Medicina Gradenigo

 
4.1 (6)
Scrivi Recensione
Il reparto di Medicina Interna dell'Ospedale Gradenigo di Torino, situato in corso Regina Margherita 8/10, ha come Direttore il Dott. Giorgio Carbone. Il reparto, ubicato al III e IV piano della nuova sede - Nucleo B, si occupa di pazienti afflitti da patologie di interesse internistico. Fanno parte dell'equipe dell'unità operativa i dirigenti medici Italo Ariata Maiocco, Rosella Bavassano, Claudia Bonino, Claudia Crescenti, Federica Ghione, Tommaso Lima, Carla Olivetti, Monica Tontodonati, Mauro Valle.

Recensioni dei pazienti

6 recensioni

 
(3)
 
(2)
3 stelle
 
(0)
 
(1)
1 stella
 
(0)
Voto medio 
 
4.1
 
4.3  (6)
 
4.0  (6)
 
4.2  (6)
 
4.0  (6)

Filtra per malattia, intervento, sintomo

Voti (il piu' alto e' il migliore)
Competenza
Assistenza
Pulizia
Servizi
Commenti
Informazioni
Inviando il modulo si dichiara che quanto scritto corrisponde al vero e si assume responsabilita' legale in caso di commenti falsi. L'invio di commenti non veritieri positivi o negativi costituisce reato.
Voto medio 
 
1.5
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
3.0
Servizi 
 
1.0

PESSIMA ESPERIENZA

Ho portato la mamma di 90 anni con il 118 al pronto soccorso del Gradenigo per crisi di respiro e saturazione a 83, a seguito di broncopolmonite che non rispondeva ai normali antibiotici.
Al pronto soccorso tutto perfetto, trattata con urgenza massima gentilezza nei suoi confronti e di noi figli. Un grazie particolare al dottor Chiavassa, che conoscevamo dal precedente ricovero, per cortesia, disponibilità e grande umanità. Infatti
è stata trasferita su sua indicazione dopo una sola notte al p.s. in medicina generale al 2° piano. E qui tutta un'altra storia, niente a che vedere con il Gradenigo di una volta! Scortesia, maleducazione, incompetenza di quasi tutto il personale, con qualche eccezione. Errori gravi nella routine, che per fortuna - essendo sempre accanto alla mamma - abbiamo potuto constatare e correggere: chiusura della flebo per il cambio indumenti e dimenticato di riaprire; rimozione dell'ossigeno all'improvviso per "provare il recupero", ma poi dimenticato di misurare la saturazione, che nel frattempo era scesa a livelli drastici da pericoli di vita e di cui ci siamo accorti noi con il nostro saturimetro personale. Corsa delle infermiere e poi giustificazione consistente in ordine ricevuto da medico, che invece nega di aver dato; svariate dimenticanze di somministrazione farmaci; dimenticato di darle il pranzo che invece avevano dato alla vicina di letto (giustificazione: una accusava l'altra!).
E poi modi bruschi nei cambi che sentivamo a volte urlare dalla corsia. Incompetenza totale nel prelevare il sangue.. al terzo giorno aveva quelle due povere braccia completamente nere e viola dalla spalla al polso!
Presenza medica quasi inesistente.
Conclusione: dimissioni precoci per liberare il letto. In questo preciso contesto per contrasto alla mia ferma opposizione a queste dimissioni precoci, con paziente sempre allettata, con ossigeno fisso a 2 e flebo di antibiotico, mi è stato risposto da due medici in particolare che la mamma tanto non avrebbe camminato mai più e che l'antibiotico forse era per tutta la vita. Inoltre che la mamma a 90 anni aveva superato tutti i range... di vita e quindi ogni giorno era un regalo.
Al mio normale dissenso su queste parole sono andati in stanza e dopo 15 giorni di immobilità totale l'hanno presa sotto le braccia e trascinata al tavolino del pasto per dimostrare che camminava e quindi idonea alle dimissioni.
Non contenti ancora, le hanno diminuito l'ossigeno a 1 (da 2 che era dall'arrivo al pronto soccorso) sempre per dimostrare che era migliorata e dimissibile!!!
A nulla sono servite le mie proteste o preghiere che fossero per tenerla ancora 2/3 giorni in ospedale.
Un ringraziamento invece alla cortesia e umanità della caposala Stefania e idem per la sig.ra Toso della continuità assistenziale.
Esperienza bruttissima da non ripetere.
Il Gradenigo non è più niente di quello che era prima, perlomeno in questo reparto.
Consiglio a chi dovesse trovarsi in quel reparto: assistere il vostro caro notte e giorno e controllare tutto ciò che danno dalle medicine alle flebo, nonché ossigeno e altro.
Non fidatevi di niente e se la persona malattia è molto anziana, non aspettatevi niente dai medici...
Mi auguro che la mia esperienza sia un caso isolato, perché comunque il Gradenigo rimane il miglio ospedale di Torino. Ma purtroppo non è la struttura che crea la sicurezza, ma sono i medici e il personale che creano la struttura.

Patologia trattata
Broncopolmonite e desaturazione per difetto cardiaco (della mitrale).
Voto medio 
 
4.8
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
5.0

Citoaspirazione tiroidea

In occasione della visita per noduli tiroidei, ho trovato un reparto efficiente, personale gentile e disponibile, segreteria precisa e puntuale. In particolare mi avevano consigliato la Dott.ssa Barbara Puligheddu, che mi ha seguita con competenza, gentilezza e professionalità. Sia per visita che per agoaspirato, la dottoressa mi ha offerto supporto e disponibilità.
Consiglio, a chi ha problemi tiroidei, di affidarsi alla Dott.ssa Puligheddu e al reparto dell'ospedale Gradenigo.
Claudia 57

Patologia trattata
Struma plurinodulare tiroideo.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Bravissimo Dottor Cipolla

Per la degenza di mio papà, affetto da alzheimer e altre patologie, il Dottor Ugo Cipolla è stato veramente umano e competente. Auguro a tutti di trovare al bisogno un medico come lui.. I miei ringraziamenti anche allo staff completo.
Ottimo ospedale.

Patologia trattata
Pancreatite acuta e altre varie patologie causate da un deterioramento generale delle condizioni fisiche causate da demenza a genesi mista.

Voto medio 
 
4.3
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
4.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
4.0

Eccellenza piemontese

Tutto lo staff sanitario e non, si distingue per efficienza, competenza e grande professionalità, in particolare da parte del corpo medico. Nota di merito (credo che bisognerebbe dar loro il titolo di eccellenza medica piemontese) ai dottori Cipolla Ugo, Gancia Raffaella, Orlandi Fabio. Un elogio inoltre a tutta l'equipe infermieristica e non.
Un ringraziamento particolare lo rivolgo anche all'area critica dell'ospedale Gradenigo!!!
Con gratitudine,
Sinesi Luigi.

Patologia trattata
Insufficienza respiratoria acuta tipo 2.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

buon trattamento ricevuto

il personale medico e infermieristico del reparto è stato eccellente nell'assistenza e nelle cure prestate al nostro famigliare lungo tutto il periodo della sua degenza. Un ottimo reparto sotto ogni punto di vista.

Patologia trattata
ischemia e rottura omero.
Voto medio 
 
4.3
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
4.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
4.0

nel reparto ci sono ottimi medici

medici competenti che svolgono un lavoro ineccepibile

Patologia trattata
ictus


Altri contenuti interessanti su QSalute