Ginecologia Ospedale di Catanzaro

 
2.6 (12)
Scrivi Recensione
Il reparto di Ostetricia e ginecologia ospedaliera dell'Azienda Ospedaliera Pugliese - Ciaccio di Catanzaro, situato in Viale Pio X, ha come Direttore il Dott. Nicola Bagetta. Il reparto, dotato di 24 posti letto di degenza ordinaria e 6 di day surgery, eroga prestazioni nell'ambito della: Ginecologia, ostetricia, oncologia ginecologica, uroginecologia, chirurgia laparoscopica, patologia della menopausa. In ambito diagnostico svolge la seguente attività: isteroscopia diagnostica e operativa, laparoscopia diagnostica e operativa, colposcopia, ecografia ostetrica II e III livello, ecografia ginecologica II e III livello, amniocentesi, villocentesi, cardiotografia. La struttura svolge inoltre Servizio I.V.G (interruzione volontaria di gravidanza). Fanno parte dell'equipe i dirigenti medici Dott.ssa Patrizia Arcadia, Dott. Antonio R. Billa, Dott. Leonardo Conte, Dott. Luigi Cosentino, Dott. Saverio Miceli, Dott.ssa Ines Pelaggi, Dott. Francesco Quintieri, Dott.ssa Giovanna Serrao, Dott.ssa Maria Costanza Talarico.

Recensioni dei pazienti

12 recensioni

 
(1)
 
(3)
 
(1)
 
(5)
 
(2)
Voto medio 
 
2.6
 
2.7  (12)
 
2.2  (12)
 
3.0  (12)
 
2.3  (12)

Filtra per malattia, intervento, sintomo

Voti (il piu' alto e' il migliore)
Competenza
Assistenza
Pulizia
Servizi
Commenti
Informazioni
Inviando il modulo si dichiara che quanto scritto corrisponde al vero e si assume responsabilita' legale in caso di commenti falsi. L'invio di commenti non veritieri positivi o negativi costituisce reato.
Voto medio 
 
4.0
Competenza 
 
4.0
Assistenza 
 
4.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
4.0

Endometriosi

Intervento in laparoscopia ben riuscito. Ottimo reparto.
Si ricomincia anche da un dolore...

Patologia trattata
Endometriosi 4° stadio.



Voto medio 
 
4.5
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
4.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
4.0

Davvero ottime competenze mediche

Sono stata ricoverata presso l'U.O di ginecologia del Pugliese-Ciaccio lo scorso Dicembre per rimuovere in laparoscopia due fibromi (uno intramurale di 5 cm. e uno sottosieroso di 1,5 cm.). Ero alla ricerca di una gravidanza (e purtroppo lo sono tuttora) ma senza riuscire a rimanere incinta. I medici mi dissero che era meglio rimuovere quei fibromi, perciò mi sottoposi all'intervento, durante il quale, essendo in laparoscopia, esplorarono meglio tutta la cavità uterina per escludere altri eventuali fattori che potevano essere causa della sterilità. Eseguirono anche la cromatosalpingografia per verificare la pervieta' delle tube. Uscita dalla sala operatoria, ero già lucida ed in grado di chiacchierare. Nessun dolore. Il mattino seguente mi tolsero il catetere, mi misi in piedi ed andai in bagno a lavarmi. Delle cicatrici resta solo il ricordo. Il guardare il mio ventre sembra non aver subito alcun intervento. L'operazione è riuscita per il meglio ed ora il mio utero è « pulito». I medici sono competenti, il personale sanitario è cordiale, il reparto è pulito e organizzato.
Tornassi indietro lo sceglierei di nuovo.

Patologia trattata
Miomectomia multipla e cromatosalpingografia per verificare la pervietà delle tube.
Voto medio 
 
1.5
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
3.0
Servizi 
 
1.0

Senza parole

5+6 settimane di gravidanza, visita ginecologica con risultato: solo camera gestazionale senza nulla dentro..
Mi mandano a casa dicendo di attendere; pochi giorni dopo corsa in ospedale per perdite. Visita: camera gestazionale + sacco vitellino senza embrione. Quindi 7 punture di prontogest e mandata a casa. A 7+2 settimane torno in ospedale, visita: camera gestazionale + sacco vitellino troppo grande senza embrione. Il ginecologo mi dice di aspettare che arriva il ciclo per espellere il tutto. Visita di controllo dopo una settimana. Ma il prontogest chiude l'utero.. risultato? Niente ciclo.
Allora a 8+1 settimane corsa in ospedale per dolori: pronto soccorso assente, in ginecologia tutti scorbutici fatta eccezione dei tirocinanti, il ginecologo di turno a passeggiare nei corridoi con il cellulare in mano. Dopo un'ora ecco la visita: camera gestazionale + sacco vitellino ingrandito ancor di più. Ancora una volta vengo mandata a casa aspettando che arrivi il ciclo per espellere il tutto da sola. Risultato? Tra pochi giorni vado nella provincia di Cosenza, a Castrovillari, dove a parere mio sono molto più competenti. Sono delusa dell'ospedale di Catanzaro, capoluogo di regione. Farò il raschiamento a Castrovillari. Cosa che avrebbero dovuto farmi già una settimana fa qui, invece di farmi attendere.

Patologia trattata
Camera gestazionale + sacco vitellino più grande delle dimensioni senza embrione.

Voto medio 
 
3.8
Competenza 
 
4.0
Assistenza 
 
4.0
Pulizia 
 
3.0
Servizi 
 
4.0

Isterectomia totale

Ho subìto una isterectomia totale e mi sono trovata benissimo, sono molto professionali e gentili. Devo davvero dire grazie a tutto il reparto.

Patologia trattata
Isterectomia totale.
Voto medio 
 
2.0
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
3.0
Servizi 
 
3.0

Parto pretermine

27 settimane di gravidanza, iniziate le contrazioni mi sono recata in ospedale, mi hanno attaccato le flebo per cercare di bloccare il travaglio ma non ha funzionato... Ogni volta che veniva qualcuna mi aumentava o diminuiva la velocità a piacimento, dottoresse che dicevano che non dovevo essere visitata, per non stimolare ulteriormente, e ostetriche che visitavano di continuo. Dottori che mi ignoravano perché ero con un altro dottore, che oltretutto non era di turno quindi non è venuto.
Bagni nel corridoio lontani e senza chiavi, camerate da sei posti, mi sono fatta 12 ore di travaglio con estranei e nessuno ha avuto l'accortezza di portarmi in una stanza tranquilla dove monitorarmi; sono stata attaccata alla macchinetta del tracciato durante l'orario delle visite e con una trentina di persone in stanza e, quando mi sono messa ad urlare dal dolore, hanno cacciato tutti fuori e hanno visto che stavo per partorire in camera.. Corsa disperata con tutto il letto, arrivo in sala parto, tre spinte e nasce il mio bimbo, ma dopo un giorno di incubatrice lui non ce la fa. Sono stata lasciata per due giorni in stanza con altre mamme e i loro piccoli. Dottori che hanno continuato ad ignorarmi e nessuno di questi professionisti che abbia detto un semplice mi dispiace signora. Esperienza da dimenticare.

Patologia trattata
Parto pretermine.
Voto medio 
 
1.3
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
2.0
Servizi 
 
1.0

3 giorni di travaglio

Ho perso il tappo il giorno 21; il giorno 25 incominciano i dolori e ho una dilatazione di 1 centimetro che dura 3 giorni e, senza ricevere nessun aiuto, aspetto che cominci il vero e proprio calvario che dura altre 14 ore, con un finale di 2 ore e mezzo di punti; poi arriva il giorno dell'uscita e devo rifare il raschiamento perchè la dottoressa non era presente, mentre io stavo soffrendo su quel letto in mano a tirocinanti.
Ps: il bimbo pesava più di 4 chili e non riusciva a passare e i cari dottori, dopo avermi legata con cinture ed essere saliti sulla mia pancia, mi hanno rovinato la schiena...

Patologia trattata
Parto naturale.
Voto medio 
 
1.0
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
1.0
Servizi 
 
1.0

PESSIMO REPARTO

Piu' che un commento dovrei scrivere un libro su tutte le cose negative che ho vissuto in questo reparto!!! La nascita del primo figlio dovrebbe essere un'esperienza felice, da ricordare con gioia, invece quando ci penso mi pento ogni giorno di essere entrata in questo reparto privo di privacy, camerate da 6 letti, bagni luridi con la gente che ti apre la porta di continuo senza neanche bussare.
12 ore di travaglio sola in sala parto con l'ostetrica che, essendo notte, doveva dormire e cosi' mi ha masso un cd rilassante e mi ha lasciata col mio dolore fino alle 9.00 di mattina, quando i medici finalmente si sono decisi di aiutarmi!! Il post parto non ho parole per descriverlo.. dico solo che alle 10.00 di mattina ho partorito e alle 18.00 ero gia' a casa!

Patologia trattata
Parto naturale.
Voto medio 
 
2.5
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
3.0
Servizi 
 
1.0

Buoni medici, pessimo ambiente

Ci sono buoni ginecologi e pediatri- neonatologi, alcuni anche ottimi. Il problema è il dopo parto, soprattutto se cesareo. Il personale infermieristico e ostetrico raramente ha un minimo di sensibilità e rispetto per il momento delicato e importantissimo che una donna e il suo bambino stanno vivendo. Il trattamento è molto sbrigativo quando non sgarbato, l'estromissione del papà è quasi totale, come se non fossimo nel 2013, la privacy non esiste essendoci drammatiche camerate da sei letti. Che altro dire? I protocolli andrebbero aggiornati, per ora è un "partificio" con attenzione zero alle esigenze della donna, della coppia, della nuova famiglia che è nata.

Patologia trattata
Parto cesareo.
Voto medio 
 
4.3
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
3.0

Esperienza positivissima

Personalmente mi sono trovata benissimo, dai medici alle ostetriche al personale infermieristico, che si sono dimostrati professionalmente e umanamente competenti nel proprio Santo Lavoro.

Patologia trattata
Parto naturale.
Voto medio 
 
2.3
Competenza 
 
2.0
Assistenza 
 
2.0
Pulizia 
 
2.0
Servizi 
 
3.0

Negativa esperienza

L'infezione della ferita (episiotomia) è stata mal curata e suppurata. In assenza del ginecologo curante nessuno ti segue.

Patologia trattata
Parto spontaneo.
Voto medio 
 
1.5
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
3.0
Servizi 
 
1.0

Esperienza negativa

Mia moglie aveva un cesareo programmato, la gravidanza era andata bene e solo perché era già nata la prima figlia con taglio cesareo, avevano deciso di farlo di nuovo. Nonostante la programmazione, tutto è stato fatto malissimo! Mia moglie ha avuto una setticemia pesantissima ed è stato necessario rioperarla!

Patologia trattata
Parto cesareo.
Voto medio 
 
2.0
Competenza 
 
2.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
3.0
Servizi 
 
2.0

Deludente

In seguito ad una seria minaccia d'aborto, mia moglie è stata ricoverata per 3 giorni, poi prolungati a 7, ma improvvisamente ridotti a 3 poichè il primario aveva bisogno di posti letto. Risultato: mia moglie presenta ancora evidenti perdite di sangue e continue contrazioni uterine, e con l'ultima ecografia effettuata in ospedale il giorno delle dimissioni, sono stati riscontrati problemi, dovuti secondo loro a problemi genetici, ma nonostante tutto non è stato battuto ciglio, oltre all'amniocentesi non sono stati prescritti altri tipi di esami meno invasivi, ma si è ricorso subito ad una pericolosissima amniocentesi. inoltre ho notato che tra il primario e il medico che aveva in cura mia moglie privatamente, e che lavora nello stesso reparto, non corrono buoni rapporti, e la cosa non è gestita affatto bene perchè traspare troppo chiaramente e di certo non va bene!
Risultato: mia moglie parte per Milano!

Patologia trattata
Seria minaccia d'aborto.


Altri contenuti interessanti su QSalute