Cytotec

Cytotec

 
3.3 (5)
Scrivi Recensione
Principio attivo
Misoprostolo
Indicazioni
  • Ulcera duodenale
  • Ulcera gastrica
  • Aborto
Cytotec è un farmaco a base di Misoprostolo ed è utilizzato principalmente per ridurre l'acidità di stomaco e per proteggere lo stomaco dai danni che possono essere causati dall'assunzione di farmaci anti-infiammatori non steroidei (FANS), come ad esempio aspirina, ibuprofene, naproxene, diclofenac, meloxicam ed altri. Il farmaco è usato anche per prevenire le ulcere duodenali e gastriche durante il trattamento con aspirina o con un FANS. Il Misoprostolo, essendo una molecola simile al Gemeprost, è utilizzato inoltre per gli aborti del secondo trimestre (cosiddetti terapeutici), per preparare il collo uterino negli aborti chirurgici, oppure per favorire l'espulsione del materiale abortivo in tutti i tipi di aborto.

Recensioni dei pazienti

5 recensioni

Voto medio 
 
3.3
Efficacia 
 
3.8  (5)
Assenza di effetti collaterali 
 
2.8  (5)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Efficacia
Assenza di effetti collaterali
Commenti
Farmaci
Indica la tua fascia di età
Inviando il modulo si dichiara che quanto scritto corrisponde al vero e si assume responsabilita' legale in caso di commenti falsi. L'invio di commenti non veritieri positivi o negativi costituisce reato.
Voto medio 
 
2.5
Efficacia 
 
3.0
Assenza di effetti collaterali 
 
2.0

Non consiglio terapia con Cytotec

Aborto ritenuto a 9 settimane. Trattata con Cytotec, esperienza assolutamente negativa, una angoscia durata 12 giorni prima di espellere, e dolori atroci... Per non parlare dell'aspetto psicologico: doverlo fare nel bagno di casa tua è qualcosa di terribile. Scarsa poi l'informazione che danno i ginecologi, o meglio, la spinta che danno nel proporti questa terapia... A me avevano parlato di dolori leggermente più forti del ciclo. Assolutamente niente a che vedere con i dolori da ciclo, ma vere e proprie contrazioni, avendo partorito so distinguere il dolore. Per non parlare che dopo 1 settimana ho ancora il ciclo.
Se posso essere di aiuto a qualcuna di voi, il mio consiglio è: non fatevi convincere.

Fascia di età
Da 25 a 40 anni
Sesso
Donna
Malattia trattata
Aborto ritenuto a 9 settimane.


Voto medio 
 
3.0
Efficacia 
 
4.0
Assenza di effetti collaterali 
 
2.0

IVG con Cytotec

Purtroppo la mia gravidanza si è interrotta spontaneamente alla 5°-6° settimana. Alla decima settimana in ospedale ho preso Cytotec perché non avevo avuto neanche la minima perdita di sangue.
Prendo le prime 2 pastiglie alle 10.00, sento tanto freddo e dopo un'oretta male alla pancia e diarrea. Altre 2 pastiglie alle 13.00, stessa cosa con diarrea più accentuata. Mi dimettono dall'ospedale dopo un'ecografia; è ancora tutto lì, zero perdite. Arrivo a casa alle 20.00, iniziano le perdite. Alle 21.00 sono incontrollate, una vera e propria emorragia senza interruzione, un dolore alla pancia dato dalle contrazioni fortissimo. Ho pensato di morire, sono svenuta. È da questa mattina che non ho più perdite (sono durate quindi 6-8 ore, ma senza fermarsi mai) nè dolore, ma appena mi alzo in piedi mi gira la testa e mi tremano le gambe. Sono costretta a letto. Spero passi in fretta.
Tornassi indietro non lo prenderei, sono stata troppo male.

Fascia di età
Da 25 a 40 anni
Sesso
Donna
Malattia trattata
Aborto spontaneo ritenuto a 6 settimane.
Voto medio 
 
5.0
Efficacia 
 
5.0
Assenza di effetti collaterali 
 
5.0

Utilizzo pillole Misoprostolo

Insieme con la dottoressa abbiamo deciso di usare misoprostolo- Cytotec per terminar una gravidanza risultata in aborto interno precoce. VUOL DIRE CHE AVEVO LA CAMERA GESTIONALE MA NO L'EMBRIONE e a 9 settimane era tutto vuoto. Ho avuto tanta paura, però alla fine è andata bene... Con grande sincerità dico che il giorno della mestruazione stavo 10 volte peggio che dopo Cytotec. HO SENTITO DOLORI SOPPORTABILI I PRIMI 30 MINUTI E DOPO NIENTE. HO PRESO 6 PILLOLE e ho avuto un po' di diarrea, e al momento un po' di freddo, che è normale.
Sono stata ricoverata 6 ore perchè con le prime 3 pillole, a parte il dolore, non avevo sanguinamento... Una volta prese le altre 3, 10 minuti dopo sono andata in bagno e... è successo (ma, ripeto, non ho sentito nulla). Per me questa esperienza è stata ok, non posso dire di più perchè è una situazione strana... ma dal punto di vista fisico sto molto bene.
Ho sempre letto cose brutte ed esperienze molto, molto dure e prima di questa procedura cercavo almeno una persona che mi potesse raccontare una esperienza almeno meno dura delle altre, anche se comunque il fisico è diverso da una persona all'altra.
Desidero che tante di voi che si trovassero in questa esperienza, la possano passare come me, senza brutte cose.
PS: 10 minuti prima di prendere le prime 3 pillole di Cytotec, la dottoressa mi ha dato un Brufen! Poi un sanguinamento abbondante ma controllabile!

Fascia di età
Meno di 25 anni
Sesso
Donna
Malattia trattata
Aborto interno precoce.
Gravidanza anembrionica a 9 settimane.


Voto medio 
 
4.5
Efficacia 
 
5.0
Assenza di effetti collaterali 
 
4.0

La mia esperienza

Ho usato il Cyotec per terminare una gravidanza indesiderata.. Devo dire che ha funzionato subito, anche se all'inizio mi ero molto spaventata, ho avuto davvero paura perchè coagulavo in continuazione.. Vedevo come dei filamenti di sangue coagulato. Allora sono andata dalla ginecologa, che mi ha detto essere nella norma. Non a caso proprio il giorno dopo la visita ho espulso proprio tutto e le cose sono andate come dovevano andare.
Se ciò non fosse accaduto, mi avrebbero somministrato del Methergin affinchè mi potessi ripulire definitivamente.

Fascia di età
Meno di 25 anni
Sesso
Donna
Malattia trattata
Aborto.
Voto medio 
 
1.5
Efficacia 
 
2.0
Assenza di effetti collaterali 
 
1.0

Non accettatelo in caso di aborto ritenuto

Per un aborto ritenuto mi hanno proposto la terapia medica e non l'isterosuzione, in quanto ritenuta meno aggressiva del raschiamento.
Mi hanno così somministrato il Misoprostolo.
Al controllo prima di dimettermi mi hanno asportato ancora dei pezzi di materiale abortivo dicendo che a regola era anche andato bene. Vado a casa con dolori pazzeschi che vanno avanti. Il 18 febbraio torno a ricontrollo per eventuale terapia (o raschiamento), ma si limitano a farmi eco transvaginale dicendomi che è tutto a posto. Torno a casa. I dolori continuano fino a domenica 21 febbraio, quando decido di recarmi al PS. C'è qualcosa che non va: nell'endometrio ci sono dei grossi pezzi di materiale abortivo. Il medico li estrae, mi fa l'eco e dice che nell'utero c'è ancora del materiale frammentato, pezzetti piccolissimi che dovrei espellere con il ciclo. Ecco... io dico, non era meglio farmi il raschiamento senza prolungare la mia sofferenza fisica, ma soprattutto psichica??! 100 volte meglio il raschiamento, a quest'ora mi sarei dimenticata dello stesso. La mia domanda è: perchè questo metodo di terapia col Misoprostolo?
Non dovreste più praticarla questa terapia, è molto dolorosa e lunga.
Ragazze non prendete il Cytotec, non accettate, dite che volete l'isterosuzione!!! Il giorno dopo non avrete nè disagi nè dolori. Ve lo dice una che (purtroppo) una isterosuzione l'ha già fatta in precedenza e dal giorno dopo niente dolori e pochissime perdite. Ora invece, con la terapia farmacologica col Cytotec, ho ancora perdite dopo ben 2 settimane!!

Fascia di età
Da 25 a 40 anni
Sesso
Donna
Malattia trattata
Aborto interno.


Altri contenuti interessanti su QSalute