Urologia Galliera

 
4.9 (9)
Scrivi Recensione
Il reparto di Urologia dell'Ospedale Galliera di Genova, situato in Mura delle Cappuccine 14, ha come Direttore il Dott. Carlo Introini. Il reparto è Centro per le malattie rare dell'apparato genitourinario in età adulta, Centro multidisciplinare per le patologie uroginecologica, urologica maschile e del pavimento pelvico e Centro proctologico. La struttura è orientata principalmente alla patologia oncologica ed è l'unico in Liguria dotato dell'apparecchiatura Synergo per il trattamento associato di chemioterapia ed ipertermia nei tumori maligni superficiali della vescica. Un ulteriore grado di specializzazione dell'attività del reparto è costituita dalla chirurgia oncologica nel paziente anziano, oltre che alla diagnosi e terapia dell'incontinenza femminile e maschile, all'andrologia e alla cura dei deficit di erezione. Fanno parte dell'equipe dell'unità operativa i dirigenti medici Dott. Andrea Benelli, Dott.ssa Tiziana Calcagno, Dott. Fabio Campodonico, Dott.ssa Antonia Di Domenico, Dott. Federico Dotta, Dott. Marco Ennas, Dott.ssa Martina Manfredi, Dott. Mattia Tosi.

Recensioni dei pazienti

9 recensioni

 
(8)
 
(1)
3 stelle
 
(0)
2 stelle
 
(0)
1 stella
 
(0)
Voto medio 
 
4.9
 
5.0  (9)
 
4.9  (9)
 
4.8  (9)
 
4.8  (9)

Filtra per malattia, intervento, sintomo

Voti (il piu' alto e' il migliore)
Competenza
Assistenza
Pulizia
Servizi
Commenti
Informazioni
Inviando il modulo si dichiara che quanto scritto corrisponde al vero e si assume responsabilita' legale in caso di commenti falsi. L'invio di commenti non veritieri positivi o negativi costituisce reato.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Green laser

Desidero ringraziare tutta l'equipe del reparto Urologia ed in particolare il dott. Andrea Benelli, che mi ha seguito prima e dopo l'intervento.
Decorso il secondo mese dopo l'intervento, ho iniziato ad avere i benefici sperati.
Pur avendo 85 anni, sono contento di essermi sottoposto al green laser.
Ancora grazie a tutta l'equipe e continuate ad essere sempre al TOP!!

Patologia trattata
Ipertrofia prostatica.


Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

CONGRATULAZIONI AL DOTT. CARLO INTROINI

Riscontrati valori di PSA alti e successiva biopsia che confermava tumore della prostata, sono stato operato il 23 febbraio 2022 dal primario Dott. Carlo Introini con la robotica. Vengo dalla provincia della Spezia, non ricordo in vita mia un dottore, una persona, come il Dott. Introini: professionale, umano, onesto, ti rende completamente a tuo agio e ama profondamente il suo lavoro.
Lo consiglierei a chiunque, il livello di preparazione è molto alto e la sua umanità immensa.
Durante la degenza ho apprezzato la sua equipe ed i servizi al paziente. Sono rimasto veramente molto soddisfatto dell'intervento subìto al Galliera.
Grazie al Dott. Introini per la sua competenza e per la capacità professionale dimostratami oltre ad una umanità che non si ritrova facilmente in altri dottori o professori.

Patologia trattata
Prostatectomia radicale.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Ringraziamento

Con la presente desidero esprimere un sentito ringraziamento al primario professor Introini Carlo per la sua professionalità e umanità.
Sincera gratitudine a tutto il suo Staff per l'assistenza di grande livello.

Patologia trattata
Ipertrofia prostatica benigna.


Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Eccellenza

Assistenza, competenza, pulizia, cordialità e professionalità impeccabili. Che dire di più..

Patologia trattata
Adenocarcinoma prostatico.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Finalmente la luce in fondo al tunnel

Mese di marzo 2020: in piena pandemia, sono ricoverato in urgenza in ospedale per una pericardite severa. Sono genovese, ma vivo in Sardegna, in un piccolo angolo dove si parla ancora il genovese antico. In un ospedale (che preferisco neanche nominare, tanto è stato un incubo imbarazzante) sale operatorie chiuse, mi aspirano 2 litri di liquido dal petto senza anestesia, mi bombardano di diuretici, mi cateterizzano. Di notte e di giorno finestre aperte, non ci sono le mascherine, noi pazienti siamo nudi sui letti. Morale: firmo per uscire, cateterizzato, con la polmonite batterica (no Covid) e tanta rabbia.
La polmonite passa, ma il catetere vuole stare in compagnia, si associa a diversi tipi di infezioni che portano a numerosi cicli di antibiotici. Dovrei essere sottoposto a intervento chirurgico (TURP per IPB), ma le sale operatorie degli ospedali sono chiuse, c’è il Covid, accidenti. Si parla di tempi lunghissimi, in un ambiente sanitario che non esito a definire da terzo mondo. Nel frattempo passano 9 mesi di sofferenza con il catetere cambiato a intervalli mensili. Nessuno mi dà speranze, mi dicono che anche con l’intervento chirurgico non avrò risultati apprezzabili, dovrò tenere il catetere a vita, o diventare incontinente. Una scelta allettante.
Ho desiderio di tornare nella mia terra natia, dire che sono depresso è un eufemismo. Ho un appuntamento con il Dott. Carlo Introini del reparto Urologia dell’ospedale Galliera a Genova: finalmente una persona positiva, mi assicura che si tratta di una operazione di routine, effettuata con il green laser, una tecnica meno invasiva e che dà risultati migliori nella degenza postoperatoria.
Viene programmato l’intervento, l’equipe dei medici del reparto di Urologia è fantastica, tutti gentili e professionali, rispondono persino alle mail. Infermiere che, nonostante il periodo Covid, riescono a rasserenare i pazienti con qualche battuta in genovese, nonostante all’epoca i vaccini fossero ancora una vaga ipotesi e quindi il clima in città fosse pesante.
Mi ha operato il prof. Introini, con altri medici della sua equipe: bravissimi.
Il risultato? Insperabile, oltre le mie più rosee aspettative, ho ritrovato una vita normale. Grazie di cuore al prof. Introini per la professionalità, la gentilezza, l’empatia, e a tutto il reparto, per le stesse ragioni. Grazie per tutte le volte che vi ho rotto le scatole, grazie per avermi confortato nel buio delle mie paure vissute nei territori d’oltremare.
Grazie di esistere.
Gianfranco Addabbo

Patologia trattata
IPB.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Ringraziamenti ai medici dell'urologia

Ringrazio particolarmente il Dott. Giacomo Capponi per la Sua umanità e competenza - non che gli altri medici siano da meno, ma è perché lui che per primo mi ha fatto la biopsia facendomi sentire a mio agio.
Se dovessi dare un punteggio (da 1 a 10) allo staff medico del reparto, darei a tutti 11, sono bravissimi. Ringrazio tutti dell'assistenza che mi è stata prestata.
Franco Lucespino

Patologia trattata
Sospetto tumore alla prostata.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Grazie per la pazienza dimostrata

Trattamento Synergo concluso. Tumore domato. Il dott. Canepa e tutto la staff hanno avuto una disponibilità e pazienza che non mi aspettavo.

Patologia trattata
Tumore vescica (asportato in altra struttura).
Voto medio 
 
4.5
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
4.0

Grazie per una vita ritrovata- dott. Maffezzini

A mio marito, nell'aprile del 2011, veniva diagnosticata una neoformazione alla vescica che, dopo intervento di "pulizia" endoscopica, si rivelava un carcinoma squamoso infiltrante la "muscolare". Dopo tre cicli di chemioterapia, a settembre veniva eseguita una cistectomia radicale con confezionamento di vescica ortotopica ricavata da un'ansa intestinale, eseguito dal prof. Massimo Maffezzini in maniera magistrale. Il professor Maffezzini ha seguito splendidamente anche il decorso post-operatorio, con una sensibilità ed umanità veramente rare, impegnandosi anche in prima persona durante una complicazione subentrata dopo alcune settimane, un blocco intestinale risolto in maniera brillante. Mio marito adesso sta bene, conduce vita normale e non ha bisogno nè di cateteri o altri presidi sanitari.. Un vero miracolo ai cui artefici (medici, infermieri e personale tutto del reparto urologia degli E.O. ospedali Galliera) non saremo mai abbastanza grati.
Unica nota "stonata": il vitto immangiabile, ma di questo la splendida equipe del prof. Maffezzini non è certo responsabile...

Patologia trattata
Carcinoma squamoso della vescica infiltrante la "muscolare" - intervento di cistectomia radicale con confezionamento di vescica ortotopica da ansa intestinale.
Voto medio 
 
4.3
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
4.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
4.0

BRACHITERAPIA

INTERVENTO OTTIMAMENTE ESEGUITO. SODDISFAZIONE MASSIMA PER LA COMPLETA CONSERVAZIONE DI TUTTE LE FUNZIONI DELL'ORGANISMO. A DISTANZA DI TRE ANNI DALL'INTERVENTO IL PSA SI MANTIENE A VALORI PROSSIMI ALLO ZERO. TRATTAMENTO ALTAMENTE CONSIGLIABILE!

Patologia trattata
Neoplasia prostatica a basso rischio- TRATTAMENTO CON BRACHITERAPIA.