Clinica Oculistica Ospedale Udine

 
4.6 (6)
Scrivi Recensione
Reparto
Il reparto Clinica Oculistica dell'Ospedale Santa Maria della Misericordia di Udine, situato in Piazzale Santa Maria della Misericordia 15, ha come Direttore il prof. Paolo Lanzetta. Il reparto è situato al secondo piano del Padiglione 5 (degenze), mentre gli ambulatori si trovano al terzo piano del Padiglione 7. Il Day Surgery Chirurgico Specialistico è attivo da lunedì a venerdì dalle 7:30 alle 20:00. Fanno parte dell'equipe dell'unità operativa i dirigenti medici dr.ssa Francesca Menchini, dr.ssa Silvia Pignatto, dr.ssa Anna Tarantini, dr. Giovanni Ciccolo, dr. Daniele Veritti, dott.ssa Valentina Sarao.

Recensioni dei pazienti

6 recensioni

 
(3)
 
(3)
3 stelle
 
(0)
2 stelle
 
(0)
1 stella
 
(0)
Voto medio 
 
4.6
 
4.5  (6)
 
4.7  (6)
 
4.8  (6)
 
4.3  (6)

Filtra per malattia, intervento, sintomo

Voti (il piu' alto e' il migliore)
Competenza
Assistenza
Pulizia
Servizi
Commenti
Informazioni
Inviando il modulo si dichiara che quanto scritto corrisponde al vero e si assume responsabilita' legale in caso di commenti falsi. L'invio di commenti non veritieri positivi o negativi costituisce reato.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Ringraziamenti

Prima di giungere ai ringraziamenti, su QSalute desidero raccontarvi brevemente due mie storie personali, lasciando a Voi il compito di trarne le giuste conclusioni. La prima mi riguarda direttamente perché lo scorso mese di marzo ho avuto un inizio di distacco del vitreo nell’occhio destro, circoscritto poi col laser dal mio oculista di fiducia. Sembrava tutto risolto, invece all’inizio dello scorso mese ho iniziato a notare la perdita della vista nello stesso occhio. Inizialmente davo la colpa alla stanchezza e alle conseguenze del precedente intervento che non si erano mai rimarginate del tutto, fin quando circa a metà dello scorso mese, quando tutti gli oculisti erano in ferie, decisi su indicazione del mio medico di base di recarmi al pronto soccorso oculistico di Udine, dove mi visitarono senza notare nulla di che, rimandandomi da lì a un mese dal mio oculista e prescrivendomi un semplice integratore. Però le cose continuarono a peggiorare oltre alla perdita della vista iniziarono anche forti ed insopportabili emicranie fin quando sempre su indicazione e prescrizione del mio medico di base mi ripresentai in pronto soccorso oculistico a Udine. Stavolta mi trovai una giovane dottoressa accompagnata da un giovane dottore specializzando della Clinica Oculistica dell’Università di Udine, che a turno presidiano coi colleghi del reparto di oculistica dell’ospedale, il pronto soccorso. La giovane dottoressa ed il suo dottore specializzando hanno capito da subito che si trattava di un glaucoma acuto e da subito mi hanno somministrato le dovute cure e la sera a fine turno mi hanno praticato col laser un semplice forellino all’interno dell’occhio, preservandolo da danni ben più gravi. Al controllo dell’altro giorno la giovane dottoressa mi ha detto che mi posso ritener fortunato.
La seconda mia storia, che in questo contesto voglio raccontarvi, ancora oggi a distanza di tanto tempo dall’accaduto mi fa venire la pelle d’oca. Mio padre era affetto sin da giovane da problemi di ipertensione (pressione sanguigna) e dopo aver passato in rassegna diversi dottori e professori, non solo italiani, su indicazione di conoscenti, io mio padre e mia madre quarant’anni fa ci presentammo in ospedale a Udine ed in uno sgabuzzino (forse 4 x 4) dei tunnel sotterranei che non aveva nemmeno una finestra ci ricevette un giovane dottore dal camice bianco, che sicuramente aveva appena conseguito la sua specializzazione. Ebbene, quel giovane dottore dal camice bianco quel giorno prescrisse a mio padre la giusta cura a base di un cocktail di farmaci. Quella cura lo accompagnò fin alla morte - avvenuta prematuramente ma per altre patologie - e quel giovane dottore dal camice bianco di allora oggi è il prof. Alessandro Proclemer.
Ecco, come dicevo all’inizio, lascio a voi il compito di trovare il nesso che accomuna entrambi le storie, ringraziando vivamente la giovane dott.ssa Valentina Sarao e il suo assistente specializzando dott. Pier Luigi Guerin ed il mio medico di base dott.ssa Alessia Torcutti, con l’augurio che diventino i Proclemer di domani di cui noi tutti ne abbiamo un gran bisogno.

Patologia trattata
Glaucoma acuto occhio dx.


Voto medio 
 
4.3
Competenza 
 
2.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Operazione cataratta

Io non ho avuto una buona esperienza.. Ho fatto la visita per intervento alla cataratta, sono una signora di 79 anni con una grave miopia. Non sono rimasta soddisfatta perché la dottoressa che mi ha visitata mi aveva illuso che sarei ritornata a vedere, invece non ho recuperato assolutamente niente dopo la sostituzione del cristallino.

Patologia trattata
Cataratta in paziente miope.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

RINGRAZIAMENTO E RACCOMANDAZIONE

La mia scelta della clinica oculistica universitaria di Udine per un delicato intervento alla retina (pucker maculare) è stata determinata dalla riconosciuta eccellenza del reparto per interventi di microchirurgia oculare. L'operazione è stata eseguita con successo dal professor Paolo Lanzetta e dalla sua equipe, CHE VOGLIO RINGRAZIARE CON STIMA E RICONOSCENZA.
Durante la fase preparatoria all'intervento e nelle visite di controllo successive, ho avuto modo di osservare l'ottima organizzazione e l'efficiente funzionamento complessivo della struttura, sia per quanto riguarda l'attività chirurgica che per quella ambulatoriale ed assistenziale.
Ho molto apprezzato le capacità professionali di tutto il personale medico ed infermieristico e la cortesia ed il tratto umano tenuto verso i pazienti. Un ulteriore elemento che ho percepito molto positivamente è la costante presenza operativa di numerosi giovani medici in specializzazione nel reparto.
In conclusione, l'esperienza fatta mi consente di esprimere una valutazione della clinica oculistica universitaria di Udine col massimo dei voti e di raccomandarla fortemente ai pazienti con patologie oculistiche.

Patologia trattata
Pucker maculare.


Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Dal primario alla accoglienza il Top dei Top

Dal primario, Prof. Lanzetta, all'accoglienza amministrativa, è un reparto di vera eccellenza.
Professionalità, competenza e adesione all'utenza sono il biglietto da visita di questa eccellenza.
TANTO DI CAPPELLO.
Efrem

Patologia trattata
Retinopatia, doppia facoemulsione, jag laser per secondaria.
Voto medio 
 
4.3
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
4.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
4.0

ringraziamento

Un breve ricovero per un intervento di glaucoma mi ha fatto conoscere questa struttura, che elettivamente si occupa di mettere a proprio agio il paziente, fin dal primo incontro, anche attraverso la consegna di precisi, opportuni e selettivi depliants, che si possono leggere poi comodamente a casa, apprendendone l'ordinamento.
Il mio più vivo ringraziamento va a tutta l'equipe medica e al personale di reparto per la responsabilità professionale, la gentilezza e la solerzia dimostrata, che continua ora nelle visite di controllo negli ambulatori dove, malgrado le lunghe attese ed i tempi a disposizione non siano molti, viene tenuto conto dell'importanza della corretta informazione sulle terapie proposte, dando spazio alle domande del paziente e dando risposte ad un livello comprensivo.

Patologia trattata
Glaucoma.
Voto medio 
 
4.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
4.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
2.0

ottima equipe

é un reparto all'avanguardia con degli ottimi medici e personale infermieristico. Manca di uno spazio adeguato, specie per la sala d'attesa, e i servizi igienici molto limitati, soprattutto per persone diversamente abili. Inoltre gli orari d'appuntamento non sono molto precisi.

Patologia trattata
retinopatia diabetica.


Altri contenuti interessanti su QSalute