri e sopportabili.
In particolare sottolineo i miei più sentiti ringraziamenti al Dottor Di Bella “lo strapazzatore” e le dottoresse Manini “burbera ma dolce”, e Todisco, “raggio di sole nel buio”, che hanno saputo accompagnarmi con professionalità e dolcezza.

Patologia trattata
Infarto miocardico acuto complicato da shock cardiogeno.

Commenti

 
 
Per Ordine 
 
 
 
 

Altri contenuti interessanti su QSalute