Oncologia Mestre dell'Angelo

 
2.9 (11)
Scrivi Recensione
Reparto
Il reparto di Oncologia Medica dell'Ospedale dell'Angelo di Mestre, situato in via Paccagnella 11, ha come Direttore responsabile il Dott. Paolo MORANDI. Il reparto si occupa dei trattamenti per via sistemica o locale con farmaci chemioterapici, di controlli clinici durante i trattamenti chemioterapici e di controlli laboratoristici prima, durante e dopo un trattamento chemioterapico. Si occupa inoltre della sorveglianza del corretto svolgimento dei trattamenti chemioterapici e delle terapie di supporto durante gli stessi, della sorveglianza dei pazienti trattati mediante visite periodiche programmate (follow-up), della valutazione periodica dei risultati delle terapie. L'U.O di Oncologia di Venezia è anche promotrice di uno studio nazionale multicentrico di terza fase che coinvolge più di 70 Centri in tutta Italia. Fanno parte dell'equipe medica dell'unità operativa i dottori Biason Rita, Carnuccio Rosa, D'Amanzo Paola, Dalla Palma Maurizia, De Rossi Costanza, Medici Michele, Oniga Francesco, Oniga Francesco, Rumanò Laura.

Recensioni dei pazienti

11 recensioni

 
(1)
 
(2)
 
(6)
 
(2)
1 stella
 
(0)
Voto medio 
 
2.9
 
2.7  (11)
 
2.4  (11)
 
3.9  (11)
 
2.6  (11)

Filtra per malattia, intervento, sintomo

Voti (il piu' alto e' il migliore)
Competenza
Assistenza
Pulizia
Servizi
Commenti
Informazioni
Inviando il modulo si dichiara che quanto scritto corrisponde al vero e si assume responsabilita' legale in caso di commenti falsi. L'invio di commenti non veritieri positivi o negativi costituisce reato.
Voto medio 
 
4.3
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
3.0
Servizi 
 
4.0

SODDISFACENTE

Dopo aver sentito parlare malissimo del reparto di oncologia di Mestre, preoccupata mi avvio verso la mia prima visita oncologica (post intervento sempre eseguito nella stessa struttura).
Con piacevole sorpresa trovo un dottore giovane ed estremamente preparato che ha saputo spiegarmi nei dettagli qualsiasi cosa su quanto mi era capitato, tranquillizzandomi ed essendo davvero umano e cortese.
Un ringraziamento di cuore al dottor Barchiesi Giacomo.
Nelle prossime visite di controllo spero di poter avere a che fare ancora con lui.

Patologia trattata
Adenocarcinoma del grosso intestino.
Voto medio 
 
4.5
Competenza 
 
4.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
4.0

Umanità ed empatia

La dottoressa Costanza De Rossi è molto attenta e scrupolosissima. Molto umana e simpatica nonostante sia oberata di lavoro. Mi sento assistita. In una precedente esperienza si cambiava sempre oncologo a caso e questo non era positivo. Ora sono sempre assistita dalla stessa e questo è molto meglio. Anche le infermiere sono umane e attente. Certo, i tempi sono lunghi, ma il reparto purtroppo è stra- stra- pieno. Credo che la risposta del personale sia in sintonia con quello del paziente. Non sempre è facile essere tranquilli e positivi, ma se ci riesci trovi cortesia e umanità.

Patologia trattata
Carcinoma mammario.
Voto medio 
 
2.5
Competenza 
 
3.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
1.0

Visita oncologica

Prima visita con il medico per una neoplasia vescicale: nessuna informazione su cosa e come fare, si viene rispediti dall'urologo.
Personale della segreteria assolutamente maleducato, non si rende conto che dietro ogni codice o richiesta ci sono persone che soffrono..

Patologia trattata
Neoplasia vescicale.

Voto medio 
 
2.5
Competenza 
 
2.0
Assistenza 
 
2.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
2.0

Disorganizzazione

Ho avuto modo di verificare il funzionamento di diversi reparti dell'ospedale All'Angelo, notando organizzazione, precisione, attenzione, umanità, disponibilità e professionalità. Questo in chirurgia, cardiologia, cardiochirurgia, ortopedia. Da un mese sono approdata all'oncologia esempio eclatante di DISORGANIZZAZIONE che sfocia nella cattiva assistenza al paziente, con medici che cambiano continuamente, sempre in ritardo con visite imprecise e frettolose nelle quali i medici dimenticano di rilasciare prescrizioni, con conseguenti terapie che saltano, medici che non conoscono il modo operativo del reparto, con conseguenti ritardi per i pazienti. Infine, ciliegina sulla torta, riunione dei medici
del reparto con il primario indetta il martedì mattina IN ORARIO di visita, con tutti i pazienti che si accodano per or..

Patologia trattata
Tumore al seno.
Voto medio 
 
3.8
Competenza 
 
4.0
Assistenza 
 
3.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
3.0

Il personale fa la differenza

Frequentato il reparto ormai da più di 9 mesi e posso dire che siano molto lunghi nelle visite e nello stabilire la terapia..
Ho fatto visite praticamente con tutti i medici, trovandoli gentili e a modo (a parte la dottoressa Carnuccio, tatto zero nel dire le cose..).
Ci tengo a sottolineare che lavorando in équipe non si ha un solo medico che ti segue.

Patologia trattata
Tumore alla vescica.
Voto medio 
 
2.5
Competenza 
 
2.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
3.0

Consulto oncologico per mia moglie

Per un consulto a mia moglie ho valutato una freddezza nei riguardi interpersonali e una diretta valutazione che ha molto colpito la mia signora, che ha avuto un risentimento psicologico importante.

Patologia trattata
Neoplasia.
Voto medio 
 
2.0
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
3.0
Servizi 
 
3.0

ESPERIENZA NEGATIVA

L'intervento chirurgico è stato fatto in un'altra struttura ospedaliera che purtroppo non ha il reparto di oncologia.
Nel reparto di oncologia dell'ospedale all'Angelo ho avuto l'impressione che manchi totalmente l'organizzazione, dalla segreteria ai medici c'è sempre una gran confusione. Quando arrivi per una visita aspetti delle ore, non sai mai da che medico verrai seguito in quanto lavorano in equipe e ad ogni visita leggono al momento la cartella clinica, che a volte la segreteria non ha preparato. A mia sorella un giorno è capitato un dottore, di cui non faccio il nome per educazione, che voleva rifare un nuovo intervento perchè c'erano dei problemi non legati all'adenocarcinoma ma all'intervento chirurgico. Appena uscita dalla visita mia sorella telefona al chirurgo che l'ha operata e gli spiega tutto, il chirurgo telefona all'oncologo spiegandoli che era una cosa del tutto naturale e che non c'era assolutamente bisogno di un nuovo intervento chirurgico...

Patologia trattata
adenocarcinoma colon-retto.
Voto medio 
 
2.5
Competenza 
 
2.0
Assistenza 
 
2.0
Pulizia 
 
3.0
Servizi 
 
3.0

Coriocarcinoma al testicolo.

Preavviso, consiglio a tutti nel diffidare di questa struttura per i tumori. Oramai è una patologia complessa, è meglio andare in centri specializzati per il proprio tumore, vedi istituto tumori Milano o Aviano, non da generici del tumore.
Comunque, ho trattato da loro la prima parte della malattia, che a detta poi del primario di urologia oncologica del centro di tumori di Milano, visionando lo storico dei marcatori, avevano sbagliato i dosaggi dei chemioterapici, e dovevano cambiare in corso di terapia un farmaco del cocktail, perché il tumore regrediva con una curva troppo lenta.
Dopo la fine della prima serie di chemio quando la patologia sembrava scomparsa, mi ricompaiono dei noduli al polmone, marker impazziti a valori enormi in costante e prepotente risalita. Vado dal primario ora dell'Angelo il quale incrocia le braccia e dice che chiederà a suoi colleghi durante un convegno in Corea come trattare il mio caso, in più mi dice che devo fare una biopsia, l'oncologo di Milano da cui sono andato successivamente, mi dice invece che è una pratica che non serve perché si ha già l'istologico del primo intervento al testicolo. Insomma, qui a venezia il primario mi ha detto che dovevo prendere il biglietto di sola andata in anticipo facendomi venire fuori un esaurimento nervoso. Preso armi e bagagli, e via a Milano, ma a Milano ci sono andato di testa mia (dovevo aspettare il viaggio in Corea per sapere che cosa dovevo fare), dove ho trovato standard professionali e sicurezza nel trattare il mio caso a livelli elevati! Riconsiglio di andare direttamente a Milano, Aviano a farvi vedere, è la vostra pelle in gioco!

Patologia trattata
Coriocarcinoma al testicolo.
Voto medio 
 
2.0
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
1.0

Io sono rimasta delusa

Sono rimasta molto delusa dalla superficialità con cui viene trattato il paziente, sembra di stare all'ufficio di collocamento, dentro uno fuori un altro.
Cosi non ricordano i casi, infatti hanno trascurato particolari della malattia di mio marito e oggi grazie a questo gli fanno la tracheotomia..

Patologia trattata
neoplasia polmone: adenocarcinoma con metastasi.
Voto medio 
 
2.5
Competenza 
 
2.0
Assistenza 
 
2.0
Pulizia 
 
3.0
Servizi 
 
3.0

disinteresse e indifferenza

mia sorella ha fatto da poco una visita di controllo per un tumore trattato qualche anno fa e fortunatamente sta bene. Il medico che l'avrebbe dovuta visitare e dico avrebbe, era al telefono a parlare dei fatti suoi con la segretaria per spostare i suoi appuntamenti. non ha quasi degnato di uno sguardo noi e i gli esami clinici che avevamo portato, sempre stando al telefono ci ha detto di tornare tra sei mesi,noi " come tra sei mesi?" C'è qualche cosa? Ha dato un'occhiata ed ha detto no no tra un anno. Poi noi aspettiamo il suo congedo ma ci dice: siete ancora qui? Alla faccia dell'educazione e dell'empietà. Siamo basite. Peccato che per colpa di qualcuno non si crede più a nessuno!!! Sono educata non faccio il nome del medico.

Patologia trattata
adenocarcinona polmonare.
Voto medio 
 
3.0
Competenza 
 
4.0
Assistenza 
 
3.0
Pulizia 
 
3.0
Servizi 
 
2.0

nessuna carità cristiana

informare il paziente sulle sue reali condizioni è giusto... "infierire" quando non necessario non lo credo. tra le altre cose il nostro oncologo è rimasto per ben tre mesi senza una parte della cartella clinica, non potendo così avere un quadro completo della situazione, non prescrivendo medicinali essenziali ad arginare la corsa del tumore e dando già per spacciato chi spacciato non era .. almeno mentalmente. al reparto manca una cosa importante: il sostegno psicologico di supporto al malato e la capacità di dare al paziente una cosa importante come la speranza!!

Patologia trattata
carcinoma con metastasi ossee.


Altri contenuti interessanti su QSalute