Pronto Soccorso Ospedale Cuneo

Pronto Soccorso Ospedale Cuneo

 
3.6 (9)
Scrivi Recensione
Il reparto di Pronto Soccorso dell'Ospedale Santa Croce di Cuneo, situato in Via Michele Coppino 26, è classificato come Dipartimento di Emergenza e Accettazione (DEA) di II livello, nonché centro di riferimento per la provincia di Cuneo (Hub), perché è in grado di erogare tutte le prestazioni di base e di alta specialità (Cardiochirurgia, Neurochirurgia, Rianimazione Neonatale, Chirurgia Vascolare, Radiologia interventistica, Emodinamica, ecc.), con sola esclusione della terapia dei grandi ustionati e della microchirurgia della mano, per le quali si ricorre a consulenze e trasferimenti presso i Centri specializzati in Regione e fuori Regione.

Recensioni dei pazienti

9 recensioni

 
(5)
 
(1)
3 stelle
 
(0)
 
(2)
 
(1)
Voto medio 
 
3.6
 
3.5  (9)
 
3.6  (9)
 
4.0  (9)
 
3.5  (9)

Filtra per malattia, intervento, sintomo

Voti (il piu' alto e' il migliore)
Competenza
Assistenza
Pulizia
Servizi
Commenti
Informazioni
Inviando il modulo si dichiara che quanto scritto corrisponde al vero e si assume responsabilita' legale in caso di commenti falsi. L'invio di commenti non veritieri positivi o negativi costituisce reato.
Voto medio 
 
4.5
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
4.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
5.0

OTTIMA IMPRESSIONE

Sono stata al pronto soccorso il 16 luglio e successivamente il 19 per tremendo dolore allo stomaco. Ho trovato medici e infermieri gentili e competenti, specialmente la dottoressa Artana Nicoletta, che ha fatto di tutto per farmi stare meglio. Devo ancora risolvere, a brevissima farò nuovi accertamenti prenotati da loro.
Certo, i tempi di attesa non sono sempre brevi, ma ti assistono adeguatamente pur essendoci sempre tanti pazienti in attesa, e comunque sono tutti umani e gentili, in base alle mie esperienze.

Patologia trattata
Tremendo dolore stomaco.



Voto medio 
 
1.0
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
1.0
Servizi 
 
1.0

Attesa al pronto soccorso..

Sono entrata stamattina in pronto ore 10.00. Soffro di asma bronchiale. Sono in crisi di apnea, fatta puntura di cortisone ieri ma non sono migliorata.. dico quindi che respiro male (ma si notava anche senza dirlo..). Misurano i parametri vitali e sono a posto, mi assegnano codice verde.. Siamo in tanti è vero, ma vedo passare molte persone arrivate dopo di me sempre con codice verde. Alle 15.00 siamo rimasti in 4- 5 di quelli arrivati più o meno insieme... Io e un'altra ragazza che accompagna la mamma andiamo a chiedere quanto dobbiamo aspettare. Io intanto continuo a respirare a fatica seduta su una sedia, stanca, perchè sia l'attesa che il cattivo respirare stanca a prescindere... L'infermiera del triage ci dice che "c'è ancora da aspettare tanto tanto."... Noi chiediamo come mai ancora "tanto tanto".. sono 5 ore che siamo lì.. ci viene risposto che fanno passare chi è in pericolo di vita, ma a noi non sembrava... E' passato chiunque.. persone che non hanno avuto il tempo di sedersi e già chiamate.. persone anziane, e sì d'accordo sono anziane, ma portate dai parenti perchè sembra che siano giorni che non stanno molto bene... Certo perchè chiamare il medico di famiglia nei giorni in settimana è scomodo, si lavora, meglio portarli al pronto soccorso questi poveri anziani il sabato quando fa comodo.... Io e la ragazza diciamo che non va bene così, l'infermiera ci risponde che non sa cosa dirci, che se ce ne vogliamo andare di lasciare detto il nome così ci cancella... Io me ne vado, almeno posso tornare a casa e mettermi coricata perchè la stanchezza è tanta, posso farmi un aerosol che, seppur poco, è sempre meglio del niente che mi è stato fatto al pronto soccorso.
Faccio notare l'atteggiamento dell'infermiera del pronto soccorso: già adirata al telefono con non so chi, in ricerca disperata di un elettricista che in quel momento per lei era il problema principale.

Patologia trattata
Crisi di apnea (non trattata).
Voto medio 
 
1.5
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
3.0
Servizi 
 
1.0

VERGOGNOSA ATTESA

Entrata al Protno soccorso alle ore 17.30 di LUNEDÌ 12 marzo us, mi è stato assegnato un codice verde.
Ho lasciato il Pronto soccorso SENZA ASSISTENZA ALCUNA E/O DIAGNOSI alle ore 24.00.
È chiaro che i codici rossi e gialli necessitino di assistenza immediata e tempestiva, ma francamente 7 ore certe di attesa - e altrettante presunte visto che i pazienti prima di me erano 14 - mi sembrano davvero TROPPE.

Patologia trattata
Vomito, nausea, cefalea intensa.

Voto medio 
 
4.8
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
5.0

Ringraziamento

Vorrei ringraziare il dottor Allione Attilio per la sua immensa capacità professionale e umana dimostra domenica 11 marzo 2018 al pronto soccorso di Cuneo, per aver visitato in modo accurato mio padre ottantenne per vertigini.
Un immenso grazie a tutto lo staff.
Gabriele Pellegrino

Patologia trattata
Vertigini.
Voto medio 
 
4.0
Competenza 
 
3.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
3.0

Lascio giudicare

Ingresso con ambulanza ore 10.59. Adesso sono le 16.24 e mi dicono che ho 5 persone davanti e mi danno un foglio che dice "90 minuti di attesa media".
Lascio a voi giudicare.

Patologia trattata
Ansia. Tachicardia.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Grazie al dott. Attilio Allione

Un immenso grazie al Dott. Allione Attilio. Sono entrato in ospedale per una presunta colica renale, ma grazie al dottore, si è scoperto un problema al mio rene sinistro. Posso solo dire che in seguito mi hanno asportato il rene, ma tutto è andato bene perchè grazie a Lui il tumore è stato preso in tempo.
Avrei molto piacere sapere il suo cellulare per poterlo ringraziare di persona.
Distinti saluti. Grazie.

Patologia trattata
Presunta colica renale.
Voto medio 
 
1.8
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
1.0

Siete a volte solo una perdita di tempo

Scandaloso il modo in cui vengono fatti aspettare i piccoli pazienti.. Ore di attesa mentre i medici e infermieri perdono tempo senza che nessuno venga visitato. Ma noi genitori quando il sabato o la domenica abbiamo i bambini malati, cosa dobbiamo fare??? Sono arrabbiata e spero che prima o poi qualcuno intelligente si prenda cura dei reparti, soprattutto quelli pediatrici, perchè chi va lì vuol semplicemente una cura che un medico a pagamento dà dopo pochi minuti di visita.

Patologia trattata
Nessuna: sono uscita con febbre alta e diverse vomitate dopo 3 ore di attesa senza che nessuno avesse visitato mio figlio.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Qualità e Accoglienza del Pronto Soccorso

Il giorno 11 Settembre 2013, a seguito di un morso da cane, ho usufruito dei Servizi del Pronto Soccorso.
Ho potuto constatare che la Qualità del servizio di Accoglienza, l'interpretazione del Triage e i conseguenti Tempi di Attesa, sono frutto di un ottimo Coordinamento e applicazione Professionale da parte
degli Operatori. Un plauso al Medico che mi ha ricevuto (dott. Luca Dutto) e dell'Infermiera coaudiatrice (Signora Chiara Bonifazio). Ho apprezzato l'informazione sul Protocollo proposto (Vaccinazione Antitetanica e utilizzo di
Gammaglobuline con l'eventuale rischio esposizione), unitamente alla terapia antibiotica.
La mia esperienza ultraTrentennale nell'ambito Sanitario e nella Tutela dei Diritti dei Cittadini / Utenti, mi permette di specificare che l'applicazione e il rispetto di parametri fondamentali, quali il Consenso Informato e la Partecipazione attiva del Cittadino (Utente-Cliente), rende merito all'Azienda ed ai Suoi Operatori.
Ringrazio conseguentemente per il Servizio e l'Accoglienza riservatami nel Reparto del Pronto Soccorso:
Il Direttore Generale dell'Ospedale Santa Croce di Cuneo,
il Dott. Bruno Tartaglino, Primario del Pronto Soccorso,
il Dott. Luca Dutto,
l'Infermiera Coaudiatrice, Signora Chiara Bonifazio.
Rimango a Vs. disposizione e porgo cordiali saluti,
Ezio Vallana.

Patologia trattata
Morso da Cane.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Una lunga giornata- dott. Allione

Poco più di un anno fa sono stato vittima di una brutta caduta sugli sci, le cui conseguenze si sono poi dimostrate meno gravi di quanto apparissero in un primo momento. A causa della frattura di due costole e un trauma facciale, con breve perdita di conoscenza, ho dovuto subire una lunga serie di esami diversi, per cui ho dovuto passare l'intera giornata al pronto soccorso, per poi essere trattenuto in osservazione per ulteriori 24 ore. Tutto il personale, infermieri e medici, è stato estremamente premuroso e attento, prodigandosi in ogni modo per alleviare il peso delle lunghe ore trascorse in barella. In particolare vorrei ringraziare il dottor Allione che, molto scrupoloso e gentile, è stato anche particolarmente prodigo di informazioni sul mio stato di salute e sul possibile andamento della convalescenza. Non lo auguro a nessuno, ma in caso di incidente, al pronto soccorso del Santa Croce non ci si sente abbandonati.

Patologia trattata
Traumi vari per incidente sciistico.


Altri contenuti interessanti su QSalute