Ospedale di Cetraro

 
3.3 (2)
Scrivi Recensione

Giudizio dei pazienti

Voto ospedale
 
3.3 (2)
Voto reparti
 
3.9 (20)
Indirizzo
località Testa, Cetraro (CS)
Telefono
0982 9771
Lo Spoke Paola-Cetraro è una struttura di II livello che ha sede a Paola e a Cetraro presso l'ospedale Giovanni Iannelli. La struttura è oggi un'unica grande realtà ospedaliera territoriale che nella sede di Cetraro conta su 50.000 mq. di superficie ed è dislocata su 3 padiglioni, con una capacità ricettiva di circa 500 posti letto. Gode di un’ampia aria di elisuperficie, si collega alla S.S. 18 con diverse vie di accesso, è dotata di 4 sale operatorie ed è per questo sede di DEA di I livello. Unità operative: Anestesia e Rianimazione, Patologia Clinica, S.P.D.C., Ostetricia e Ginecologia, Microchirurgia Oculare/ Oculistica, Pronto Soccorso, Medicina, Urologia Chirurgia, Fisioterapia, Diagnostica per immagini, Dermatologia, Servizio di Odontoiatria Sociale, Cardiologia e UTIC, Dialisi, Diabetologia, Endoscopia Digestiva.


Recensioni dei pazienti

2 recensioni

Voto medio 
 
3.3
Competenza 
 
3.0  (2)
Assistenza 
 
3.0  (2)
Pulizia 
 
4.0  (2)
Servizi 
 
3.0  (2)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Competenza
Assistenza
Pulizia
Servizi
Commenti
Informazioni
Inviando il modulo si dichiara che quanto scritto corrisponde al vero e si assume responsabilita' legale in caso di commenti falsi. L'invio di commenti non veritieri positivi o negativi costituisce reato.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Covid - reparto pneumologia Dott. Malomo

In seguito al mio contagio da Covid-19, sono stato ricoverato all'ospedale Annunziata di Cosenza. Dopo una degenza di 10 giorni, attorniato da personale medico e paramedico eccezionalmente competente che non ha trascurato nulla per curare la mia patologia da Covid, mi è stato riferito che mi avrebbero trasferito in un centro sub intensivo per fare spazio a pazienti più critici.
Mi hanno trasferito così all'ospedale Giovanni Iannelli di Cetraro, e a me è sembrato di essere stato trasferito da un reparto all'altro del paradiso: anche a Cetraro pieno di ANGELI, un cast eccezionale di medici diretti dal dottor Giovanni Malomo e un team paramedico estremamente competente, disponibile, gentile e soprattutto UMANO.
Non vedo il loro volto, ma sento il loro cuore.
Costretti ad operare in condizioni estreme, mascherina, visiera, tuta spaziale e tre paia di guanti, è difficile in questo contesto sentire il battito di un'arteria sul polso della mano per effettuare un prelievo ematico, eppure loro ci riescono facilmente.
Sono convinto che grazie alla loro professionalità, questo sarà l'ultimo passaggio prima del mio ritorno a casa completamente guarito.
GRAZIE. Grazie di cuore a tutti. CHE DIO VI BENEDICA.

Patologia trattata
Polmonite da Covid-19.


Voto medio 
 
1.5
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
3.0
Servizi 
 
1.0

COMMISSIONE MEDICA PER INVALIDITà

In Italia, come a Cetraro, non funziona più niente nell'apparato pubblico e statale.
Sono un paziente malato di epilessia dall'età di 3 anni, ora ne ho 40. Lo Stato (Mario Monti) ha fatto la legge per togliere le invalidità ai veri invalidi. Il paziente non prende i soldi per mangiare e rischia di morire senza cure e affamato.
I medici hanno preso i referti e, dopo un mese, non danno la invalidità al paziente.

Patologia trattata
EPILESSIA.
Punti di forza
Incapacità ad essere al servizio della gente, incapacità a capire i reali bisogni dei malati.


Altri contenuti interessanti su QSalute