Ematologia Ospedale Perugia

 
4.9 (37)
Scrivi Recensione
Reparto
Il reparto di Ematologia con trapianto di midollo osseo dell'Ospedale Santa Maria della Misericordia di Perugia, Azienda Ospedaliera situata in Piazzale Giorgio Menghini nella zona di Sant'Andrea delle Fratte e San Sisto, ha come Direttore il Prof. Brunangelo Falini, punta di diamante della ricerca onco-ematologica a livello mondiale. Il reparto si occupa in particolar modo della diagnosi e terapia delle malattie ematologiche, di chemioterapia delle malattie ematologiche maligne, di trapianto di midollo osseo autologo, di trapianto di midollo osseo allogenico compatibile, di trapianto di midollo osseo allogenico incompatibile e di terapie cellulari somatiche. Fanno parte dell'equipe dell'unità operativa i dirigenti medici Elisabetta Agliani, Stelvio Ballanti, Elisabetta Bonifacio, Monia Capponi, Alessandra Carotti, Luca De Carolis, Flavio Falcinelli, Franca Falzetti, Leonardo Flenghi, Roberta La Starza, Flavia Lotti, Maria Paola Martelli, Cristina Mecucci, Antonio Pierini, Loredana Ruggeri, Paolo Sportoletti, Adelmo Terenzi, Enrico Tiacci, Andrea Velardi. Dirigenti biologi: Maria Grazia Cantelmi, Barbara Crescenzi, Beatrice Del Papa, Paolo Gorello, Caterina Matteucci, Valentina Pettirossi, Simonetta Piattoni, Alessandra Pucciarini, Tiziana Zei.

Recensioni dei pazienti

37 recensioni

 
(36)
4 stelle
 
(0)
3 stelle
 
(0)
 
(1)
1 stella
 
(0)
Voto medio 
 
4.9
 
4.9  (37)
 
4.9  (37)
 
5.0  (37)
 
4.9  (37)

Filtra per malattia, intervento, sintomo

Voti (il piu' alto e' il migliore)
Competenza
Assistenza
Pulizia
Servizi
Commenti
Informazioni
Inviando il modulo si dichiara che quanto scritto corrisponde al vero e si assume responsabilita' legale in caso di commenti falsi. L'invio di commenti non veritieri positivi o negativi costituisce reato.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Grazie

Sono in cura presso l’Ematologia da circa due anni per una malattia rara causata dall’incapacità di riprodurre le IMMONOGLOBULINE IgG. Sono stata presa in carico dalla dottoressa Ruggieri Loredana, una dottoressa veramente dal cuore d’oro. Arrivati ad oggi, possiamo dire che siamo giunti quasi alla fine di questo “capitolo” curativo. Ovviamente sono sempre disponibili e pronti ad aiutarti in ogni situazione, soprattutto per il fatto che io non sono proprio di Perugia: svolgo le analisi e le invii a loro e poi, se c’è ne bisogno, mi chiamano e aòlora mi reco in ospedale.
Una patologia rara che é stata capita solo da loro.

Patologia trattata
Malattia rara.


Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Leucemia linfatica cronica

Sono stata in cura in questo reparto e mi sono trovata bene. Servizio eccellente grazie a tutto il personale medico e infermieristico.
Grazie di esistere.

Patologia trattata
Leucemia linfatica cronica.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Grazie

Quando uno viene colpito da una malattia grave e complessa come la leucemia, deve una ricompensa da Dio. Per questo al reparto del TMO c’è un personale così speciale che quando, come me, esci dopo 150 giorni, ti mancano. Sono dei angeli terresti.
Sempre nel cuore.

Patologia trattata
Leucemia.


Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Grazie

Tenete ben stretta, difendetela ad ogni costo, tutta la sanità di Perugia e non solo Ematologia e l'intera sua equipe, anche quella volontaria, che mi hanno fatto tornare alla vita.

Patologia trattata
Linfoma non Hodgkin.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Leucemia mieloide acuta

Mio padre 81enne era in cura presso altro centro a Frosinone. Dopo 14 cicli di chemio con vidaza, ritenevo che la terapia non stesse facendo più effetto, in quanto i valori scendevano sempre più, fino ad arrivare a 2- 3 trasfusioni a settimana sia di piastrine che di emazie. Mio padre era sempre più debole ed a Frosinone non volevano neanche più fargli un aspirato midollare perchè era pericoloso per via delle piastrine basse. Un giorno lo hanno mandato al pronto soccorso. Fu così che provai a chiedere un po' in giro e su internet e vidi che Perugia era un centro di eccellenza nel campo. Disperato, ho chiamato la caposala del reparto sig.ra Annalisa Billeri, la quale, gentilissima, mi ha messo in contatto con il prof. Martelli, fornendogli addirittura il cellulare. Una volta chiamato, mi ha detto di recarmi subito a Perugia per fare tutti gli esami, compresi biopsia, immunofenotipo, aspirato midollare in D-H. Mi hanno addirittura prenotato il posto dove dormire con i familiari, che però ho rifiutato. Così mi sono recato con mio padre in ambulanza privata a Perugia ed ha fatto in 1 giorno quello che in mesi e mesi non gli avevano mai fatto. Purtroppo la risposta non è stata positiva e pochi giorni fa mio padre è venuto a mancare. Il Prof. Martelli mi ha chiamato più volte per avere notizie ed io vorrei ringraziarlo pubblicamente. Anche mio padre disse che era stato con lui un grande uomo. Perché nell'occasione del D-H era andato a salutarlo e rincuorarlo. Persone come lui dovrebbero vivere 200 anni ed io non finirò mai di ringraziarlo per quanto ha provato a fare.

Patologia trattata
Leucemia mieloide acuta.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Eccellenza

Recentemente mi sono rivolto all'Ospedale Santa Maria della Misericordia di Perugia per un problema piuttosto serio. La patologia è stata immediatamente diagnosticata e sono attualmente sottoposto a chemioterapia. Ritengo doveroso rendere pubblicamente merito al Personale tutto - cortese ed efficiente - nonchè a Stefano Ascani, il quale in tempi brevissimi ha analizzato i reperti bioptici. Un ringraziamento particolare e affettuoso ad Dr. Flavio Falcinelli, ematologo di elevata competenza e dotato di sensibilità e umanità fuori dal comune, punto di riferimento non solo per me, ma per chiunque si trovi a dover lottare contro malattie che mettono a rischio la vita. Inoltre, ringrazio la gentilissima Barbara Guastalvino, dello Staff di Segreteria, sempre sorridente, disponibile e premurosa. Nessuno vorrebbe aver bisogno di ospedali e cure mediche, ma se capitasse abbiamo a disposizione centri di eccellenza come l'Ospedale Santa Maria della Misericordia di Perugia, che penso possa legittimamente costituire motivo di orgoglio e vanto per il Paese.
Vincenzo Assanti - Castrovillari (CS)

Patologia trattata
Linfoma non-Hodgkin di derivazione dai linfociti B periferici, indolente. Sostanzialmente recidiva di pregresso linfoma splenico della zona marginale, trattato con splenectomia.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Il giudizio di un paziente

Ho avuti sospesi tutti i farmaci, prossimo controllo a metà gennaio del nuovo anno, assenza di malattia (almeno al momento); proseguono esami ematologici routinari fattisi più dilatati. Sto bene, a parte qualche lieve sopportabile fastidio, conseguenza delle intense terapie che con probabilità dovrebbero o potrebbero scomparire.
E' il momento, almeno per me, di esprimere da paziente affetto da una seria forma di linfoma interamente curato al Policlinico di Perugia presso le strutture di Day Hospital e di trapianto autologo, il mio giudizio.

Sono toscano e non umbro, mi sono messo e mi son trovato nelle migliori mani possibili. Ogni sintesi finirebbe per essere insufficiente e non offrire il mio grado di soddisfazione, che è altissimo: per l'unità di Ematologia, per il Day Hospital ematologico e per l'intera struttura sanitaria di Perugia. So bene che vivendo all'interno dell'una o dell'altra, magari quotidianamente, si possono cogliere limiti, difetti, insufficienze, è inevitabile, naturale. Ma io non posso a ragion veduta e fino ad oggi (è trascorso oltre un anno dall'inizio del trattamento) che manifestare la mia gratitudine. In primo luogo al Direttore Prof. Brunangelo Falini, con il quale ho avuto il primissimo contatto, eppoi ad ogni suo collaboratore, dal suo secondo o seconda, ad ogni medico, al personale infermieristico e ausiliario, ai numerosi e splendidi volontari (il Comitato per la vita Danielli Chianelli associazione Onlus è organizzazione semplicemente fantastica). n equipaggio di cui mi son fidato fin da subito. La professionalità, l'umana e sincera cortesia, l'affidabilità che caratterizzano il loro rapporto con pazienti anche molto difficili, la loro efficienza, puntualità e rigore, il loro spirito di servizio, sono stati per me non tanto una stupefacente sorpresa, quanto uno dei fattori che hanno decisamente contribuito al mio attuale stato di benessere psichico e fisico.

E' importante che ad un paziente siano assegnati riferimenti e interlocutori stabili come sono stati e sono per me e la mia famiglia il dott. Flenghi, la dottoressa Bonifacio, il dott. Ballanti e i loro collaboratori.

Un caro affettuoso saluto a ciascuno di loro.

Patologia trattata
Linfoma.
Voto medio 
 
2.0
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
1.0

Deludente

Premetto innanzitutto che la mia opinione si riferisce direttamente al Prof. Brunangelo Falini, no alla struttura ospedaliera in quanto mia madre non è stata mai ricoverata e non posso esprimere giudizi.

A marzo 2016 ho fatto valutare la situazione di mia madre (affetta da linfoma cerebrale) dal professore, inviandogli R.M., TAC etcetera. Dopo questo consulto (che mi è costato 212,00 euro), ha dato mia madre per "spacciata" dicendo che tutto quello che si poteva fare era già stato fatto e che la malattia si era ripresentata, e che dovevamo solo assisterla per gli ultimi giorni...

Non mi dilungo perché la situazione è molto complessa, mia madre è sempre stata seguita a Napoli, mi sono rivolto a lui per un ulteriore parere e devo dire che sono stati commessi due errori:
1. la malattia non si era ripresentata, si è limitato al leggere la R.M. senza chiedere una PET (da dove si è visto che non era una recidiva, ma esisti cicatriziali del tumore) dove in ospedale che ha in cura mia madre hanno fatto fare come prima cosa;
2. non ha parlato (forse non ne era nemmeno a conoscenza) dell'esistenza di un nuovo farmaco usato in caso di recidive. Ora, ammesso che era una recidiva come da lui sospettato, trovo strano che non si metta a conoscenza un paziente di questi nuovi farmaci... quando c'è una ulteriore possibilità di trattamento (cosa che a Napoli conoscevano e fortunatamente non c'è stato bisogno di applicarlo). Non si dice che tua madre sta per finire...

A distanza di 6 mesi dal consulto (e a 2 anni dall'inizio della malattia) mia madre sta abbastanza bene. Mi dispiace professore, ma è stato una delusione!

Consiglio per i malati: non vi fermate al primo parere e andate sempre in strutture pubbliche dove partecipano anche ai farmaci in via di sperimentazione.

Patologia trattata
Linfoma cerebrale.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Una realtà da difendere e di cui essere fieri

Uno staff medico d'eccellenza e tanta professionalità e cortesia.
Grazie a tutti.

Patologia trattata
Leucemia a cellule capellute.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Ematologia reparto trapianto midollo

A distanza di due settimane, desideravo ringraziare a nome mio e di mia madre il reparto di ematologia trapianto midollo dell'ospedale Santa Maria della Misericordia, per averci fatto sentire a casa, come una vera famiglia.
Cordialita', serieta' e tanto amore.
Con affetto, Stefania e Anna Maria Tenerini

Patologia trattata
Ricovero per biopsia addome.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Ematologia di Perugia: un esempio di buona sanità

Sono stata ricoverata il 24 novembre 2014 presso il reparto di Ematologia dell’Ospedale di Perugia per Leucemia Linfoblastica Acuta.
Sono stata visitata in urgenza presso il Day Hospital Ematologico diretto dal Dott. Falcinelli: il medico in servizio quel pomeriggio, con molta delicatezza ed umanità mi ha spiegato quale fosse il sospetto diagnostico, la necessità del ricovero immediato, il programma di indagini a cui sarei stata sottoposta.
Mi hanno quindi accompagnato presso il reparto di Degenza al 4° piano e mi hanno affidato alle cure del Dott. Ballanti e dei suoi collaboratori.
Dopo lo shock psicologico iniziale, è per me cominciato un percorso che ha portato alla diagnosi definitiva e alla cura successiva.
La degenza è stata lunga (25 giorni), ho attraversato momenti critici dovuti al rischio di complicanze infettive ed emorragiche, ma ho potuto sopportare le lunghe giornate trascorse in reparto grazie all’umanità e alla dedizione di tutto il personale, medico, infermieristico ed ausiliario, sempre pronto a rispondere ad ogni esigenza, ad infondere coraggio e consolazione, a dispensare un sorriso.
Ho avuto il piacere di conoscere anche il Prof. Falini a cui rivolgo i più sinceri complimenti per l’equipe che dirige e la mia personale gratitudine e stima: so per certo che l’Ematologia di Perugia è da sempre un reparto di eccellenza che ha riconoscimenti in campo scientifico e di ricerca, in tutto il mondo; quello io che posso testimoniare personalmente è la gentilezza, l’umanità, l’amore con cui sono stata trattata, il rispetto che ho ricevuto come persona in una situazione di difficoltà fisica e psichica a causa della malattia, la professionalità e la competenza dei medici.
Per raggiungere i livelli di assistenza forniti dal reparto di Ematologia è necessario un continuo lavoro di squadra che si avvale delle qualità personali dei singoli ma che viene esaltato da una impostazione ed una organizzazione del reparto illuminata.
Poco prima di Natale, viste le condizioni cliniche di stabilità e la buona risposta alla terapia, sono stata dimessa e sono potuta rientrare finalmente a casa.
Il mio percorso di cure sta continuando presso il Day Hospital Ematologico a cui sono stata affidata e sento il desiderio di ringraziare anche i medici che mi seguono attualmente, per la loro disponibilità a rispondere, anche al telefono, ai quesiti e alle esigenze che si presentano settimanalmente, e per le gentili parole di incoraggiamento.
Sto riacquistando progressivamente le forze e, nonostante alcuni momenti di scoraggiamento e di depressione, nutro la speranza di poter riprendere una vita normale, confidando nell’aiuto di Dio e nella terapia mirata che è disponibile anche grazie al lavoro di ricerca del Prof. Falini e dei suoi preziosi collaboratori.
Grazie di cuore a tutto il personale del Reparto di Ematologia dell’Ospedale di Perugia (vorrei ringraziarvi uno ad uno ma rischierei di tralasciare inavvertitamente qualche nome); grazie per tutto ciò che fate, ogni santo giorno, a favore dei malati ematologici.
Ficulle, 9 febbraio 2015 - Maria Sannella

Patologia trattata
Leucemia Linfoblastica Acuta.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Un caro ricordo

Il 24 marzo 2015 saranno trascorsi 4 mesi dalla scomparsa di mia moglie Maria Cristina, non ci sono parole per esprimere il dolore per la sua assenza nella mia vita.
Ho, però, due cose che mi confortano la fede che non è mai venuta meno e il ricordo che ho del reparto di ematologia diretto dal Prof. Falini, della professionalità e umanità di tutti, soprattutto di come mia moglie, quando non c'erano più speranze, è stata accompagnata negli ultimi giorni di vita.
L'amore, l'affetto e la vicinanza è indescrivibile.
Mi sia permesso di concludere con un caro ricordo fatto di tanta riconoscenza nei confronti della Dr.ssa Maria Paola Martelli per quello che ha fatto come medico, che chiaramente è indiscutibile, ma soprattutto per la sua umanità, la sua vicinanza continua, in particolare la sua serenità, il suo sorriso contagioso per mia moglie e per tutti noi.
Antonio Ruina

Patologia trattata
Leucemia mieloide acuta.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Leucemia promielocitica acuta

Non ci sono parole per ringraziare il personale che opera in questo reparto per la cortesia, la professionalità e l'umanità dimostrate durante la mia lunga permanenza in questo reparto a causa di una brutta forma di Leucemia promielocitica acuta, che mi ha colpito circa 3 anni fa. Sinceramente non pensavo che esistessero ancora in Italia reparti che operino con tali livelli di eccellenza. Un caloroso abbraccio a tutti gli addetti senza nessuna distinzione; con la loro passione mi hanno dato la forza di combattere e andare avanti nel momento più difficile della mia vita.

Patologia trattata
Leucemia promielocitica acuta.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Leucemia a cellule capellute

Sono stato ricoverato dal 14 ottobre al 1° novembre 2014 in un reparto che giudico di assoluta eccellenza. I medici sono tutti di altissimo livello e competenza e soprattutto ti seguono con attenzione e ti trattano con umanità. Tutti gli infermieri sono di una professionalità e di una gentilezza uniche; tutti sono disponibili e soprattutto hanno sempre un sorriso da dare. La pulizia del reparto è veramente incredibile, nulla viene tralasciato.
Cosa dire: tutto perfetto da essere quasi incredibile.

Patologia trattata
Leucemia a cellule capellute.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Ematologia

Non esistono parole... GRAZIE. Un esempio di come professionalmente dovrebbe funzionare la sanità nel mondo, ma il reparto di Ematologia di Perugia fa anche di più: mette la parte UMANA, e quella non si studia nei libri.
Grazie per quell'ABBRACCIO pieno di SPERANZA che ti dà la forza di combattere.

Patologia trattata
Leucemia mieloide acuta.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Eccellenza assoluta

Ho assistito mio padre per 20 giorni e devo dire che la perfezione di questo reparto lascia senza parole. Complimenti allo staff medico, attento, scrupoloso e soprattutto disponibile ma, soprattutto, complimenti alla caposala Annalisa e al suo entourage di infermieri,: sono loro ad umanizzare periodi di degenza che altrimenti risulterebbero semplicemente avvilenti. Complimenti per la pulizia, per l'ordine e soprattutto per la passione con la quale vengono curati i pazienti e accolti i familiari. Grazie davvero di cuore.

Patologia trattata
Leucemia a cellule capellute.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Eccellenza

Mia moglie Neri Maria Cristina è affetta da leucemia mieloide acuta. Abbiamo qui trovato un reparto eccellente, caratterizzato da grande professionalità e umanità.

Patologia trattata
Leucemia mieloide acuta.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Grande professionalità

Cosa dire.. grazie, grazie a tutti per la gentilezza, la disponibilità, i sorrisi che mi avete regalato. I miei 25 giorni di ricovero a 600 km. da casa grazie a voi sono stati meno difficili di quanto avessi immaginato. Ringrazio anche tutto il day hospital, in particolare il Dott. Falcinelli, che mi segue con tanta pazienza.

Patologia trattata
Leucemia a cellule capellute.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Leucemia Linfatica Cronica

Trattasi di una Unità di primissimo ordine e competenza. Ricordo con grandissima gratitudine TUTTO il Reparto per la cura e la disponibilità dimostratami.
Se in Italia funzionasse tutto come il Reparto di Ematologia dell'Ospedale di Perugia, potrei dire di vivere in un Paese MERAVIGLIOSO!!!!!

Patologia trattata
Leucemia linfatica cronica (LLC).
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Grazie di esistere

Ho scoperto a 55 anni all'improvviso nell'agosto 2010 di avere una leucemia mieloide acuta inv 16. Su consiglio del mio amico primario dell'ospedale dove mi ero ricoverato, già il giorno seguente la terribile notizia mi trovavo nella stanzetta al quarto piano dell'ospedale di Perugia. Dopo un paio di giorni iniziavo la mia chemioterapia. Purtroppo la malattia era molto aggressiva e non ho potuto risolverla con l'autotrapianto e l'anno seguente ho fatto un trapianto di midollo non compatibile, grazie a mia sorella donatrice. Il trapianto è perfettamente riuscito e, dopo un ricovero di circa un paio di mesi, sono uscito ed ho potuto usufruire dell'ospitalità del residence Chianelli per un lungo periodo di follow-up al secondo piano presso il day hospital, seguito dalla splendida dott.ssa Carotti. Oggi sto abbastanza bene e mi sento un miracolato. Non ho parole per descrivere la grandissima professionalità e umanità di tutto il personale medico e infermieristico. Ringrazio in particolare il prof. Franco Aversa (oggi trasferitosi all'ospedale di Parma e consiglio, a chi è più vicino a questa città, di rivolgersi a lui per problemi ematologici), il prof. Martelli, il Prof. Falini, attuale direttore, i dottori Terenzi e Velardi, la giovane dott.ssa Massei e le splendide infermiere con la caposala Antonella. Inoltre ringrazio i coniugi Chianelli e tutto il personale del residence e, soprattutto, le mitiche Gigliola e Anna che hanno ospitato me e mia moglie nei lunghi mesi post trapianto e nei mesi post polmonite. Persone meravigliose che hanno contribuito a farmi vincere questa battaglia. Lo consiglio a chi malauguratamente ne avesse bisogno.

Patologia trattata
Leucemia mieloide acuta inv.16.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

DIO BENEDICA IL REPARTO DI EMATOLOGIA DI PERUGIA

Buongiorno, ho scoperto da poco più di un mese di essere malata di leucemia mieloide acuta e sono in cura presso l'ospedale di Perugia al reparto di ematologia.
Non trovo le parole giuste per esprimere tutta la mia gratitudine verso tutto il personale che ti segue con amore, devozione, pazienza.... Dentro alla mia piccola stanza mi sento al sicuro, qualsiasi cosa "esce" fuori (anche un brufoletto), LORO sono li' a valutare, curare ogni minimo dettaglio... Ora mi aspetta il secondo ciclo di chemio, ma so che riandrò in buone mani... Perché oltre a quelle che mi aspettano in reperto, ho quelle di Dio che mi danno forza e mi aiuteranno a superare anche questa altra fase..

Patologia trattata
Leucemia mieloide acuta.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Ottimo centro

Ottimo centro, personale sanitario eccellente diretto ottimamente dal prof. Falini. Io mi ci sono trovato benissimo, assistito in maniera ottima e ho avuto ottimi risultati. Grazie a tutti voi sia per l'autotrapianto, sia per l'eccellente assistenza medica ed umanitaria.

Patologia trattata
Mieloma multiplo 3° stadio (fatto autotrapianto).
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Centro ematologia Perugia

Siete grandi, dal 2007 sono ancora in vita.. Grazie di cuore a tutti.

Patologia trattata
Leucemia acuta linfoblastica.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Il top

Un reparto ottimo sotto ogni punto di vista. Siete grandi!

Patologia trattata
Linfoma parotide.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Grazie di esistere!

Ad agosto 2012 ho fatto l'autotrapianto dopo un anno di forti chemioterapie. Nonostante le deboli condizioni fisiche post trapianto, mi sono ripresa. Durante il ricovero sono stata circondata da medici, infermieri, OSS ed altri a dir poco meravigliosi. Fondamentale è stata la presenza del Chianelli, che ha consentito a mio marito di starmi vicino per così lungo tempo.
Dio vi benedica, angeli in Terra!

Patologia trattata
Linfoma di Hodgkin - trapianto autologo.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Reparto: Buono

Sono la mamma di una ragazzina di 13 anni. Ho cercato di curare di anemia emolitica mia figlia nella mia città per 5 anni, non abbiamo trovato nessuna cura ma vedevo mia figlia peggiorare. Su internet ho trovato l'ospedale di Perugia e sono partita. E' stata curata per 1 mese (a Perugia la cura esisteva!). Ora sta molto meglio, sempre sotto controllo, ma lei è cambiata.. Ringrazio i dottori del reparto di ematologia pediatrica di Perugia, per loro solo parole buone. GRAZIE.

Patologia trattata
Anemia emolitica.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Grazie per tutto

Presso il reparto ho riscontrato ottima organizzazione e competenza. Complimenti e grazie.

Patologia trattata
Leucemia acuta mieloide.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Ottima struttura ed equipe medica- molta umanità

Ho perso mia moglie nel 2006 a causa di una leucemia acuta e ricordo la grande competenza ed umanità di tutto il personale medico e paramedico. Consiglio il reparto a tutti coloro che dovessero purtroppo averne bisogno. La Sanità ha bisogno di persone come coloro, che ho conosciuto durante la mia tragedia familiare. Grazie di tutto ciò che avete fatto e mi auguro che il futuro dei pazienti oncologico sia sempre migliore di chi li ha preceduti.

Patologia trattata
Leucemia linfoblastica acuta e trapianto del midollo da parzialmente compatibile.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

struttura eccellente

E' una struttura con personale altamente qualificato e di grande umanità. Speriamo che queste perle di sanità pubblica non vengano toccate dai tagli imposti dalla crisi!!!

Patologia trattata
leucemia mieloide acuta (LAM).
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Eccellente

Il reparto di Ematologia dell'ospedale SANTA MARIA DELLA MISERICORDIA di Perugia merita solamente voti tutti positivi ad ogni voce. E a dir la verità non esiste un voto tanto alto per poter rendere onore alla professionalità, alla solidarità ed alla sicurezza che ti danno queste persone indistintamente. Io li chiamo angeli. Grazie.

Patologia trattata
leucemia mieloide acuta.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

eccellente tutto lo staff (1992)

Nel lontano 1992 ero affetto da un linfoma non-hodgkin risolto con un autotrapianto. Nonostante le difficoltà per gli spazi allora angusti nel vecchio Policlinico, il prof. Martelli con i suoi collaboratori Aversa e il compianto Tabilio, hanno fatto miracoli. Non trovo parole adatte per ringraziare loro e gli infermieri per la professionalità e l'umanità con cui sono stato trattato.
Ferruccio Catalani

Patologia trattata
linfoma non-hodgkin risolto con un autotrapianto.

Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

grazie Prof. Aversa

mia moglie purtroppo non c'è più per via di una bruttissima leucemia che nel 2004 l'ha portata via. Non dimenticherò mai la professionalità e l'umanità del Prof. Franco Aversa (primario dell'Oncoematologia pediatrica dell'ospedale) e di tutta l'equipe del reparto di Ematologia. Rosanna lottò fino alla fine, ma in questo non fu sola. Il coraggio e la competenza del Prof. Aversa le furono vicini, malgrado la crudeltà della malattia. Grazie ancora... non finirò mai di ringraziarLa gentilissimo Prof. Aversa.
Antonio.

Patologia trattata
Leucemia mieloide acuta.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Professionalità, Competenza, Umanità

Non trovo le parole per ringraziare tutti i medici sopra citati del reparto di ematologia dell'ospedale Santa Maria della Misericordia di Perugia. Credo che questo sia il miglior centro di ematologia al mondo il quale viene gestito, organizzato e guidato da persone uniche nella loro professionalità e capacità lavorativa. Vorrei esprimere il mio affetto (anche perchè da vicino non riesco a farlo) in modo particolare alla Dott.ssa Carotti, al Dott. Terenzi, alla Dott.ssa De Fazio e Dott.ssa Zoi, al Dott. Pierini ed un rigraziamento speciale al Prof. Martelli ed al Prof. Aversa.
GRAZIE.. GRAZIE.. GRAZIE..
Giovanni Di Lauro

Patologia trattata
Leucemia mieloide acuta - trapianto.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Umanità, grazie dott.ssa Carotti

Purtroppo mi sorella non ha superato la terribile prova del trapianto di midollo, però ammetto che il centro è stato all'altezza.
Ringrazio tutti, in particolare la dolcissima dottoressa Alessandra Carotti che l'ha accompagnata nel momento finale.
con immenso amore.. un abbraccio a tutti voi che lavorate e a chi sta lottando ancora per vivere.
Giusy

Patologia trattata
leucemia.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

ottimo reparto

non esistono migliori reparti di ematologia nel mondo. Una unità operativa ottima sotto ogni punto di vista, dalla professionalità, all'assistenza all'approccio umano.

Patologia trattata
leucemia mieloide acuta - trapianto allogenico aploidentico.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

ottimo reparto

ottimo reparto, sia dal punto scientifico che umanitario. Ottime la competenza e l'assistenza.

Patologia trattata
Malattia di Hodgkin; trapianto di midollo autologo.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Eccellenza

Centro all'avanguardia per i trapianti aploidentici, ossia da familiari parzialmente compatibili, unica speranza di vita per chi non trova un donatore di midollo osseo nei registri nazionali ed internazionali.

Patologia trattata
Leucemia acuta mieloide trattata con trapianto aploidentico (donatrice la figlia).


Altri contenuti interessanti su QSalute