Chirurgia Ospedale Asti

 
4.6 (21)
Scrivi Recensione
Reparto
Il reparto di Chirurgia Generale dell'Ospedale Cardinal Massaia di Asti, situato in Corso Dante 202, ha come Direttore responsabile il Dott. Vincenzo Sorisio. Il reparto dispone di 28 posti letto in degenza e 6 in Day Hospital ed eroga prestazioni specialistiche di Chirurgia Epato-bilio-pancreatica, Chirurgia del giunto gastro-esofageo, Chirurgia dell’esofago e dello stomaco, Chirurgia colo-proctologica, Chirurgia dei difetti della parete addominale, Chirurgia della mammella e del surrene, Chirurgia laparoscopica avanzata, Chirurgia della milza e delle stazioni linfoghiandolari per patologie ematologiche. Afferiscono al reparto i seguenti ambulatori: ambulatorio Colo-proctologico, ambulatorio Chirurgico Generale, ambulatorio di Chirurgia Oncologica e ambulatorio di Chirurgia d'Urgenza. Fanno parte dell'equipe medica dell'unità operativa i dottori Ruscalla Lauro, Castagna Elisabetta, Amerio Gian Michele, Bona Roberto, Dutto Corrado, Morelli Massimo, Parisi Ugo, Pozzo Gabriele, Stillo Roberto, Pica Domenico, Zappa Alberto, Puglisi Monica, Gentile Antonino, Moro Carlo.

Recensioni dei pazienti

21 recensioni

 
(17)
 
(2)
 
(1)
 
(1)
1 stella
 
(0)
Voto medio 
 
4.6
 
4.7  (21)
 
4.6  (21)
 
4.5  (21)
 
4.5  (21)

Filtra per malattia, intervento, sintomo

Voti (il piu' alto e' il migliore)
Competenza
Assistenza
Pulizia
Servizi
Commenti
Informazioni
Inviando il modulo si dichiara che quanto scritto corrisponde al vero e si assume responsabilita' legale in caso di commenti falsi. L'invio di commenti non veritieri positivi o negativi costituisce reato.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Intervento innovativo per Malattia da Reflusso

A novembre il dott. Gabriele Pozzo mi ha impiantato un dispositivo magnetico antireflusso denominato Linx. Una tecnica innovativa che mi ha permesso di sconfiggere la malattia da reflusso contro cui combattevo da anni. Due giorni di degenza, pochissime restrizioni dietetiche e sono rinato.

Patologia trattata
Malattia da Reflusso Gastroesofageo.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Plastica diaframmatica con tecnica laparoscopica

Il dott. Gabriele Pozzo e il dott. Castellano hanno sottoposto mio fratello ad un delicato intervento sul diaframma per una malformazione che gli provocava un'ostruzione dell'intestino. Incredibile: con tre buchetti mio fratello è tornato alla normalità.
Entrambi si sono presi cura di lui con dedizione, sin dal primo incontro mi è stato spiegato in maniera chiara ciò che sarebbe stato eseguito in sala operatoria. Un grazie anche al dott. Sciacca, gastroenterologo che ci ha indirizzati al dott. Pozzo. Grazie Infinite.
L.M.

Patologia trattata
Ostruzione intestinale da ernia di Morgagni.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Complimenti dott. Pozzo

Sono stato sottoposto dal dott. Gabriele Pozzo (persona umana e disponibile) ad un intervento di resezione del colon sinistro con tecnica laparoscopica per un polipo cancerizzato del colon discendente. Il giorno dopo bevevo ed ero privo di tubi e drenaggi e dopo 6 giorni ero a casa.

Patologia trattata
Polipo tumorale del colon.

Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Lodi e ringraziamenti

Ringraziamenti infiniti a quel mago della chirurgia laparoscopica che e' il Dott. Gabriele Pozzo. Persona umana, sensibile, disponibile, non avevo il minimo dubbio delle sue immense capacita'... Grazie anche al Dott. Sorisio Vincenzo, che dirige tutto il reparto in modo eccellente, che è presente in qualsiasi momento, anche fuori servizio..
Grazie a tutto il personale, che con dedizione e pazienza si occupa dei pazienti.
Ottimo reparto con elevate prestazioni. Grazie.

Patologia trattata
Emicolectomia sinistra per adenocarcinoma colon.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Paziente

Ospedale Asti: un grande ospedale in tutti sensi. Complimenti al reparto Chirurgia, medici e personale tutto, bravi, professionali ed onesti. Una fortuna per tutti i pazienti.

Patologia trattata
Calcoli cistifellea, ernia iatale.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Acalasia esofagea

A mia mamma, dopo tantissime cure ed un importante dimagramento, la gastroenterologa Battaglia ha diagnosticato una acalasia esofagea di primo tipo e ci ha indirizzati al dott. Gabriele Pozzo per il trattamento chirurgico. Che dire... fiduciosi della competenza ci siamo affidati alla sua grande professionalità ed umanità e dopo l'intervento mia mamma adesso mangia gnocchi e pizza!

Patologia trattata
Acalasia esofagea.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Lodi Lodi Lodi

La mia mamma è stata operata dal primario Dott. Sorisio Vincenzo per un brutto male, unitamente alla sua spendida Equipe. E' stato un intervento riuscitissimo.
Non finiremo mai di ringraziare tutti medici, infermieri e tutto il personale per la loro professionalità, dedizione nell'operato, umiltà, gentilezza; non ci sono aggettivi a sufficienza per elogiarli..
Il Dott. Amerio ci ha fatto commuovere per i suoi modi speciali di porsi con il paziente.
Mia mamma prima di essere dimessa ha detto ai dottori che lasciava un pezzo del suo cuore, saranno tutti nelle sue preghiere perchè il buon Dio li faccia stare bene di salute, affinchè possano portare avanti questa meravigliosa OPERA.
Grazie dalla mia famiglia, dalla mia mamma Gentile Mafalda

Patologia trattata
Tumore.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Emicolectomia destra per adenocarcinoma colon

Sono stata operata nel settembre 2015. Uno dei migliori reparti in quanto a professionalità, cortesia e disponibilità dell'allora primario Marino, del dottor Sorisio Vincenzo che mi ha operata, unitamente alla loro equipe.
E' stato un intervento riuscitissimo e non finirò mai di ringraziare tutto il personale medico e paramedico per l'assistenza e le cure ricevute.

Patologia trattata
Adenocarcinoma del colon.
Voto medio 
 
4.5
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
4.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
5.0

Neoplasia del Pancreas - dott. Pozzo

Sono stato operato di splenopancreasectomia distale per una neoplasia del pancreas. 5 buchetti ed un piccolo taglio per estrarre il tutto. Una settimana di ricovero. Grazie al dott. Pozzo Gabriele che ha eseguito l'intervento.

Patologia trattata
Neoplasia del pancreas.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Tecniche all'avanguardia

Ho subìto un intervento al colon in un altro ospedale del Piemonte, ma è residuata una fistola tra l'intestino e l'ombelico. Sono stato inviato al dott. Pozzo, che endoscopicamente con una graffetta ha chiuso il buco all'intestino così sono tornato alla normalità.
Voglio ringraziare questo chirurgo che con umanità e competenza mi ha ridonato la vita.

Patologia trattata
Fistola colica.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Ernia iatale e reflusso

Dopo anni di peregrinaggi ed inutili cure, ho incontrato il dott. Pozzo Gabriele, un giovane ma promettente chirurgo che in laparoscopia ha trattato la mia ernia iatale. Grazie a lui sono rinato ed ho dimenticato i farmaci e il bruciore di stomaco.

Patologia trattata
Ernia iatale e reflusso gastroesofageo.
Fundoplicatio secondo Nissen-Rossetti.
Voto medio 
 
2.5
Competenza 
 
4.0
Assistenza 
 
3.0
Pulizia 
 
1.0
Servizi 
 
2.0

Ringraziamenti

L scorso ottobre sono stato operato ai calcoli della colecisti in laparoscopia, dopo purtroppo aver fatto una pancreatite dovuta da un calcolo che mi ha otturato il dotto. Volevo ringraziare lo staff del dott. Bartolomeo Marino, è ovviamente lui che mi ha operato. Grazie anche alla medicina B del Cardinal Massaia al completo di medici e infermieri.
Grazie a tutti.

Patologia trattata
Calcolosi della colecisti.
Voto medio 
 
2.0
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
2.0

Efficienza

Esattamente un anno fa a dicembre, fui ricoverata presso l'ospedale Cardinal Massaia di Asti nel reparto di medicina A, perchè seguita da ben 12 anni dal dottor Saracco come endocrinologo, a causa di un forte attacco intestinale, ora diagnosticato -grazie all'efficiente professor Bortolotti specialista delle patologie del colon del Policlinico Sant'Orsola di Bologna- come enterocolite da lattosio.
Nell'attesa penosa e dolorosa di fare determinati esami, se pur invasivi, e di venire magari anche curata, oltre ai crampi e contrazioni addominali seguite da dissenteria, si è aggiunto un nuovo male: un dolore persistente nella parte destra dell'addome.
Inizialmente si pensava che si trattasse di appendicite, ma questa supposizione è stata subito esclusa sia dall'ecografia che dagli esami del sangue, anche se un po' sballati.
Un giorno facendo la doccia sentii di avere come una pallina proprio nella zona inguinale destra, ma la sentii solo una volta.
Lo feci presente al dottor Saracco di cui erroneamente mi fidavo. Subito mi fece vedere dal dottor Sorisio che però non trovò nulla al tatto e anzi, sapendo che sono un soprano lirico e che mi faceva male anche quando cantavo, mi consigliò: "canti che le passa!"
Da quel momento pensavano che il mio fosse un dolore inventato, o derivante da stress psicologico, tanto da mandarmi ad un consulto da una psicologa. Ci andai tre volte tanto per ingannare quel lungo tempo di attesa per poter fare gli esami e per avere una cura ai miei dolori e tanto per vedere cosa era capace di dire o di fare. Dopo la terza volta, dato che il mio male non era la testa, ma ben altro, la liquidai!!! Per chiacchierare mi basta la mia mamma eccezionale e tutta la mia solida famiglia.
A me non serviva una psicologa, ma che mi dessero una cura per i dolori che avevo giorno e notte e che inoltre, avendo perso ben 6 chili, non avevo quasi più le forze di stare in piedi.
Finalmente feci quei terribili esami quali la colonscopia, di cui ringrazio il dottor Niola che me l'ha praticata con molto rispetto e delicatezza, e l'enterorisonanza, di cui ringrazio il personale della radiologia: infermiere Angelo e la dot.ssa Angela Carbone, che sono stati dei veri angeli di nome e di fatto!!!
Dopo di che sono stata messa in cura dalla dott.ssa Battaglia della gastroenterologia di Asti con la diagnosi di colite aspecifica...
La suddetta dott.ssa mi ha curata con "budesomide", cioè cortisonici che mi hanno poi successivamente spiegato sia al Presidio Gradenigo di Torino sia dal Policlinico Sant'Orsola di Bologna, si trattava di un farmaco che di solito viene somministrato a chi è affetto da morbo di Cron.
Sono stata bene per 2 mesi perchè il cortisone mascherava sia i dolori intestinali sia quello inguinale, ma terminata questa cura inutile, il dolore è riesploso ancora più potente di prima ed accompagnato da febbriciattola persistente.
A quel punto il dottor Saracco mi fece rivedere dal chirurgo Sorisio, il quale disse o di fare una tac, o di mandarmi a Torino per fare una laparoscopia per aprire e vedere.
Ovviamente in quel caso, il dottor Saracco scelse di farmi fare altre ecografie e una tac con mezzo di contrasto, da far scoppiare il cuore, da cui però non si vedeva nulla ed anche il chirurgo Amerio che mi visitò al pronto soccorso disse che non sapeva cosa dire, e difatti non rilasciò alcuna diagnosi.
Venni nuovamente ricoverata nel reparto del dottor Saracco e solo grazie ad una dott.ssa della sua equipe, che per caso passò in visita una mattina e che suggerì di farmi fare un'ecografia in ginecologia dalla dott.ssa Ragno, arrivai a capo del mio calvario durato ben 5 mesi.
Infatti la più che efficiente dott.ssa Ragno mi ha creduta e considerata come una persona veramente bisognosa e che aveva davvero male, e dopo un'ecografia durata ben 45 minuti, ha scoperto la causa del mio male: un lipoma inguinale posizionato all'interno della parete addominale, ma che fortunatamente non intaccava alcun organo anche se continuava a crescere, se pur lentamente.
Con questa diagnosi pensavo proprio che si prendessero dei provvedimenti, invece...
Venne chiesto un consulto chirurgico e il dottor Amerio che mi vide per la seconda volta, ma questa con una diagnosi ben precisa, mi consigliò di convivere con il mio male, che non era nulla, che dovevo tenermelo e che non sapeva cosa dire... e nuovamente non rilasciò nulla di scritto.
A questo punto mi sentii proprio presa in giro e derisa, così decisi di uscire dall'ospedale di Asti che mi sembrava un branco di incompetenti, escluse ovviamente quelle poche persone di cui ho citato sopra, che mi hanno trattato con rispetto come una persona normale, dato che io sono una ragazza non vedente dall'età di 5 anni a causa di un craniofaringioma.
Grazie ad una conoscenza di alcuni miei parenti, contattai il dottor Rosina, primario della gastroenterologia del Presidio Gradenigo di Torino, grazie al quale ottenni entro 2 giorni una visita dal primario professor De Paolis della chirurgia generale del Gradenigo, il quale restò esterrefatto di quanto gli raccontai e nel vedere ben 3 ecografie ed una tac sbagliate che contrastavano l'unica giusta, cioè quella della dott.ssa Ragno. Così propose ed io accettai di rifare subito gli esami presso suddetto ospedale e così avvenne.
Rifeci gli esami il 24 aprile e, sia dall'ecografia e dalla tac fatta senza mezzo di contrasto endovenoso, si vedeva molto bene il lipoma.
Entro un mese risolvetti il problema. Infatti il 30 maggio 2014 sono stata operata al Gradenigo dal professor De Paolis, che ha asportato con intervento tradizionale il lipoma del diametro di 3,5 cm. per 5 cm. e che continuava a crescere e che stava indebolendo i tessuti inguinali; infatti il professore mi ha spiegato che oltre agli 8 punti esterni ha dovuto fare anche della sutura interna perchè c'era della debolezza dei tessuti e ha fatto anche una buona pulizia.
Mi domando: se i tessuti cedevano che sarebbe accaduto? Visto che dovevo conviverci e tenermelo?
Posso solo ringraziare l'eccellentissimo professor De Paolis, che oltre essere primario vanta anche titoli lodevolissimi e che, nonostante ciò, è di una umanità ineguagliabile e strabiliante come anche tutto il personale infermieristico che ho conosciuto sino ad ora.
Ringrazio altresì il dottor Rosina e l'endocrinologo del Gradenigo dottor Arecco, che ora mi segue con attenzione e una perspicacia non indifferente.
Dot.ssa Prof.ssa Elena Canale

Patologia trattata
Lipoma.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Al dott. MORO

La pulizia del reparto e la competenza del personale infermieristico danno vita ad un ambiente caldo e confortevole. Un voto massimo al DOTTOR MORO, PERSONA UMANA CARATTERIZZATA DA FERMEZZA E PRECISIONE, QUALITà CHE LO RENDONO SIMPATICO ED AFFIDABILE. NON AGGIUNGO ALTRO. UN RINGRAZIAMENTO DA ANTONIO E MAURIZIO TORTA.

Patologia trattata
Calcolosi e ernia ombelicale.
Voto medio 
 
4.5
Competenza 
 
4.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
4.0

Ringraziamento al Dott. Moro

Ringrazio in particolare il Dott. Moro che con la sua umanità e gentilezza mi ha seguita durante tutta l'ospedalizzazione, le cure, le visite e gli interventi, dandomi coraggio e riuscendo a riportarmi a casa dai miei bambini.
Ringrazio anche il personale infermieristico che è composto da persone competenti e pazienti.

Patologia trattata
Calcoli colecisti e complicazioni.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Grazie

Un caloroso grazie a tutti i medici, infermieri ed OSS del reparto, che per ben 39 giorni mi hanno "fatto compagnia" con competenza, cordialità ed umanità. E' facile parlare male quando qualcosa non va, troppo poco spesso si fa luce su quello che funziona, grazie alla volontà di persone che svolgono il proprio lavoro con passione.

Patologia trattata
Volvolo intestinale.
Voto medio 
 
4.5
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
4.0

grazie dott.ri Battaglia, Sorisio, Marino e staff

ringrazio di cuore tutti i dottori e gli infermieri che mi hanno seguita sin dall'inizio in modo professionale e cortese. un grazie particolare alla dottoressa Edda Battaglia, al dott. Sorisio Vincenzo e al dott. Marino.

Patologia trattata
adenocarcinoma intestinale.
Voto medio 
 
4.3
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
3.0
Servizi 
 
4.0

Un ringraziamento al dott. Pozzo

Vorrei esprimere il ringraziamento per l'alta professionalità, competenza, disponibilità ma soprattutto per l'umiltà al dott. Gabriele Pozzo che ha seguito mio marito lungo il difficile percorso della sua malattia. Avere accanto persone preparate e competenti rende le situazioni difficili più semplici da affrontare.

Patologia trattata
Neoplasia del colon.
Voto medio 
 
3.8
Competenza 
 
4.0
Assistenza 
 
4.0
Pulizia 
 
3.0
Servizi 
 
4.0

grazie Dott. Marino

Vorrei ringraziare sia il primario Dott. Marino, nonchè tutti i suoi collaboratori: nonostante fossimo un "gruppo familiare" colorito e turbolento, sono stati tutti molto pazienti, gentili e disponibili. In particolare il dottor Marino ha dimostrato di avere doti di umanita' che ne fanno un grande medico (a prescindere dalla professionalita' che non sono in grado di valutare).
Ancora grazie

Patologia trattata
neoplasia
Voto medio 
 
4.5
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
4.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
4.0

chirurgia generale asti

i dottori sono bravissimi, si prendono cura del paziente, sono disponibili e soprattutto umani. come assistenza infermieristica si lascia forse un po' desiderare.. Ancora grazie a tutti i medici.

Patologia trattata
intervento chirurgico per grosso ematoma con emorragia interna addome
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

ernia inguinale

ottimo tempismo e competenza della Dottoressa Puglisi nella visita preliminare. Ora sono in attesa della chiamata per l'intervento che spero sia in tempi brevi

Patologia trattata
ernia inguinale (visita preliminare)


Altri contenuti interessanti su QSalute