Pneumologia Ospedale Desenzano del Garda

Pneumologia Ospedale Desenzano del Garda

 
4.3 (1)
Scrivi Recensione
Il reparto di Pneumologia (Malattie Respiratorie) dell'Ospedale di Desenzano del Garda in provincia di Brescia, situato in Località Montecroce 15, ha come Direttore il Dott. Luigi Vincenzo. Il reparto si occupa della diagnosi e terapia delle patologie pleuropolmonari e comprende il Servizio di Endoscopia, il Servizio di Fisiopatologia respiratoria, ove si eseguono test pneumofunzionali quali ossigenoterapie, spirometrie, test di diffusione, prove di broncostimolazione con metacolina e di reversibilità dell'ostruzione bronchiale, ed il Servizio di Allergologia. È inoltre attivo un Ambulatorio per la disassuefazione da fumo di tabacco. Fanno parte dell'equipe i dirigenti medici Dr.ssa Maria Cinzia Marcotulli, Dr.ssa Olivia Elesbani, Dr. Giovanni Gardini Gardenghi, Dr. Davide Rinaldo.

Recensioni dei pazienti

1 recensioni

Voto medio 
 
4.3
Competenza 
 
4.0  (1)
Assistenza 
 
5.0  (1)
Pulizia 
 
4.0  (1)
Servizi 
 
4.0  (1)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Competenza
Assistenza
Pulizia
Servizi
Commenti
Informazioni
Inviando il modulo si dichiara che quanto scritto corrisponde al vero e si assume responsabilita' legale in caso di commenti falsi. L'invio di commenti non veritieri positivi o negativi costituisce reato.
Voto medio 
 
4.3
Competenza 
 
4.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
4.0

Apprezzamento

Vorrei esprimere quanto sono ammirato dal buon lavoro dal sacrificio e dall'empatia che hanno tutti coloro che lavorano in pneumologia a Desenzano. Da fuori è facile denigrare o criticare il lavoro del dipendente pubblico, ma vi assicuro che l'esperienza che sto facendo qui mi fa ricredere su tutto quanto finora sentito. Ringrazio tutti di cuore, dai medici agli operatori sanitari. Per me siete stati degli angeli che probabilmente mi hanno salvato la vita. A voi la mia eterna gratitudine e l'augurio che veniate apprezzati sempre più anche economicamente.

Patologia trattata
Polmonite acuta bilaterale da coronavirus.




Altri contenuti interessanti su QSalute