Dettagli Recensione

 
Ospedale Pugliese Ciaccio di Catanzaro
Voto medio 
 
2.0
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
1.0

Mai più

Premetto che mio figlio è affetto da sindrome di Vacterl (malattia rara) già in cura all'ospedale Bambino Gesù di Roma.
Ci siamo recati a Catanzaro (sotto consiglio di Roma) in quanto non urinava più per infezione urinaria. Appena arrivati hanno cercato di mettere un ago cannula, hanno tentato infermieri e anestesisti, tra i quali una delle migliori anestesiste (cosi hanno detto) di rianimazione non ci è riuscita. Quindi optano per un antibiotico intramuscolo (ad un bimbo di 9 mesi) per aspettare il giorno seguente e portarlo in sala operatoria, sotto anestesia per trovare finalmente (forse) la vena. Il mio bimbo aveva ancora la stomia in quanto affetto da MAR.
Le stesse infermiere mi hanno consigliato di firmare e di portarlo a Roma, in quanto avevano avuto negli anni passati un altro caso come mio figlio e "si erano viste perse, non sapevano cosa fare". Arrivata la mattina seguente firmo e porto sotto mia responsabilità mio figlio in un vero ospedale pediatrico. Conclusione: lo trovano disidratato, con febbre altissima e una brutta infezione che hanno dovuto curare per poi effettuare un intervento di nefrectomia.
Consiglio a chiunque abbia figli con seri problemi, di affrontate meglio un "viaggio della speranza".

Patologia trattata
Sindrome di Vacterl.
MAR.
Rene displasico.
Displasia arto superiore.

Commenti

 
 
Per Ordine 
 
 
 
 

Altri contenuti interessanti su QSalute