Dettagli Recensione

 
Policlinico Santa Maria alle Scotte di Siena
Voto medio 
 
2.8
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
1.0

Una brutta esperienza...

Purtroppo la mia esperienza non è stata molto positiva... certo che chi si rivolge a questo tipo di reparto, è ovvio che non goda di ottima salute, e proprio per questo motivo dovrebbe essere "accudito" con garbo e con un amore! Purtroppo invece mi sono scontrata con una realtà completamente diversa, in cui i medici, probabilmente molto preparati (non voglio discutere su questo), mancano assolutamente di umanità... Non si sono minimamente preoccupati di un loro paziente, parcheggiato in medicina d'urgenza, in attesa di una tanto sperata e attesa terapia sperimentale, dopo essersi sottoposto a tutto ciò che il "protocollo" richiedeva.. che peggiorava giorno dopo giorno, in quell'inferno di PS, dove ha passato l'ultima settimana di vita...
Nessuno dei grandi prof. dell'immunologia oncologica ha avuto una parola gentile per lui, nessuno si è preoccupato di venirlo a trovare tutti i giorni per accertarsi se la situazione migliorasse.
Era stato detto (ai prof.), a chiare lettere, che il peggioramento degli ultimi giorni non era legato a fattori infettivi, bensì alla patologia, quindi bisognava somministrare la nuova terapia quanto prima.
Invece no, hanno aspettato e temporeggiato fino a quando gli hanno negato l'ultima possibilità che aveva di continuare a vivere! Probabilmente non sarebbe servita?? Voglio pensare così... ho fatto morire mio padre con l'illusione di averla fatta quella famosa terapia, facendo di tutto per fingere la somministrazione della stessa prima di caricarlo in ambulanza e portarlo a casa.. e quella mattina ho cercato disperatamente uno di "loro" che potesse almeno fingere di fargli qualcosa: tutti spariti... nessuno presente in tutto l'ospedale! A parte la terapia, ciò che più mi ferisce è stato il completo disinteresse per un malato (oltretutto collega) che non ha avuto una parola di conforto, un sorriso, una carezza... fondamentali per tutti i malati!

Patologia trattata
Adenocarcinoma del polmone.

Commenti

1 risultati - visualizzati 1 - 1  
 
Per Ordine 
 
Inviato da rosanna
20 Ottobre, 2019
Lei ha somministrato a Suo padre la medicina piu' potente: la speranza di poter guarire. Ne ha salvato la dignita' umana. Vergognoso che chi ha fatto il giuramento di Ippocrate non abbia saputo o potuto fare altrettanto. Questo si evince dal Suo racconto.
1 risultati - visualizzati 1 - 1  
 
 

Altri contenuti interessanti su QSalute