Chirurgia Maxillo Facciale Ospedale Perugia

Chirurgia Maxillo Facciale Ospedale Perugia

 
4.8 (1)
Scrivi Recensione
Il reparto di Chirurgia Maxillo-Facciale dell'Ospedale Santa Maria della Misericordia di Perugia, Azienda Ospedaliera situata in Piazzale Giorgio Menghini nella zona di Sant'Andrea delle Fratte e San Sisto, ha come Direttore Responsabile il Prof. Antonio Tullio. Il reparto opera nei seguenti ambiti: Traumatologia oro-maxillo-facciale; Patologia oncologica cervico-facciale; Chirurgia ricostruttiva oro-cervico-facciale post-traumatica e post-oncologica mediante lembi locali, lembi peduncolati o lembi liberi rivascolarizzati utilizzando tecniche di microchirurgia; Patologia malformativa congenita (schisi labio-maxillo-palatine) ed acquisita del volto e dello splancnocranio; Chirurgia orbito-palpebrale; Chirurgia ortognatica rivolta alla correzione delle dismorfosi, delle malocclusioni e delle anomalie scheletriche dei mascellari; Chirurgia di avanzamento del complesso maxillo-mandibolare per terapia delle apnee ostruttive del sonno (OSAS); Terapia chirurgica delle paralisi facciali congenite ed acquisite; Osteonecrosi dei mascellari da bifosfonati o post-attinica; Patologia dell’articolazione temporomandibolare. Fa parte dell'equipe medica il Dott. Francesco Giovacchini.

Recensioni dei pazienti

1 recensioni

Voto medio 
 
4.8
Competenza 
 
5.0  (1)
Assistenza 
 
5.0  (1)
Pulizia 
 
4.0  (1)
Servizi 
 
5.0  (1)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Competenza
Assistenza
Pulizia
Servizi
Commenti
Informazioni
Inviando il modulo si dichiara che quanto scritto corrisponde al vero e si assume responsabilita' legale in caso di commenti falsi. L'invio di commenti non veritieri positivi o negativi costituisce reato.
Voto medio 
 
4.8
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
5.0

Asportazione neoformazione maligna della mandibola

Mio marito e’ stato ricoverato nel gennaio 2020 per l'asportazione chirurgica di una neoformazione maligna della mandibola in stadio avanzato, più l'asportazione dei linfonodi laterocervicali, eseguita dalla equipe del Prof. Antonio Tullio. Contestualmente una seconda equipe, guidata dal dott. Francesco Giovacchini, ha eseguito un trapianto da lembo osteo-muscolo- cutaneo del perone sinistro: usando tecniche di microchirurgia ricostruttiva, hanno ricostruito l'intero corpo mandibolare, i tessuti molli orali e il tessuto cutaneo esterno. Questo grazie anche alla collaborazione della 3DFIC (azienda specializzata nello sviluppo di tecniche di ricostruzioni virtuali tridimensionali). Un intervento durato quasi 15 ore.
Grazie a questo intervento, il paziente sta ripristinando respirazione, fonazione, masticazione, deglutizione ed estetica. Consigliamo vivamente questa equipe per patologie simili per la competenza la professionalità, per la disponibilità e per l'umanità. I medici ci hanno illustrato tutte le situazioni negative e non. Ci hanno accompagnato in tutte le fasi. Ringraziamo vivamente tutta l'equipe, il gruppo anestesiologico, il reparto di rianimazione, la logopedista e la fisioterapista e la nutrizionista.
Un grazie agli infermieri e agli Oss, sempre disponibili.
Grazie al prof. Tullio, al dottor Giovacchini, al dottor Gilli e alla Dott.ssa Mitro per il costante supporto e per averci fatti sentire persone e non numeri. GRAZIE.

Patologia trattata
CA mandibolare.


Altri contenuti interessanti su QSalute