Aritmologia Careggi

 
5.0 (4)
4409  
Scrivi Recensione
Il reparto di Aritmologia dell'Ospedale Careggi di Firenze, situato in Via delle Oblate 1, ha come Direttore responsabile il Prof. Luigi Padeletti e fa parte del Dipartimento del Cuore e dei Vasi, polo di riferimento a livello nazionale per il trattamento di alta specializzazione di pazienti complessi con patologie cardio-vascolari. Il reparto si occupa della valutazione e del trattamento di tutti i tipi di aritmie cardiache. Le procedure sono eseguite con metodo non chirurgico, attraverso sondini (cateteri) posizionati nel cuore per via percutanea (transvenosa e transarteriosa). Fanno parte dell'equipe medica dell'unità operativa il dott. Paolo Pieragnoli, il dott. Antonio Michelucci, il dott. Andrea Colella e il dott. Giuseppe Ricciardi.


Recensioni dei pazienti

4 recensioni

Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0  (4)
Assistenza 
 
5.0  (4)
Pulizia 
 
5.0  (4)
Servizi 
 
5.0  (4)
Voti (il più alto è il migliore)
Competenza
Assistenza
Pulizia
Servizi
Commenti
Informazioni
Inviando il modulo si dichiara che quanto scritto corrisponde al vero e si assume responsabilita' legale in caso di commenti falsi. L'invio di commenti non veritieri positivi o negativi costituisce reato.
07 Gennaio, 2017
Mario De Luca
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Ringraziamenti

In qualità di paziente del dottor Andrea Colella, al quale mi sono affidato per l'impianto di un defibrillatore cardiaco eseguito presso il reparto di Aritmologia ed elettrofisiologia dell'Ospedale Careggi di Firenze, desidero esprimere a questo valente professionista e a tutta la sua equipe la mia riconoscenza e gratitudine per l'efficienza, la professionalità, nonché per la squisita cortesia, disponibilità e sensibilità, dimostrate in occasione di questo intervento.

Patologia trattata
Scompenso cardiaco.
Trovi utile questa opinione? 



07 Agosto, 2015
Debora
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Impianto monitor cardiaco

Ieri 06/08/2015 mi è stato impiantato il Reveal Linq, il più piccolo monitor cardiaco; l'intervento è stato eseguito dal dottor Paolo Pieragnoli il quale, oltre ad avere una grande professionalità, è un medico che riesce a tranquillizzare il paziente. Voglio ringraziare di cuore lui e lo staff presente: il dottor Grifoni che è sempre molto professionale e gentile; l'anestesista, di cui non ricordo il nome ma che ringrazio tanto; l'infermiere Massimo che con la sua simpatia riesce a sdrammatizzare dei momenti in cui si ha molta paura (ed inoltre è bravissimo a inserire l'ago cannula, che chi l'ha provato sa che non è una cosa piacevole); l'infermiera, di cui non so il nome, che dal momento del mio arrivo fino alla dimissione mi ha trattato con gentilezza e attenzione; ed infine grazie all'ingegnere presente che mi ha spiegato in maniera eccellente il dispositivo impiantato. Per finire un grande ringraziamento al Prof. Antonio Michelucci, che mi segue con accurata attenzione e professionalità. Spero di non essermi dimenticata di nessuno, grazie ancora.
Trigona Debora

Patologia trattata
Impianto monitor cardiaco Reveal Linq.
Trovi utile questa opinione? 
28 Aprile, 2015
Massimo
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Fossero tutti così...

Io personalmente ho avuto a che fare con il Prof. Michelucci e vi garantisco che grazie alla sua professionalità tecnica ed al suo spiccato senso dell'aspetto umano, mi ha aiutato a prendere la più difficile decisione della mia vita. Grandi tutti, staff compreso.

Patologia trattata
Sindrome di Brugada.
Trovi utile questa opinione? 



13 Giugno, 2013
Francesca
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Una garanzia

Presso la struttura ho riscontrato grande professionalità ed attenzione all'aspetto umano. Il Prof. Michelucci si fa garante di questi aspetti; caldamente consigliato.

Patologia trattata
Tachicardia da rientro nodale - Ablazione della via lenta.
Trovi utile questa opinione? 

Altri contenuti interessanti su QSalute